zucchini e melanzaneHo esagerato con la spesa: ho comprato troppe zucchine e melanzane. Siamo solo in due, più qualche amico di passaggio, e ora che ci faccio con tutte queste bontà di stagione? Soluzione: le griglio e le metto da parte!
Ora vi racconto cosa ho fatto ieri e poi vi darò una ricetta più “classica” per conservare in barattolo le zucchine, ma anche le melanzane.
Ieri mattina mentre preparavo il pranzo ho cominciato a tagliare a fette sottili quattro zucchine e due melanzane e ho cominciato a grigliarle, senza l’aggiunta di olio. Niente di niente! Bastano una buona padella antiaderente molto calda e la verdura. Non ho neanche fatto spurgare le melanzane con il sale, come mi raccomanda sempre la mamma, perché erano dolcissime e molto buone.
A questo punto, finita la fase di cottura, avevo davanti a me due possibilità:
1. Salarle, bagnarle con un goccio di olio (dico proprio un goccio, quindi massimo due cucchiaini), cospargerle con un po’ di erbette fresche tritate e lasciarle in una scatola a chiusura ermetica per usarle a mio piacimento nei giorni successivi.
2. Inserirle una a una in piccole cocottine, alternando ogni fetta con una spruzzata di sale e una foglia di basilico, poi riempire le coccotte d’olio per coprire i buchi lasciati dalle verdure e finire il tutto con uno spicchio d’aglio.
La mia gola non ha resistito e ho scelto la seconda strada, un misto tra le verdure sott’olio e quelle grigliate. Ho chiuso con della pellicola ogni cocotte e ho lasciato raffreddare il tutto in frigorifero fino a sera. All’ora di cena ho preso due cocottine e le ho capovolte nei piatti, quello del Convivente e il mio, e con le verdure avanzate ho condito i miei hamburger casalinghi.
A parte l’olio, che di certo era al di sopra delle dosi consigliate dall’associazione dietologi mondiali, la cena è venuta benissimo: saporita, fresca, primaverile e – vi dirò – anche leggera!

Come fare se volessimo conservare le nostre zucchine più a lungo? Ecco qui la ricetta.

Zucchine sott’olio

zucchine sott’olioIngredienti: 1 kg di zucchine, sale, aglio, menta, basilico, timo, 1/2 litro di aceto di vino, olio.
Preparazione: pulite le zucchine e tagliatele a fette spesse circa 3 mm, salatele, pepatele e disponetele su un piano inclinato con un peso sopra per circa 2 ore. Questo pocedimento serve ad eliminare l’acqua in eccesso. Trascorso il tempo necessario: asciugatele e grigliatele in una padella ben calda. Portate a ebollizione l’aceto con l’aggiunta di un po’ d’acqua e tuffatevi le zucchine per un paio di minuti. Scolate le vostre zucchine e cominciate a sistemarle nei vasi di vetro già sterilizzati alternando gli strati di zucchine con delle foglioline di basilico, menta e timo e con un paio di spicchi d’aglio. Raggiunto il livello massimo ricoprite il tutto con dell’olio, chiudete ermeticamente i vasi e sterilizzateli di nuovo. Lasciate insaporire per almeno un mese prima di consumarle.

5 commenti

  1. 1.

    MA LE ZUCCHINE NON SI CUOCIONO TROPPO? PRIMA GLIARLE..POI ALCUNI MINUTI IN ACQUA E ACETO..INFINE STERIZZATE NEI VASI….QUANTO TEMPO IN TOTALE VANNO SUL FUOCO? A ME LE ZUCCHINE MOLLICCE NEI VASI PROPRIO NON PIACCIONO…DITEMI I TEMPI PER CORTESIA!…. IN GENERALE MI SEMBRA COMUNQUE UN’OTTIMA RICETTA!

  2. 2.

    grazie!

  3. 3.

    Ottima ricetta, io le zucchine sott’olio le faccio proprio in questo modo e poi faccio bollire i barattoli di vestro con le zucchine dentro per evitare contaminazioni. buon appetito! ;-)

  4. 4.

    penso che dal17 giugno 2010 ad oggi 28/07/2011 non è ancora stata cambiata la foto

  5. 5.

    la ricetta ok, ma il panino della foto, mi spiace, non è della dieta mediterranea…………….

Mostra messaggi precedenti

E tu cosa ne pensi?