Care amiche, donne e mamme,

mi piacerebbe raccogliere esperienze-emozioni-fatiche-scontri-disagi  manifestati con il rientro a lavoro dopo la maternità.

  • Come avete conciliato tempo CASA-LAVORO?
  • Avete trovato servizi a supporto – asili nido, kinder house, baby sitter- pubblici o privati?
  • E come siete state accolte al vostro rientro?

E’ cronaca di questi giorni, sia in Italia che all’estero, il disagio, quando non l’avversione, subita da mamme famose – Vanessa Incontrada, Andrea Nahles – e mi chiedo quanto questo fenomeno sia diffuso e quanti problemi debbano affrontano le mamme “normali”….

Attendo le vostre testimonianze.

6

Care Amiche,

nell’aprire l’anno, vorrei parlare con voi della ricerca della felicità; vorrei farlo parlando proprio di noi donne… E’ per me importante affrontare, come altre esperte (giornaliste, parlamentari, educatrici, psicologhe, scrittrici) hanno già fatto, la questione delle donne che vogliono diventare madri “da sole”, senza la presenza, accanto a loro, di un partner.


Continua dopo il click...

5

Allarmismo, sì certamente. Direi anche igenismo eccessivo.

Questi atteggiamenti sono inutili e a volte fanno perdere di vista i pericoli veri.

Frutta e verdura se lavati sotto l’acqua corrente possono essere tranquillamente consumati, non è necessaria amuchina o simili che risultano comunque sostanze chimiche. Evitiamo piuttosto di lasciare nel acqua le verdure tagliate perchè si comportano come fiori e assorbono loe sostanze che liberano nell’acqua di lavaggio.

Preoccupiamoci della qualità degli alimenti che mangia una mamma: evitiamo i grassi idrogenati, contenuti negli gli oli vegetali usati dall’industria nei prodotti da forno o nel olio diverso da quello extravergine di oliva. Sono dannosi per la salute di mamma e feto.

Salumi e affettati non sono di certo alimenti idispensabili, anzi! Solo il prosciutto crudo dorebbe trovare posto sulla tavola. In commercio ce ne sono ormai di garantiti a tal punto che possono essere consumanti anche in gravidanza. Gli altri insaccati contengono conservanti, nitriti, sali, lattosio e sono privi di valenza nutrizionale.

Evitiamo i prodotti in scatola e quelli pronti preparati con materie prime scadenti, margarine vegetali, surrogati di latte e uova, antiossidanti e conservanti.

Attenzione ai metalli tipo alluminio e piombo degli scatolami, padelle e alimenti che ne contengono come i pesci grassi, il tonno per primo. Limitarne al minimo l’impiego. Il pericolo dei crostacei è in primis l’infezione da virus epatitici, ma solo se consumati crudi o poco cotti. In pratica vongole, cozze e altri molluschi potrebbere essere consumati, ma si preferisce evitarne l’uso perchè sono comunque pesci spazzini, di dubbia provenienza. Pangasio, persico, gamberi pescati nell’oceano e alle foci di fiumi indiani non sono di certo tra i pesci da preferire per lo scarso controllo delle condizioni igenico-sanitarie della pesca in quelle zone.

Dott.ssa Sara Farnetti

0

8

L’alimentazione per mamme in attesa

Si parla di: cibo

Alimentazione per donne in attesa

Care Amiche,

rendiamo più nostra la giornata mondiale dell’alimentazione, regaliamoci qualche consiglio prezioso…
Per tutte le mamme in dolce attesa, ecco le indicazioni della Dott.ssa Sara Farnetti. Ascoltiamo il nostro corpo, ricordando sempre che siamo ciò che mangiamo.
Nei prossimi giorni parleremo anche dei bimbi; la loro alimentazione è l’asse portante del corretto sviluppo del triangolo della salute.

L’alimentazione in gravidanza deve garantire un adeguato apporto proteico, lipidico e glucidico ma sono altrettanto importanti minerali, ferro e calcio, i micronutrienti e le vitamine. Chi meglio della natura può fornirceli attraverso gli alimenti?

  • Variare sempre gli alimenti. Inserire un frutto e una verdura cruda sempre diversa tra pranzo e cena.
  • La verdura cruda è essenziale, ben lavata può essere consumata con tranquillità. Associamola sempre alle proteine, carne e pesce, per facilitare il lavoro del rene.
  • Se la digestione è lenta evitare le verdure bollite, meglio se saltate in olio caldo per accelerare la funzione del fegato e i processi digestivi.
  • Le verdure migliori ricche di calcio e ferro sono tutti i broccoli, le cicorie, la rucola, gli agretti. Un pugno tra olive, mandorle e pinoli non tostati sono ottimi per integrare i minerali e gli acidi grassi essenziali. Il calcio si trova anche nei pesci, preferire quelli bianchi e sempre cotti.
  • La carne, specie rossa, meglio a pranzo. Evitarla a cena, come pure il pesce, se è presente insonnia. La pasta a cena, circa 60-70 gr, con verdure, concilia il riposo notturno, è digeribile, non sovraccarica il rene e favorisce la risoluzione degli edemi alle gambe.
  • Il menù del pranzo deve prevedere proteine, 70 pane tostato o 50 pasta, verdure crude e un frutto
  • A cena, se la mamma è in sovrappeso, meglio evitare il frutto se il piatto di pasta è un po’ più abbondante, associare invece sia la verdura cruda che quella cotta.
  • Se l’intestino è pigro consumare un kiwi a colazione e, se necessario, uno prima dei pasti.

8

2

Il trionfo sulla scienza

Si parla di: maternità

Si è parlato, in questi giorni, tanto e spesso, di provette e fecondazioni assistite. Se ne è parlato, soprattutto, per l’assegnazione del premio Nobel Robert Geoffrey Edwards, padre della fecondazione in vitro.  Al punto che  i successi ottenuti facendo nascere  “artificialmente” milioni di bambini sembrano paragonabili ad una  stravolgente rivoluzione quale quella che, in Cina, si potrebbe determinare allorquando sarà noto, anche  ai cinesi, che a vincere il Premio Nobel  per la Pace è stato,  proprio in questi giorni, Liu Xiaobao  incarcerato nel suo paese per aver osato esprimere le sue idee, dopo la rivolta di  piazza Tiananmen, con il documento della “Charta 08”.

La notizia, però, della quale ci prendiamo oggi cura è di quelle che decretano, e scusate la poetica rima, il trionfo della natura. A Viareggio, una donna di 54 anni ha partorito “naturalmente” una bambina, Adria. L’ha fatto senza l’aiuto di scienza alcuna se non quella antica della vita che prende le forme della vita quando, incredibilmente, flessibilmente, essa decide di trasformare in esistenza il richiamo d’amore di un fisico rapporto umano tra un uomo e una donna.

Certo, per un bambino che viene al mondo da genitori anziani qualche difficoltà può presentarsi, anche nell’immediato. Lo sottolineiamo ancora. Poiché, se è vero che tenerezze e cure non gli dovrebbero mancare ( infatti le persone mature, i “genitori-nonni”, spesso ammaestrati dalla vita, sanno, più dei giovani genitori, amare, vezzeggiare, comprendere, educare con contenimento e cura i bambini ) è anche vero che le persone mature si avviano, comunque, al declino. E i bambini temono il declino fisico e psichico dei loro riferimenti  affettivi, anche se oggi è molto lento e la vita si è allungata e le persone anziane di un tempo sono diventate quelle centenarie di oggi, come dire che l’amore dei bambini per i nonni è grande ma essi ne temono la fragilità e la possibile perdita. Man mano che essi crescono, infatti, e i nonni  (e, così, i genitori-nonni!)  invecchiano sempre più. Bambini che nascono da genitori quasi sessantenni avranno vent’anni quando la loro mamma e il loro papà ne avranno ottanta e i loro nonni forse da tempo già non ci saranno più. Il senso di solitudine di questi figli della maturità, allora, va combattuto immediatamente  poiché, doloroso a dirsi!,  ma tutta la vita è anzitutto un combattimento contro l’angoscia di finire della quale ogni essere umano ha subito coscienza, già nella memoria del corpo.

Auguri comunque ad Adria, a sua madre, a suo padre. La vita è vita da vivere.  Sempre.

2

Il tema: le mamme e il sonno

Si parla di: sonno

donne mamme sonno gravidanza

Dormire di notte con un neonato in casa, incubi in gravidanza, bambini insonni, notti agitate o tanto bisogno di riposare per  8 ore filate?

0

Ho 2 figli uno di 6 anni, l’altro di 2. Con tutti e due i figli abbimo fatto sesso dal 4 mese fino a che il pancione ce lo ha permesso. E’ stato bellissimo perchè fare sesso liberamente senza paura di rimanere incinta o con le varie precauzioni dà un appagamento indescrivibile. Dopo il parto niente più. Calo del desiderio, troppa stanchezza tra poppate notturne, diurne cambio pannolini ecc……lo abbiamo rifatto dopo qualche mese…..poverino mio marito !!!!! Va bè però i figli li ha voluti anche lui …….ciao a tutte.

di crisgiu dal forum sesso in gravidanza. Vuoi raccontarci la tua storia? Parliamo insieme di sessualità e maternità.

0

Io ho già una figlia di 5 anni e un altro in attesa e la mia ginecologa alla visita post parto della prima mi ha chiaramente detto che anche se allattavo si poteva rimanere incinta, così mi ha consigliato se ero d’accordo (e lo ero moooolto) unapillola anticoncezionale che si può assumere anche se si allatta.
Infatti l’ho subito presa, ho fatto sesso e non sono rimasta incinta.

di fedlin dal forum sesso in gravidanza. Vuoi raccontarci la tua storia? Parliamo insieme di sessualità e maternità.

0

Il sesso in gravidanza siamo riusciti sempre bene o male a farlo, solo due volte ho avuto delle perdite rosa , ma il ginecologo mi ha sempre tranquillizzato che era normale..
Adesso che ho partorito da 3 mesi ancora non abbiamo riiniziato, sarà che ancora non c’è stato modo o tempo..
però non c’è stato neanche l’impegno da parte nostra di ritagliarci un momento per noi!
Domani è domenica e cascasse il mondo ci voglio provare..
però mi preoccupa anche il mio ragazzo perchè sembra non gli stia mancando proprio per niente!!!!!!!!!
Visto che non c’ha mai provato!!!!

di lucilla979 dal forum sesso in gravidanza. Vuoi raccontarci la tua storia? Parliamo insieme di sessualità e maternità.

0

Ciao a tutte… premetto che sono ancora in dolce attesa e fino ad ora ho avuto una gravidanza veramente eccezionale (niente nausee, vomiti o altri disturbi).
Superato un primo momento di paura da parte di entrambi di poter creare qualche problema al piccolo gnomo, abbiamo riscoperto una sensualità più dolce, ma estremamente emozionante
Per adesso le mie “dimensioni” sono abbastanza contenute e quindi continuiamo a diversificare le posizioni.
Forse più avanti sarà maggiormente difficile ma studieremo il da farsi.

di sonietta_1976 dal forum sesso in gravidanza. Vuoi raccontarci la tua storia? Parliamo insieme di sessualità e maternità.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

1


Switch to our mobile site