Quando vuoi delle nuove ricette vai dalle tue amiche. Sei hai delle amiche che cucinano poco, ma quando lo fanno hanno le idee chiare: meglio!
La mia amica Martina sa cucinare, ma non ama i gusti pesanti e si diverte a fare esperimenti. È così che dal suo esperimento di tiramisù con lo yogurt sono arrivata alla costruzione della mia prima ricetta light.
Sia chiaro: light significa leggero, non dietetico. Quindi sì zucchero, ma il giusto. Sì frutta, ma non zuccherata. Sì biscotti, ma pochi.
Pur essendo una purista del tiramisù (non potete avere idea delle scene che faccio quando trovo dei pavesini nel mio tiramisù!), non nego che una versione alleggerita di questo dolce mi mancava e così ci ho provato.
La mia amica lo prepara unendo yogurt e panna montata; oppure yogurt e ricotta; oppure yogurt e mascarpone.
Io ho studiato e ne è uscita una versione con yogurt e meringa italiana, ovvero albume montato a neve con sciroppo caldo di zucchero, da leccarsi i baffi.
Ma passiamo alla ricetta, vi assicuro che è stata testata, apprezzata e divorata. Per questo la foto non è mia… Non ho fatto in tempo.

Ingredienti – 300 g di yogurt bianco, meringa italiana (29 g di zucchero, 75 g  albume/2 albumi circa, 115 g di zucchero, 29 g di acqua), 400 g di frutti di bosco/fragole, savoiardi q.b.
Preparazione - preparate la meringa italiana: cominciate a montare gli albumi e i 29 g di zucchero a neve, nel frattempo in un pentolino unite i 15 g di zucchero con l’acqua e scaldate, portando la temperatura di 121° (per capirlo potete usare un termometro da cucina o bagnarvi le dita con acqua molto fredda e prelevare un po’ di zucchero bollente: se forma una pallina gommosa e filamentosa è pronto); aggiungete lo sciroppo a filo agli albumi, continuando a montare, fino a ottenere un composto denso, lucido e simile alla panna montata. Tenete da parte e procedete con la preparazione. Pulite i frutti di bosco (potete usare anche quelli surgelati portati a temperatura ambiente) o le fragole, lasciate macerare con il succo di mezzo limone. Filtrate la frutta e immergete i savoiardi nel succo ottenuto. Disponete i biscotti imbevuti sul fondo di una pirofila o in bicchieri monoporzione. Preparate la crema unendo lo yogurt alla meringa italiana, cercando di non smontare la meringa. Versate la crema sui biscotti e infine ricoprite con la frutta e, se fosse avanzato, il suo succo. Lasciate raffreddare in frigorifero per almeno un paio d’ore. Se avete voglia potete creare pure più strati, aumentando le dosi.

Foto di Karhallarn

5 commenti

  1. 1.

    Era l’intento, sì. Poi il vero tiramisù non lo batte nessuno ;)

  2. 2.

    Ahh ahh la mia è una versione per bambini e compagni contrari al caffè ma credo di non aver inventato niente di nuovo: ) comunque bagno i savoiardi con latte zuccherato e tanto nesquik (per il num dei biscotti ho fatto a occhio e ho usato un tipo che qui chiamiamo di Fonni perchè sono più spugnosi dei classici ma non so se si trovano fuori dalla Sardegna) la crema è fatta con 500 g. di mascarpone, 4 tuorli e 2 albumi a neve, 150 g. di zucchero (credo sia la classica perchè non ho mai fatto il vero tiramisù); tra il primo strato di crema e il secondo di biscotti pezzetti di cioccolalo al latte e come polvere di coperture ovviamente altro nesquik!! L’assemblaggio è il solito del classico… io sono una pasticciona e magari questa ricetta sembra un minestrone ma ti assicuro che è buono!!
    Non so se si può fare pubblicità ma mi sono liberamente ispirata alle ricette gnam gnam, non so se conosci….
    Un abbraccio e mi piacerebbe sapere se ti è piaciuto il mio tiramisquik!!

  3. 3.

    Penso sia una fresca e leggera alternativa al tiramisu.

  4. 4.

    Mi piace, voglio la ricetta!

  5. 5.

    Mmmm buono! E io che pensavo di esser strana ad aver chiamato la mia variazione “tiramisquik”!!!
    Un Abbraccio

Mostra messaggi precedenti

E tu cosa ne pensi?