Fissati i capisaldi delle nozze, per tutte le spose che convoleranno a nozze nella prossima stagione estiva, è arrivato il momento di dedicarsi al proprio look.

Una volta identificato l’abito, è importante incominciare a studiare il proprio stile. Prima di tutto è meglio farsi un’idea generale di come si desidera apparire al matrimonio, per fare ciò consiglio di sfogliare qualche rivista e di identificare le immagini di spose che più si avvicinano al vostro fenotipo (colore occhi, capelli e incarnato). Fatto questo, selezionate le immagini che vi trasmettono emozioni positive, le stesse che vorrete trasmettere durante le nozze.

A questo punto è necessario rivolgersi ad un professionista di make up e ad un esperto hair stylist. Sottolineo la parola “esperto” perchè per un giorno del matrimonio impeccabile è importante razionalizzare tutto, compresa la scelta dei professionisti a cui ci affideremo. Lasciamo quindi da parte i sentimentalismi e l’amica che fa la parrucchiera in paese ma affidiamoci a qualcuno che sia capace di valutare oggettivamente se l’idea del look che avete in mente per voi possa andare bene con i vostri lineamenti e con l’abito scelto. Purtroppo le amiche per non ferirvi vi asseconderanno e non saranno più oggettive nei giudizi!

Scelti i professionisti del look, febbraio è anche il momento di definire un “piano d’azione” per arrivare fisicamente perfette al matrimonio: via libera quindi agli appuntamenti con il personal trainer che vi aiuterà a stilare una tabella di marcia con gli esercizi più adatti a voi, per sottolineare, valorizzare e definire le parti del corpo che il vostro abito metterà in mostra alle nozze.

Un’altro aspetto importante che dovreste valutare da questo periodo in avanti è l’alimentazione, non necessariamente intesa come dieta fatta di sacrifici ma come nuova impostazione basata su cibi freschi e sani, fatta di combinazioni giuste e arricchita di bevande adatte a voi. Per essere sicure di ottenere i risultati sperati consiglio fortemente una visita da un medico specializzato per verificare eventuali intolleranze alimentari e identificare i cibi “migliori” per voi.

Commenta

A gennaio parte la corsa delle spose verso gli atelier: ma che cosa è di tendenza nel 2012?

Sfogliando le numerose riviste di matrimonio e sbirciando le vetrine degli stilisti più blasonati si potrebbe dedurre che abbiamo un po’ un ritorno alla romanticità. Tessuti leggeri come l’organza, il pregiato pizzo ed elaborati ricami stanno piano piano tornando alla ribalta…ma le spose saranno pronte a questa inversione di tendenza?

Vediamo insieme qualche modello

Ecco che cosa propone Elisabetta Polignano:

Dalla collezione di Antonio Riva invece

Dalla collezione Pronovias

Dalla collezione Acquachiara

E tu? Ti senti abbastanza romantica?

1 commento

Ogni anno riscontro la stessa tendenza: terminano le vacanze natalizie e alle spose sale l’ansia e la paura di essere in ritardo.

Tutto ciò è normale e fa sorridere se la situazione è sottocontrollo. Il mio consiglio è quindi quello di controllare, lista alla mano, tutte le cose da definire.

Se prendiamo come periodo di riferimento i classici mesi giugno, luglio e settembre, vediamo insieme le decisioni da prendere e le cose da iniziare a fare nel mese di gennaio (nel caso non lo aveste ancora fatto):

- LOCATION: ora è il momento di firmare il contratto e versare la relativa caparra

- CATERING: scelta la location è fondamentale che anche il catering ideantificato venga confermato.

- ABITO SPOSA: identificate un paio di atelier che vi piacciono e fissate un appuntamento. Consiglio fortemente di non fare visita a troppi negozi ma di scegliere con cura in anticipo lo stilista che vi può interessare. La troppa scelta e i troppi pareri possono causare confusione e complicare la scelta.

- MUSICA: a gennaio è meglio fermare la data scelta ai musicisti che si occuperanno della colonna sonora del matrimonio, cerimonia e banchetto

- PARTECIPAZIONI: in questo periodo è fondamentale scegliere il fornitore e iniziare ad abbozzare il testo.

Spero con questa lista di aver alleviato un po’ di ansie!!!

Commenta

Il grande giorno si avvicina e le nostre spose sono pronte?

Ecco oggi, per voi lettori, una bella check list delle cose da fare, da verificare e da non dimenticare:

- Definire con precisione ogni dettaglio del look con parrucchiere e truccatore, accordandoci anche su orari precisi per i preparitivi del giorno delle nozze.

- Decidere con il fiorista gli ultimi dettagli, in particolare: numero di bottoniere, corsage e tempi e modalità di consegne

- Definire il coreteo di ingresso avvisando per tempo gli interessati (testimoni, genitori, ecc).

- Assegnare il compito ai lettori

- Definire la disposizione degli ospiti a tavola.

- Decidere con il catering o con il ristorante l’organizzazione di buffet sia in caso di bel tempo e sia in caso di brutto tempo

- Approvare il menù definitivo con chi si occuperà del banchetto e definire la grafica del cartoncino del menù

- Preparare una play list delle vostre canzoni da comunicare ai musicisti o al Dj

A questo punto potrete ritenervi già più serene!

2 commenti

Domenica 20 febbraio si è svolta presso la Villa Pestalozza di Miasino (Lago d’Orta) la manifestazione “Benvenuti in Villa”: un workshop dedicato agli sposi, durante il quale, in pieno relax, i partecipanti hanno potuto incontrare molti professionisti del matrimonio.

Nelle splendide sale della Villa i futuri sposi si sono goduti un pomeriggio in pieno relax, addolcito dalle squisitezze di Ramella Banqueting di Biella.

Nella sala impero sono state allestite due mise en place in collaborazione con L’Angolo del fiore di Biella e D Day: le due tavole hanno mostrato agli ospiti l’effetto scenico di uno stile molto attuale e di uno stile un po’ più classico.

Ecco il tavolo Tiffany:

Ecco il tavolo classico

Nel fumoir D Day ha presentato wedding box

Nella sala della musica il Maestro Albertini ha allietato i momenti di incontro tra espositori e sposi

Gli splendidi abiti di Granditalia hanno fatto da cornice nei saloni della Villa

Gli allestmenti luminosi sono invece stati curati dal team di allestitori teatrali di D Day.

Ringraziamo Enrico Mocci Fotografo per le splendide fotografie.

Al prossimo evento…

Commenta

Siamo al giro di boa, il 2011 è arrivato e tra le tante cose da mettere in agenda c’è sicuramente il controllo della forma fisica. Per aiutare tutte le spose del 2011 ho deciso di interpellare una professionista del settore: Marta Fovana,  istruttrice di spinning e di walking e da sempre appassionata di qualsiasi tipo di attività sportiva.

A Marta ho chiesto: “E’ possibile arrivare in perfetta forma fisica al matrimonio, malgrado lo stress e i mille impegni?”

Ecco l’interessante risposta di Marta:

“No di certo! Anzi, è più facile di quello che si possa immaginare!!!
Il citatissimo detto “mens sana in corpore sano” corrisponde a verità e chi pratica regolarmente un’attività sportiva non potrà che confermarlo, quindi, per arrivare in forma smagliante al grande giorno, sarebbe ideale affiancare alle sedute dall’estetista, la pratica di un’attività fisica.
Soprattutto per chi non ha mai fatto nulla, frequentare la sala pesi sarebbe piuttosto “demotivante”, dopo qualche settimana di assidua frequenza, sicuramente si inizierebbe a saltare un giorno, poi due e poi… tutti! I corsi fitness (aerobica & C.) sono sicuramente più coinvolgenti e vari, ma, considerato l’obiettivo, per avere risultati strabilianti, la miglior soluzione sarebbe quella di affidarsi ad un personal trainer che valutando le “necessità” di ciascun cliente, predispone un programma “su misura”, pianificando 2 o 3 sedute settimanali .”

E a chi non può permettersi un personal trainer che cosa consigli? Qual è il corso più adatto a chi vuole raggiungere velocemente  la forma fisica desiderata?

” Dopo aver frequentato per molti anni palestre ho iniziato a lavorare con il WALKING e sono molto soddisfatta sia dei risultati ottenuti dalle mie clienti, sia dal loro entusiasmo nel frequentare le lezioni, pertanto, se dovessi consigliare un programma per arrivare in forma al proprio matrimonio, sicuramente mi affiderei a tale disciplina.
Camminare su tappeto meccanico inclinato, alternando a diverse andature (parte aerobica) esercizi per “rassodare” i punti critici o potenziamento muscolare total body (parte anaerobica).
È un attività completa: non servono ore ed ore di palestra: sono sufficienti 45 minuti per svolgere un ottimo lavoro.”

A questo punto Marta puoi dare qualche consiglio generale alle future spose?

“Per avere buoni risultati bisogna iniziare “per tempo” ed avere costanza… ma ricordate sempre:
• Non è mai troppo presto per iniziare a muoversi (= iniziare a stare bene!)
• Siete voi a dovervi prefissare l’obiettivo, non il vostro personal trainer e nell’individuarlo, siate realistiche: ognuna ha le sue forme, sono queste a caratterizzarci e renderci speciali
• Se l’obiettivo che vi siete poste è realistico, sicuramente sarà raggiunto, in questo modo la vostra autostima sarà alle stelle: avrete raggiunto ciò per cui avete lavorato sodo, vi vedrete bellissime e vi sentirete benissimo. In poche parole, al vostro matrimonio sarete raggianti.”

E allora, che cosa aspettate??!! Correte a iscrivervi!

Se  desiderate ricevere qualche consiglio personalizzato o qualche inormazione in più da Marta, ecco i suoi recapiti: Tel. 347.48.37.300;  e-mail  marta.fovana@tin.it

1 commento

2

Che ti sei messa in testa?

Si parla di: curiosità, la sposa

Il matrimonio è alle porte e l‘acconciatura è ancora un oscuro vuoto?

Bhè, non è detto che sia necessario il parrucchiere!

Immaginate che risparmio fare tutto da sole? Soprattutto adesso che le regole sul bon ton si sono allentate e le spose possono vivere un attimo di pace, possiamo pensare ad arrangiarci un po’ mantenendo sempre eleganza e stile.
Ecco qualche suggerimento! Sul sito Onewed.com sono in vendita delle applicazioni molto carine per l’acconciatura della sposa. Sarà sufficiente una messa in piega il giorno prima e il gioco è fatto.

post-blog.jpg

Cerchietti con strass o perle, fermagli e mollettone gioiello dallo stile retrò possono trasformarvi in un instante in una diva degli anni venti e cono pochi euro! Che dire, niente male! Informatevi!
Ma non solo, se avete i capelli corti il gioco è ancora più semplice, guardare qui le acconciature sposa fai da te per i capelli corti.

Non sono niente male!
Montatevi un po’ la testa ragazze!

2 commenti

1

La Black Bride

Si parla di: la sposa

Ciao spose!

E’ da qualche tempo che la notizia vaga nel web e sembra che sia una tendenza in declino: le spose in nero aumentano!

Eh sì, non solo le amanti del gotico, ma anche la sposina romantica della porta accanto sembra pronta a solcare la soglia dell’altare vestita di nero.

Un colore quantomeno particolare quando si parla di spose, l’esatto opposto rispetto a tutto l’immaginario legato alla fragilità e alla purezza della sposa!

Le spose del nuovo millennio sono delle novelle BBBlack Bride!

Se volete un assaggio di questo stile in black ecco alcuni modelli in nero di alta moda, niente male davvero!
E voi, siete delle novelle BB?

sposa-in-nero_blog.jpg

1 commento

La sposa mamma!

Si parla di: curiosità, la sposa, matrimoni

Calo dei matrimoni, aumento delle convivenze, i pochi matrimoni che si celebrano sono seconde nozze o matrimoni in età adulta… che dire, è dura la vita delle donne che desiderano sposarsi! Così spesso ci si ritrova a dover fare tutto insieme, visto che la natura ci fa sentire spesso il ticchiettio dell’orologio biologico, che dopo i trenta rintocca più forte delle campane! E ci si ritrova ad organizzare il matrimonio nello stesso periodo in cui si inizia a frequentare il corso preparto!

Così, oggi che i tempi permettono a noi donne di non doverci preoccupare di come, quando e a che età sposarci, possiamo scegliere anche di dire sì al nostro amore con suo figlio in grembo!

foto-blog_23310.jpg

Il matrimonio riparatore non esiste più, anzi è molto glamour sposarsi con il pancione e far vedere che siamo bellissime anche con un pancione di sei o sette mesi. In più il romanticismo va alle stelle, con un bimbo in grembo la tenerezza è garantita.

Mama-Bridal è un sito inglese specializzato nella realizzazione di abiti da sposa per le spose in attesa di un bimbo. I vestiti sono davvero molto belli e con o senza pancia, vale la pena guardali!

Doppi auguri dunque!

Commenta

2

Una sposa “double face”

Si parla di: la sposa

abito-double-face-ok.jpgUna delle ultime tendenze sposa proposta in passerella rompe il tabù dell’abito da sposa unico per un solo meraviglioso giorno. Il fatto è che molte spose, un po’ per spirito di imitazione delle vip, un po’ per mania di protagonismo (e come dar loro torto!) scelgono due look per il giorno del sì, soprattutto se il matrimonio tende a protrarsi fino a notte fonda. Insomma due feste, due abiti!

Addio all’abito da sposa da favola, indossato solo per poche ore per poi essere riposto gelosamente nell’armadio, e benvenuto all’abito “trasformabile” per una sposa “double face”. Ed ecco che un abito lungo e romantico con un semplice gesto si trasforma in un vestito corto e sbarazzino, per scatenarsi sulla pista da ballo, mentre con due semplici bottoni un abito con spallina morbida si trasforma in un sexy vestito da sera a spalle nude. In pochi minuti si sciolgono i capelli, si ritocca il trucco, puntando magari su colori più forti, e si smonta il vestito: la sposa del 2010 è pronta così per vivere un doppio evento!

Ma non è finita qui! Con gli abiti due pezzi, bustier + gonna ad esempio, si ha l’opportunità di sfruttare l’abito, o parte di esso, anche dopo: il corpetto potrà essere abbinato facilmente ad un jeans per una serata easy o scelto come sottogiacca per un tailleur.E voi cosa ne pensate? Siete per l’abito da sposa unico e irriciclabile oppure vi piace l’idea di sfruttare il vestito da sposa anche a matrimonio concluso?Sono curiosa di conoscere la vostra opinione!

2 commenti