In vacanza con il fidanzato di mamma o la fidanzata di papà

Vorrei affrontare insieme a voi un tema che coinvolge sempre più famiglie e che d’estate sviluppa sfaccettature delicate. Sto parlando delle vacanze per i bambini delle coppie separate.

In queste situazioni, anche le vacanze rappresentano un momento nel quale condividere, un po’ con mamma e un po’ con papà, il tempo della pausa estiva. E se la mamma o il papà hanno un nuovo compagno o una nuova compagna, la situazione si complica. Soprattutto se quel compagno o quella compagna prima non erano stati presentati “ufficialmente” ai bambini. E, soprattutto, se il fidanzato di mamma o di papà non ha mai dormito prima a casa, non ha mai condiviso periodi d’intimità con i bambini tali da far comprendere loro la nuova unione che si è creata nella vita dei loro genitori.

I genitori dovranno essere molto attenti a non permettere che i nuovi partner adottino atteggiamenti sostitutivi di ruoli materni e paterni. Oppure che vengano presentati in modo sconsiderato, all’improvviso, senza i necessari passaggi emotivi, approdando nella stanza da letto dell’albergo delle vacanze per dormire con la mamma o con il papà senza graduali passaggi di conoscenza, comprensione, accettazione della situazione da parte dei ragazzi.

Parliamone insieme, cerchiamo di capire meglio il problema… anche attraverso le vostre storie personali. Le vostre  domande e storie saranno raccolte nei commenti e nel forum alla sezione Viaggiare con i bambini.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Related posts:

Related posts:

  1. Fardello estivo: i compiti delle vacanze
  2. Cosa far leggere ai nostri figli d’estate?
  3. Il mio compagno ha assistito al mio parto e da allora non riesce più a toccarmi

6 Commenti a “In vacanza con il fidanzato di mamma o la fidanzata di papà”

  1. 1

    Ciao,posso dire che concordo molto su ciò che è stato detto….E’ vero,quando ci si separa,già per i nostri figli potrebbe essere un trauma eppure quello che la mamma o il papà abbiano al loro fianco un’altra persona.Io sto vivendo la separazione,al mio fianco ho un compagno e le mie bimbe sono tranquillissime.Ho cercato di farlo conoscere un pò alla volta,poi con una vacanza per Capodanno(anche con suo figlio) e questa estate tutti insieme in vacanza (anche questa volta con il figlio di lui,anche da richieste sia dalle mie bimbe che dal figlio del mio compagno).Penso che questo sia il miglior modo per instaurare un bel rapporto,cercando di far capire sia ai nostri figli che a quelli dei propri compagni,che non si vuol togliere nulla a loro,anzi creare una visione di “famiglia” diversa.Purtroppo a volte a causa di gente bigotta ed abbastanza poco intelligente,che fanno di una vacanza un momento di tensione;Come dal fatto che l’ex faccia casini per impedirne il buon risuktato di ciò e mettendo solo in gran confusione i propri figli.
    Come ultima cosa vorre dire che molto spesso (certi genitori)con la scusa di voler protteggere e non traumatizzare i figli,fanno cose a dir poco “sane”.
    Cercate di vivere la separazione in modo civile e lasciate perdere l’orgoglio che molto spesso è la tomba della ragione.

  2. 2

    Grazie per la condivisione. E’ certamente positivo poter leggere l’esperienza di chi è riuscito a trovare un buon equilibrio proprio rispettando le tappe emotive che presiedono nei bambini e nei ragazzi , alla presa di coscienza che la loro famiglia si è trasformata in una famiglia allargata.
    Vero è, però, che non bisogna sottovalutare il dolroe e la rabbia di tanti adulti che non sono riusciti ad elaborare il dolore di essersi lasciati male o di essere stati lasciati. Quel dolore e quella rabbia sono così forti, a volte, da suggerire ad una coppia, comportamenti profondamente inadeguati dei quali i figli sono testimoni coinvolti. Bisogna, allora,prenderne coscienza e fari aiutare perchè sia serena non solo l’estate ma torni verametne il tempo della serenità.

  3. 3

    Io parlo da Figlia…sapete quel’è il vero problema di voi genitori separati?La maggior parte di voi e che siete troppo impegnati a pensare che i vostri figli gli farebbe piacere andare in vacanza con MAMMA e PAPA’ andare tutti insieme (insomma una famiglia allargata)e allora si che è la vacanza più divertente che ci perchè farete vedere che anche se mamma e papà non sono piu’ insieme loro ci sono SEMPRE…e poi lasciate i problemi a casa fregatevene e perchè lui e lei e bla bla TUTTI INSIEME….
    VI AUGURO BUONE VACANZE…

  4. 4

    insomma chi ha più inteligenza la usi…
    è brutto fare la guerra tra genitori la famiglia è bella per state tutti bene insieme…

  5. 5

    Cara Nicole niente è più triste per un figlio di sentire i genitori denigrarsi ed arruffarsi…una volta una bimba di 9 anni ascoltando la mamma lamentarsi delle lacune e mancanze dell ex marito, rivolse alla madre una domanda…mamma perchè non la smetti ed inizi a ragionare con la mente del cuore?
    Ascoltiamo i nostri figli…apriamo il cuore, anche quando è difficile perchè siamo ferite…
    Un abbraccio,
    Maria Rita Parsi

  6. 6

    io penso che sia sbagliato discutere dinnanzi ai bimbi,ma avvolte quando siamo risentite non riusciamo a trattenerci……..il mio bimbo ha due anni e vorrei avere un consiglio
    io è il mio compagno siamo separati da circa un anno è il bimbo l ho cerca tanto,lui non è molto presente io non so che fare ,come parlargli,come spiegargli questa situazione,nonostante non sottovaluti la sua sensibilità,mi sembra che sia ancora troppo piccino, non so ,anche se avvolte è lui che stupisce me

...

E tu cosa ne pensi?

Notify me of followup comments via e-mail. You can also subscribe without commenting.


Switch to our mobile site