Mia madre adora le meringhe e, tutte le volte che le propongo di fare un dolce, lei mi dice: sono difficili le meringhe?
No, non sono particolarmente difficile, ma a me ogni volta che ci provo succede qualcosa: troppo secche, troppo umide, troppo grosse, senza forma…
Quest’estate mi è capitato spesso di guardare su Alice Tv il nuovo programma di Csaba Dalla Zorza e lei ha una vera fissazione per la pavlova, un dolce a base di meringa.
Ogni volta che ne prepara una le rimane sempre un po’ di albume montato in più per fare qualche meringhetta da caffè.
Così ho voluto tentare, un’ultima volta, la prova meringa e, ha detta di mia madre (perché in tutto ciò io non sono un’amante delle meringhe), sono venute benissimo!
Ingredienti: 3 albumi, lo stesso peso degli albumi di zucchero a velo e lo stesso peso degli albumi di zucchero semolato.
Preparazione: accendete il forno a 110°, montate gli albumi a neve aggiungendo gli zuccheri (uniti insieme) piano piano e lasciandone un po’ da parte. Una volta che gli albumi avranno raggiunto una consistenza soda unite lo zucchero rimanente, mischiando il tutto con l’aiuto di una spatola, ma facendo attenzione a non smontarli. Inserite l’impasto lucido e bianco in una sac à poche e fate dei ciuffetti su una teglia rivestita con la carta forno. Fate cuocere per almeno un’ora e mezza in forno, fino a quando le meringhe non saranno belle asciutte.

11 commenti

  1. 1.

    oggi provero’anche io e domani vi faro’ sapere

  2. 2.

    prorio ieri sera dopo che ho cotto la pizza o infornato le merighe,ingredienti :3albumi,150g di zucchero un pizzico di sale(aiuta a montare l’albume)6 amaretti,50g di mandorle tritate,
    limone grattugiato.Montare a neve l’albume agiungere lo zucchero ed in fine mandorle,amaretti,e limone.Con un cucchiaio distribuirle nella teglia preparata con carta da forno tutto a forno spento per circa 1h ma dopo ho riaceso il forno a 60°per 15m° e lasciati tutta la notte in fono ma spento erano favolose per la colazione .Ciao

  3. 3.

    io invece le inforno per due ore a 50 gradi a forno aperto ma solo uno spifferino mettendoci un cucchiaio di legno tra lo sportello e mi sono sempre riusciti perfettamente

  4. 4.

    Anche io sapevo del trucco del forno caldo spento, per tutta una notte, ma sinceramente non ho mai provato.

  5. 5.

    Cristina, a quali alimenti in particolare?

  6. 6.

    vi va di pubblicare qualche ricetta per chi è intollerante agli alimenti? grazie

  7. 7.

    proverò a farle con questa ricetta ,non sono mai riuscita a farle bene come la mia mamma ,le cuoceva nel forno a legna dopo aver cotto il pane

  8. 8.

    IO le ho sempre fatte a temperature più basse, tipo 50 gradi . venivano bene. se alzi troppo la temperatura rischi che diventino marroncine..

  9. 9.

    che bella idea questa del forno spento!!!!!! ma a che temperatura porti il forno???

  10. 10.

    Io le faccio spesso,e devo dire che per la cottura preferisco metterle nel forno già molto caldo,normalmente le inforno dopo che il forno è stato adoperato per altre ricette,le inforno a forno spento,e le lascio dentro tutta la notte,senza mai aprire lo sportello,altrimenti scendono e sono da buttare,il consiglio me lo dette un bravo pasticcere della mia città….

Mostra messaggi precedenti

E tu cosa ne pensi?