Siete in piena fase creativa per le decorazioni del vostro matrimonio ma non riuscite a capire qual è il colore che preferite?

Se volete essere di moda dovete sicuramente scegliere il ROSA  a patto che sia ANTICO, PALLIDO, TENUE e sicuramente ROMANTICO.

Finita l’era del bipolarismo cromatico, consigli di abbinare il rosa alle nuance affini e sicuramente ad un altro must della stagione il GRIGIO!!!

Ecco per voi un po’ di suggerimenti per gli allestimenti del matrimonio

A voi la fantasia!

Saluti da D Day wedding

Commenta

Ciao, oggi vi racconto un matrimonio originalissimo e di classe.

I protagonisti sono due sposi appassionati di moda…ecco che il tema del matrimonio diventa proprio “la moda degli sposi”!

A partire dalla partecipazione…dove il corpetto dell’abito fa da sfondo

Per continuare con il riso…inserito in piccole borsette

Nel tableau invece sono stati ripresi tutti gli elementi dell’abbigliamento degli sposi e abbiamo ricreato un vero e proprio guardaroba…con tanto di grucce!

ed ecco il segnatavolo del tableau

I confetti non potevano che essere inseriti in una bella cassettiera…con abat jour personalizzate!

Come bomboniere delle fantastiche pashmine in nuance con i colori tema e confezionate in un packaging uguale alla partecipazione
che dire…tutto rigorosamente…fashion!
Se volete seguire tutta la storia di questo matrimonio clickate qui: D DAY

Commenta

Dopo tanto minimal, dopo tanto vetro, quadrati e forme lineari il romanticismo nel matrimonio è tornato alla carica quasi per voler distinguere un qualunque evento dal Grande Giorno per eccellenza.

Lo stile romantico che si sta sempre più sviluppando viene denominato Shabby Chic anche se purtroppo questa definizione sembra essere un po’ riduttiva e persino screditante (shabby significa proprio sciatto!). Il tutto è nato da qualche illustre interior designer americano che ha rivalutato mobili dismessi dando loro una nuova vita.

In realtà questo trend io lo definirei un perfetto connubio tra lo stile provenzale, quello british e il gusto per il retrò.

Del primo stile possiamo notare la riscoperta del legno decapè, ecco quindi che i moderni puf lasciano il posto a romantiche seggioline:

Dello stile british viene ripreso il gusto per la tavola delle 5 del pomeriggio, ritroviamo lo stille Vittoriano, quindi via libera a Garden Tea Party addobbati con infinite quantità di teiere, tazze e alzatine per cupcakes



Il retrò viene ripreso decisamente nelle fantasie utilizzate, spesso stampe di rose, e nella riscoperta di pizzi e centrini


I colori per un perfetto stile Shabby sono sicuramente i grigi, i crema e i rosa antichi

Abbiamo quindi una decisa inversione di marcia rispetto agli scorsi anni ma credo proprio che fosse quello che ci voleva per tutte quelle spose a caccia di allestimenti unici e suggestivi

Photocredits

ruffledblog.com

emmalinebride.com

dovetail.co.uk

etsy.com

wedforum.com

sugarpluminvitation.blogspot


Commenta

In occasione del giorno di San Valentino mi sembra giusto parlare di un elemento molto importante e simbolico del matrimonio: il portafedi.

Decisamente in declino i classici cuscini ricamati fatti con il tessuto dell’abito della sposa, si ricercano quindi nuove e romantiche soluzioni per valorizzare il simbolo del matrimonio, cioè le fedi.

Ecco perciò alcune belle idee:

un colorato cuscino di ortensie pop corn

due orchidee moderne orchidee bianche

due originali mele (tema del matrimonio)

due cuori su un cuscino di peonie

Tutte queste creazioni sono state create per D Day Wedding dai flower designer che collaborano con l’agenzia.

Commenta

Tante volte mi chiedete aiuto per trovare un tema originale da sviluppare nei dettagli del  matrimonio, oggi quindi ho deciso di affrontare questo argomento:  tuttavia non si tratta di un’operazione semplice!

Io credo infatti che il tema del matrimonio sia qualcosa che deve nascere molto spontaneamente dalla coppia, che sia qualcosa di palesemente legato agli sposi oppure alla location scelta oppure alla stagione in cui si terranno le nozze.

Ammetto di essere un po’ contraria alle estenuanti ricerche dell’originalità a tutti i costi. Il rischio infatti è quello di ricadere nella vezzosità fine a se stessa e in un manierismo sterile determinando un effetto “lavoretto delle scuole elementari” (…anche se una sposa che fa la maestra e ama il proprio lavoro potrebbe davvero coinvolgere gli alunni ma è un caso estremo ed un’idea pazza che mi è venuta mentre vi sto scrivendo!)

In ogni caso capita che il tema ci sia ma che al momento non emerga subito e quindi vorrei aiutare i futuri sposi in questo passaggio organizzativo.

Prima di tutto ripensate alla vostra storia d’amore: gli inizi (dove vi siete conosciuti, come, tramite chi ecc), le passioni in comune, i luoghi frequentati, i cibi preferiti e così via. Già da questo primo brain storming potrebbero emergere temi interessanti.

Se ancora nulla vi è venuto in mente pensate alla location che avete scelto: la zona in cui si trova e i prodotti tipici del luogo, lo stile del luogo, i colori dominanti…

Ancora niente??

Allora buttiamoci sulla stagione… ogni periodo dell’anno propone frutti splendidi, cerchiamo di coglierli!

Se a questo punto della ricerca non avete trovato nulla non disperate! Siete una di quelle coppie che avrà un meraviglioso matrimonio che avrà come trade union i colori preferiti e i fiori scelti…sarà in ogni caso un matrimonio da sogno!

2 commenti