Biscotti aromatici/1Tempo fa, durante un weekend fuori città, ho assaggiato degli ottimi discottini al rosmarino.
Lì per lì mi hanno colto di sorpresa: non avrei mai immaginato che il sapore che normalmente associo a una teglia fumante di patate o a un buon arrosto potesse accostarsi così bene al gusto dolce dei biscotti di pasta frolla. È stato amore al primo assaggio e non ho esitato un attimo a chiedere la ricetta alla simpatica signora che li aveva preparati per l’occasione. Salvo poi dimenticarmi dove l’avessi appuntata…
Pochi giorni fa, sfogliando uno dei vari taccuini che tengo sparsi nella borsa, ho ritrovato lo scarabocchio veloce di quei pochi ingredienti utili a preparare questa delizia. Uova, farina e zucchero: chi di voi non ne ha una scorta fissa in casa? Beh, vi basterà aggiungere qualche erba aromatica raccolta sul balcone a questi ingredienti base per ottenere dei biscotti originali, perfetti per un tè di primavera.
Confesso: ho appena messo in ordine il mio terrazzo e ora sono piena di piantine per cui mi dovrò pur inventare un modo per utilizzarle, no? A parte le esigenze del tutto personali, la ricetta che segue merita davvero. Provate per credere!

Biscotti alle erbe

Ingredienti (per 15 biscotti medi, vedi foto): 250 g di farina, 150 g di zucchero, 2 uova, un pizzico di sale, 80 g di burro, 1/2 cucchiaino di lievito, 4 rametti di rosmarino/timo/timo al limone.
Preparazione: formate una fontana con la farina poi aggiungete al centro le uova, lo zucchero, il lievito,Biscotti aromatici/2 il burro ammorbidito e a pezzetti e amalgamate bene il tutto. Quando avrete ottenuto una pasta morbida e liscia formate una palla e lasciatela riposare in frigo mentre vi occupate delle erbette.
Staccate le foglioline e lavatele bene, poi asciugatele con della carta assorbente; infine, con la mezzaluna o con un coltello ben affilato, tritate le erbette scelte. Potete dividere in diversi mucchietti erbe diverse e fare biscotti di ogni tipo. Riprendete la vostra pasta e lavoratela sopra alle erbe tritate fino a che la pasta non le avrà incorporate. La quantità delle erbe varia: una volta catturate le foglioline nella pasta questa dovrà apparire “macchiata” da tanti piccoli puntini verdi. Per capirci: non deve diventare verde!
Stendete poi la pasta con un matterello, aiutandovi con una manciata di farina sul piano e sul matterello stesso. La pasta va stesa alta circa 1 cm e poi tagliata con le formine che preferite, ma potete usare anche un bicchiere da vino o un coltello affilato. Riponete i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno e infornate nel forno già caldo a 180° per 20 minuti circa (controllate sempre i vostri biscotti perché ogni forno è diverso e a seconda di come si scalda potrebbe bruciarli o cuocerli poco).

Tenuti in una scatola a chiusura ermetica si mantengono perfettamente anche per dieci gironi.

N.B. Per le erbette: poterle raccogliere nel proprio terrazzo o giardino dà molta soddisfazione, ma se non le aveste o semplicemente preferite quelle fresche che trovate già impacchettate al supermercato fate pure!

Un commento

  1. 1.

    fantastici, mi sa che provo subito a farli
    (ma neanche sottotortura rivelerò dove ho trovato la ricetta, sorry)

Mostra messaggi precedenti

E tu cosa ne pensi?