Di questa torta io non ne sapevo nulla fino al giorno del mio ventiquattresimo compleanno. “Che infanzia dolorosa“, mi direte. E – in effetti – passare tanti anni senza aver mai affondato i denti in una torta di rose è una cosa inconcepibile, ora me ne rendo conto!
Una brioche soffice, ripiena di burro e zucchero. Praticamente la versione elaborata della mia merenda perfetta: pane, burro, zucchero e una tazzona di latte caldo.
È bastato andare in Trentino per scoprire in un piccolo forno questa dolce meraviglia (ricetta di origine altoatesina), in versione monoporzione.
Devo ammettere che sono stata più volte attirata da questa torta a spirali quando la vedevo confezionata sui banchi del supermercato, ma mi sapeva di una cosa artefatta. E così è.
O la torta di rose ve la mangiate originale, magari cotta la mattina e tuffata nel latte la sera stessa prima di andare a dormire, oppure lasciate perdere.
Le rose non sono altro che il risultato dell’unione delle girelle che nascono quando taglierete il vostro impasto farcito e arrotolato. Per questo se ne avete voglia potete anche prepararle singolarmente, in piccole monoporzioni. Una vera goduria.
Per i rivoluzionari: al burro e allo zucchero aggiungete un po’ di cannella!Ingredienti: 500 g di farina 00, 1 bustina di lievito di birra secco, 100 g zucchero, 1 busta di vanillina, 1 cucchiaino di sale, 3 uova, 100 gr burro, 150 ml di latte tiepido (ma potrebbe servirne un po’ di più a seconda della compattezza dell’impasto). Per la farcitura: 100 g di burro a temperatura ambiente, 100 g di zucchero.

Preparazione: in una ciotola capiente versate la farina, lo zucchero, il sale e la vanillina e infine le uova, una ad una, amalgamando bene il tutto. Fate fondere il burro a bagnomaria e aggiungetelo al composto. Scaldate il latte e mettetene una parte in un bicchiere con il lievito, in modo che si sciolga, poi unite tutto il latte, compreso quello con il lievito che avrà riposato una decina di minuti, all’impasto. Se aveste una planetaria potete cominciare direttamente l’ dentro e poi impastare tutto con il gancio, altrimenti fare a mano e cercate di ottenere una pasta soffice e liscia. Trasferite poi la pasta su un piano e dopo averla impastata a mano per almeno dieci minuti trasferitelo in una ciotola, copritelo e lasciatelo lievita per un paio d’ore. Tirate fuori dal frigo il burro per la farcitura e lasciatelo ammorbidire bene a temperatura ambiente poi unitelo allo zucchero e, con l0’aiuto di una frusta, amalgamateli insieme. Prendete l’impasto, che a questo punto avrà raddoppiato il suo volume, e stendetelo ottenendo una sfoglia rettangolare, alta circa mezzo centimetro. Spalmatela di crema al burro e arrotolatela dal lato più lungo per poi tagliarla a pezzi alti circa 4 cm. Prendete poi un lato di ogni “girellina” e strizzatene il fondo, per evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura. A questo punto potete scegliere se fare delle monoporzioni, mettendo ogni girellina in una cocottina da forno rivestita di carta forno oppure se assemblare la vera torta di rose in una teglia tonda larga circa 24 cm di diametro (anch’essa coperta di carta forno) disponendo ogni rosa accanto all’altra: mettendo la prima rosa al centro della teglia e le altre intorno formando via via dei cerchi concentrici. Fate lievitare in teglia per un’altra mezz’ora e poi infornate a 200° per 30 minuti circa.

17 commenti

  1. 1.

    Ottima idea!

  2. 2.

    perchè non provate ad aggiungere un limone grattugiato nella crema di burro?

  3. 3.

    Quando ricevo commenti simili sono proprio contenta!

  4. 4.

    Complimenti alla ricetta! Ho fatto una bellissima figura con i miei zii che dopo tanti anni ci siamo rincontrati. Ho ricevuto tanti complimenti sia per la bellezza che per la sua bontà.

  5. 5.

    ciao a tutte, volevo chiedervi una cosa: ma è normale che durante la cottura fuoriesca la farcitura?..eppure l’ho chiusa per bene sotto…

  6. 6.

    sono convinta ke sia buonissima la preparerò per i miei bimbi ke amano i dolci fatti in casa!

  7. 7.

    Penso che la ripreparò presto, in tutte le versioni possibili! Avevo perduto la ricetta e ora che l’ho ritrovata non me la farò scappare. Grazie, perchè è troooppo buona!
    Grazie, inoltre, per tutte queste tue ricette signorina Fiamma; mi sento anch’io un po’ come te, con una cucina e un convivente che, francamente, è una buonissima forchetta, talvolta anche esigente! Un figlio 35enne che vive e lavora a Milano e viene a casa una volta o due al mese aspettandosi dalla mamma delle ricettine niente male. GRAZIE!!!!!

  8. 8.

    ho fatto proprio oggi la torta di rose con il lievito madre liofilizzato al posto del lievito di birra secondo me è migliore e piu leggera ciao

  9. 9.

    buonissima , oltre al burro e zucchero ci spalmo il miele,provatelo è una goduria….

  10. 10.

    e….avete mai provato…a farcirla con marmellata e mascarpone…oppure crema pasticcera e gocce di cioccolato…al posto del classico ripieno burro e zucchero?????? da provare!!!!!!

Mostra messaggi precedenti

E tu cosa ne pensi?