Ho scoperto il riso nero, o meglio il riso venere. Direte: bella scoperta! Beh, per me lo è stata. Una novità che mi è capitata tra le mani e sotto i denti una sera che il Convivente non era in casa: mi ero ordinata una bella porzione di sushi online, ma tra le offerte del menu, oltre al solito pesce crudo, avevo adocchiato questo “riso venere con pesce misto” e così mi sono lasciata tentare.
Forse voi lo usate da tempo, in effetti anche le marche più conosciute lo producono e lo vendono nei supermercati, ma io non mi ero mai soffermata su questa qualità di riso.
Dopo quella piacevole serata sono corsa a comprarlo e ho provato a cucinarlo a modo mio: ho comprato dei gamberi freschi, un pezzetto di zenzero, del lime e mi sono messa all’opera.
Il riso venere cuoce in circa 18 minuti, bollito in acqua salata. Nel tempo della cottura ho preparato il sughetto: uno spicchio d’aglio e un pezzetto di zenzero grattugiato soffritti in un goccio d’olio, a seguire i gamberi ben puliti, un pizzico di paprika (1/2 cucchiaino di paprika dolce e 1/2 di quella piccante) e una spruzzata di succo di lime. Una volta cotto il riso l’ho buttato nella padella con i gamberi e ho mantecato con una noce di burro, che l’ha reso cremoso il giusto, e una grattugiata di scorza di limone. Ho finito la mia ricetta nel piatto di portata con una spolverata di prezzemolo fresco… Et voilà il riso era pronto.
Un successone! Anche il Convivente ne è rimasto molto colpito.
Giorni dopo ho cotto di nuovo il riso, ma questa volta saltandolo velocemente in padella con un mix di verdurine tagliate a tocchetti (zucchini, fagiolini e carote) e saltate, giusto il tempo di scottarle, ho aggiunto qualche foglionia di menta e la scorza grattugiata del solito lime. Ottimo!
Insomma, come vi dicevo, una vera rivelazione. Il tempo di cottura del riso non è certo breve, ma dato il sapore particolare questa qualità si addice perfettamente alla stagione in corso perché potrete mangiarlo cucinandolo come un classico risotto oppure tenendolo freddo e accompagnandolo con le vostre verdure preferite.

Tra le ricette del nostro cercaricette ho trovato altri tredici suggerimenti, ma sono curiosa di conoscere le vostre idee a base di riso nero.
Voi come lo preparate?

2 commenti

  1. 1.

    Il mio convivente trova il sapore un po’ troppo deciso. Ho provato quindi a unirlo (meta’ e meta’ ) con del riso basmati (cotti separatamente ahime”). L’ho preparato per accompagnare un curry di calamari, e devo dire che l’effetto cromatico e sulle papille gustative e’ stato delizioso. Il tutto con una spolverata di coraindolo

  2. 2.

    Non è riso nero, ma forse fa lo stesso… Riso carnaroli bollito in abbondante acqua, salato, scolato e sciacquato con l’acqua fredda. Poi condito con limone (prima) e olio (poi), Poi mescolato a gamberi bolliti, salmone affumicato e un po’ di mais. Quindi prezzemolo abbondante e aggiustato con sale. Riposto in frigo e consumato dopo un paio d’ore. Pietanza fresca, estiva e veloce.

Mostra messaggi precedenti

E tu cosa ne pensi?