Quest’anno Halloween l’ho festeggiato insieme a una coppia di amici che hanno appena comprato casa, una sorta di festa di inaugurazione a tema: c’erano le zucche, le castagne, le noci, i palloncini arancioni e viola, c’era pure un dolce al cioccolato e c’era una salsa, anzi “La Salsa”.
Come sapete, a differenza del Convivente, non sono un’amante di creme e cremine, ma vi assicuro che con questa crema al caco che accompagnava la torta sarei voluta scappare, abbandonando figlio e Convivente, per vivere solo con lei e di lei in un mondo dove i chili di troppo non esistono.
Non sto scherzando, era una salsa da urlo e quando una salsa così incontra una foodblogger il finale è scontato: la ricetta finisce in Rete con i complimenti ai padroni-cuochi di casa.

Ma andiamo con ordine.
Continua dopo il click...

1 commento

Per chiudere la settimana in bellezza (o meglio in bontà), magari comprando questa sera l’occorrente per trascorrere un piacevole weekend culinario, vi propongo una ricetta che unisce la zucca, regina di Halloween, ai pancake, una delle mie più grandi manie da weekend.
Girovagando sui soliti foodblog stranieri ho trovato la ricetta di “Pinch My Salt” e mi è sembrata proprio quella che faceva al caso mio.
Solo che la preparazione che segue è un po’ modificata, dato che non ho comprato la farina integrale e sinceramente non ho molta voglia di uscire solo per un po’ di farina, quando in casa ne ho tantissima. Vada per quella classica, bianca, magari uso la manitoba.

Ingredienti: 160 g di farina, un cucchiaino di bicarbonato, 2 cucchiaini di lievito in polvere, un pizzico di sale, 1 cucchiaino di cannella macinata e 1 di vaniglia in polvere, mezzo cucchiaino di zenzero e mezzo di noce moscata, 230 ml di latte, 110 g di purea di zucca, 2 uova, 2 cucchiai di olio, 2 cucchiai di zucchero di canna o bianco (come volete).
Preparazione: in una ciotola mescolate gli ingredienti secchi (farina, spezie, lo zucchero, il bicarbonato e il lievito) e in un’altra gli ingredienti liquidi (il latte, la pure di zucca e le uova). Unite gli ingredienti liquidi a quelli secchi e mischiateli con un cucchiaio di legno. Lasciate pure i grumi che si sono formati, l’importante è aver raccolto tutta la farina dal fondo della ciotola. La pastella dovrà risultare morbida, non troppo liquida, ma neanche troppo densa. Con un mestolo ora cominciate a fare i vostri pancake versando la pastella nel padellino caldo, leggermente imburrato.

(Foto di ryanlachica)

3 commenti

Ho zucche per un esercito! Zucca gialla, zucca piccola, zucca gigante per decorare.
Il bello della zucca, però, è il suo gusto e direi che è arrivato il momento di mangiarla, magari anche a merenda. Voglio segnalarvi l’idea di mamma_felice, un’amica della community di Donna Moderna, che per festeggiare Halloween ha dato il via ad un’iniziativa culinaria molto divertente che spero coinvolga tutte voi: una merenda da… paura!
Cliccate qui per scoprire come fare a rendere pubbliche le vostre idee per la merenda più paurosa che ci sia e magari vincere uno dei Mini Mosaici Magnetici di Quercetti per i vostri bambini.
Io intanto vi lascio con la ricetta di questo brownies variegato, tratto dal sito di Martha Stewart (gli americani quando arriva Halloween sono una sicurezza) che ho tradotto, ricalcolando le dosi in grammi.
Spero vi piaccia. Io ci provo, poi aggiungerò la mia foto a quelle del contest di mamma_felice, a meno che il dolce non finisca prima.
Ingredienti: 120 g di burro, 170 g di cioccolato fondente tritato, 250 g di farina, 1 cucchiaino di lievito in polvere, 1/2 cucchiaino di sale, 350 g di zucchero, 4 uova grandi, 1 cucchiaio di estratto di vaniglia, 280 g di purea di zucca (si estraggono da una zucca di circa 500 g), 60 ml di olio vegetale, 1 cucchiaino di cannella in polvere, un pizzico di pepe di Caienna e uno di noce moscata.
Preparazione: preriscaldate il forno a 180°. Rivestite con la carta da forno un teglia quadrata o rettangolare dai bordi non troppo alti, se l’aveste potete usare la comoda teglia per brownies. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato con il burro, mescolando di tanto in tanto fino ad ottenere una salsa fluida. Mescolate in un’altra ciotola la farina, il lievito, il pepe e il sale. Fate sbattere nella planetaria o con l’aiuto di un frullino elettrico lo zucchero, le uova e la vaniglia per circa 5 minuti. Aggiungete alle uova sbattute la miscela di farina. Dividete ora l’impasto in due ciotole e mescolate in una il cioccolato sciolto con il burro, mentre nell’altra aggiungete la purea di zucca, l’olio, la cannella e la noce moscata. Versate ora metà della pastella al cioccolato nella teglia, livellatela e ricopritela con metà della pastella alla zucca, infine aggiungete l’ultimo strato di pastella al cioccolato e ancora l’ultima metà di pastella alla zucca. A questo punto, con l’aiuto di un coltello, miscelate le due pastelle solo in alcuni punti per ottenere un effetto marmorizzato. Infornate e cuocete per circa 45 minuti. Lasciate raffreddare e tagliate in 16 porzioni.

(Foto di Autumn Sweater)

Commenta

È partita ufficialmente la caccia alla zucca. Se da una parte non amo più di tanto le feste in maschera come il Carnevale e Halloween, dall’altra il clima milanese mi ha portato in questi anni alla scoperta di sapori e colori a me sconosciuti e i quali con Halloween sono strettamente correlati. È così che la zucca, con tutte le sue declinazioni culinarie, è diventata un must per la mia tavola autunnale. È un po’ come il pomodoro d’estate, con la zucca si può fare di tutto. E pensare che quando abitavo a Roma non l’avevo mai cucinata. Nel momento in cui si accendono i riscaldamenti al Nord, io parto alla caccia delle zucche migliori. L’anno scorso ne avevo comprate diverse, molto piccole, per decorare la tavola, mentre quest’anno vorrei tentare di comprarne una grossa nella quale incidere un faccione sorridente. Mi devo pur allenare in vista dei futuri Halloween in compagnia di un bambino. Prima tappa, sperando di essere fortunata e di spendere poco, il mercato di zona: tra i banchi di frutta e verdura spuntano tante zucche, di dimensioni e forme diverse. Ne compro alcune per decorare la casa e altre per cucinare. Questa settimana, per festeggiare Halloween a modo mio (amici, il Convivente, chiacchiere e qualche zucca illuminata) prevedo di organizzare diverse cene a base di zucca. Prima di mettermi ai fornelli però faccio un salto anche al negozio bio sotto casa per comprare le uova, l’olio di arachidi e dare un’occhiata alle loro zucche: se mai ne dovessi trovare di migliori vorrà dire che mangeremo zucca per un mese, ma mai lamentarsi di un ingrediente così utile. E alle brutte quel che avanza si congela! Questa sera si parte con le frittelle di zucca salate della madredilui, una delizia nella quale mi cimento sperando di reggere (o addirittura superare) il confronto con l’originale e qualche frittella dolce, sempre a base di zucca, per chiudere con un dessert la seratina a due che mi aspetta. Di seguito trovate le ricette. Ovviamente cucinando solo per noi due ho dimezzato le dosi delle frittelle della madredilui e ho usato la zucca avanzata per le frittelle dolci. Le dosi ci sono, ma mai come in queste preparazioni sapersi regolare a occhio serve.
Continua dopo il click...

2 commenti