Pronti per un weekend rilassante, godurioso e da vivere con lentezza?
Io me lo sogno da giorni e, nonostante il Convivente ed io abbiamo finalmente deciso di stare attenti alla dieta, ho bisogno di qualcosa di rilassante, godurioso e da mangiare con lentezza.
Una delle cose che più mi piace è l’abbinamento tra frutti di bosco e cioccolato: il l’agrodolce del mix trasforma ogni dolce in una sorpresa per il palato, non trovate?
È per questo che domani mattina andrò al mercato a comprare qualche cestino di frutti di bosco e poi mi dedicherò alla realizzazione di questa crostata, vagamente copiata dal film “Waitress“.

Ingredienti: (per la frolla al cacao) 450 g di farina, 250 g di burro freddo di frigo, 200 g di zucchero, 50 g di cacao amaro in polvere, 5 tuorli e un pizzico di sale; (per la crema al cioccolato) 500 ml di latte, 6 rossi d’uovo, 100 g i zucchero, 40 g di farina, 300 g di cioccolato fondente; (per guarnire) 100 g di more fresche e 100 g di lamponi.

Preparazione: preparate la pasta frolla mescolando nella planetaria il burro freddo e lo zucchero. Lavorate a bassa velocità e quando si saranno amalgamati, aggiungete i tuorli, uno alla volta, sempre tenendo l’apparecchio in funzione. Unite poi la farina e il cacao setacciati e, non appena la pasta avrà preso consistenza, lavoratela due minuti con le mane e formate una palla liscia che avvolgetela nella pellicola e farete raffreddare in frigorifero per almeno mezz’ora. Poi, accendete il forno a 180° e stendete la pasta su una spianatoia leggermente infarinata. Foderate con la carta forno uno stampo da crostata e ricopritelo con la pasta che cuocerete in bianco (ovvero ricoprendola con un foglio di carta forno al cui interno verserete dei legumi secchi o gli appositi pesetti da cottura in bianco. Fate cuocere per circa 15-20 minuti, poi eliminate la carta e i legumi e infornate nuovamente per altri 8 minuti. Lasciate raffreddare e preparate la crema per il ripieno: versate il latte in una casseruola e portate a ebollizione; mischiate i rossi d’uovo con lo zucchero e aggiungetevi la farina fino a ottenere una crema liscia; versatevi sopra il latte bollente e mescolate. Fate addensare la crema per qualche minuto a fuoco basso e levatela dal fuoco quando comincia a bollire. Incorporate, fuori dal fuoco, il cioccolato che avrete precedentemente grattugiato e mischiate fino a ottenere una crema perfettamente amalgamata. Quando la crema si sarà freddata, versatela nel guscio di frolla e mettete in forno a 180° per 5 minuti. Sfornate, lasciate riposare e, infine, guarnite il tutto con i frutti di bosco prima di mettere la torta in frigorifero fino al momento di servirla.

1 commento

Quando vuoi delle nuove ricette vai dalle tue amiche. Sei hai delle amiche che cucinano poco, ma quando lo fanno hanno le idee chiare: meglio!
La mia amica Martina sa cucinare, ma non ama i gusti pesanti e si diverte a fare esperimenti. È così che dal suo esperimento di tiramisù con lo yogurt sono arrivata alla costruzione della mia prima ricetta light.
Sia chiaro: light significa leggero, non dietetico. Quindi sì zucchero, ma il giusto. Sì frutta, ma non zuccherata. Sì biscotti, ma pochi.
Pur essendo una purista del tiramisù (non potete avere idea delle scene che faccio quando trovo dei pavesini nel mio tiramisù!), non nego che una versione alleggerita di questo dolce mi mancava e così ci ho provato.
La mia amica lo prepara unendo yogurt e panna montata; oppure yogurt e ricotta; oppure yogurt e mascarpone.
Io ho studiato e ne è uscita una versione con yogurt e meringa italiana, ovvero albume montato a neve con sciroppo caldo di zucchero, da leccarsi i baffi.
Ma passiamo alla ricetta, vi assicuro che è stata testata, apprezzata e divorata. Per questo la foto non è mia… Non ho fatto in tempo.

Ingredienti – 300 g di yogurt bianco, meringa italiana (29 g di zucchero, 75 g  albume/2 albumi circa, 115 g di zucchero, 29 g di acqua), 400 g di frutti di bosco/fragole, savoiardi q.b.
Preparazione - preparate la meringa italiana: cominciate a montare gli albumi e i 29 g di zucchero a neve, nel frattempo in un pentolino unite i 15 g di zucchero con l’acqua e scaldate, portando la temperatura di 121° (per capirlo potete usare un termometro da cucina o bagnarvi le dita con acqua molto fredda e prelevare un po’ di zucchero bollente: se forma una pallina gommosa e filamentosa è pronto); aggiungete lo sciroppo a filo agli albumi, continuando a montare, fino a ottenere un composto denso, lucido e simile alla panna montata. Tenete da parte e procedete con la preparazione. Pulite i frutti di bosco (potete usare anche quelli surgelati portati a temperatura ambiente) o le fragole, lasciate macerare con il succo di mezzo limone. Filtrate la frutta e immergete i savoiardi nel succo ottenuto. Disponete i biscotti imbevuti sul fondo di una pirofila o in bicchieri monoporzione. Preparate la crema unendo lo yogurt alla meringa italiana, cercando di non smontare la meringa. Versate la crema sui biscotti e infine ricoprite con la frutta e, se fosse avanzato, il suo succo. Lasciate raffreddare in frigorifero per almeno un paio d’ore. Se avete voglia potete creare pure più strati, aumentando le dosi.

Foto di Karhallarn

5 commenti