Occorrente: cotone Rowan “HandKnit Cotton”, bianco 263, gr 250; rosso 215, gr 150. Un paio di ferri “Milward” n 4 e un ago da cucire n 7. Per il dietro cm 45 di tessuto di cotone in tono con i filati, della collezione “Rowan”. Tutti i prodotti sono distribuiti da Coats Cucirini.
“Filofort Tre Cerchi Rosso” n 50, di Coats Cucirini, 1 spoletta in tinta con il tessuto. Per l’imbottitura un cuscino pronto di cm 44 x 42.

Abbreviazioni: avv. = avviare; dir. = diritto; f. = ferro/i; lav. = lavorare; m. = maglia; rov. = rovescio;

Punti impiegati: maglia rasata a dir.: (sul dir. del lavoro lav. tutte le m. a dir.; sul rov. del lavoro lav. tutte le m. a rov.). Maglia rasata a intarsio: si lavora a m. rasata dir. con la tecnica dell’intarsio. Lav. con più gomitoli insieme secondo il numero dei colori da lav. su un f.; quando si deve cambiare il colore incrociare sul rovescio del lavoro i due fili di colore diverso (quello che si abbandona con quello che si mette in lavorazione).

Campione: un quadrato di cm 10 x 10 lavorato a m. rasata a intarsio corrisponde a 22 m. e a 26 f.

Misura: il cuscino finito misura circa cm 44 x 42.

Esecuzione:
con il rosso avv. 97 m. e lav. 2 f. a m. rasata dir. iniziando con un f. a dir.; proseguire poi a m. rasata a intarsio seguendo lo schema dove ogni quadretto corrisponde ad 1 m. e a 1 f. Nei punti dove ci sono brevi passaggi di colore potete portarvi dietro il filato del 2° colore senza dover fare ulteriori piccoli gomitoli. Al termine dello schema intrecciate tutte le m.

Confezione: dal tessuto ritagliare un rettangolo delle stesse misure di quello realizzato ai ferri, calcolando però cm 2 in più tutt’intorno per le cuciture. Rifinire il tessuto ritagliato eseguendo tutt’intorno un piccolo orlo cucito a macchina; unire il tessuto al lavoro a maglia mettendo diritto con diritto, cucire su 3 lati, rivoltare a diritto, inserire l’imbottitura, e cucire con piccoli punti nascosti il lato lasciato aperto.

clicca per ingrandire lo schema del cuscino

Spiegazioni e schemi a cura di Coats Cucirini.

E tu cosa ne pensi?