Siamo alle solite: matrimoni curati nei minimi dettagli e poi…buccia di banana sulle piccole cose!

Oggi vi parlo della stampa dei menù, quel meraviglioso cartoncino che vi trovate a tavola e che vi indica le pietanze in degustazione, facendovi dosare le energie per arrivare in fondo!

Sono molte le coppie che vengono nel mio studio pensando che il menù stampato sia una cosa assolutamente ininfluente ma quando vedono qualche proposta si ricredono subito.

Il problema è che troppe coppie lasciano che sia il catering o il ristorante ad occuparsene, forse solo perchè incluso nel prezzo, e avendo sempre visto alla fine dei banchetti i menù malridotti o dimenticati pensano che l’ospite non si accorga di certi dettagli. Il nocciolo della questione è proprio questo: se il menù è di scarsa originalità tutti lo lasceranno sulla tavola ma se la stampa del menù è in coordinato con tutto il materiale cartaceo dell’evento, quindi unico e su misura, allora vedrete come gli ospiti lo terranno per ricordo!

La maggior parte delle volte poi ci si disinteressa totalmente di come il ristorante farà il menù e spesso ci si troverà di fronte a madornali errori come vi ho già raccontato più volte: stampa in nero e ordine dei nomi invertito!!

La cosa più stravagante mi è capitata recentemente quando in un lussuoso hotel per matrimoni è stato presentato un menù che riportava anche tutte le pietanze del buffet (degustato dagli ospiti almeno un’ora prima che vedessero il menù!).

Il mio consiglio quindi è quello, se proprio non volete investire sulla stampa dei menù, di verificare in anticipo con catering o ristorante come hanno intenzione di stamparlo.

1 commento

Il menù di nozze

Quando si racconta un matrimonio normalmente sono 2 le cose che si raccontano subito: com’era la sposa e…come abbiamo mangiato!!!

Certo perchè ancora oggi possiamo fare di tutto per rendere unico ed indimenticabile in nostro matrimonio ma sono certa che se le perone non mangeranno adeguatamente tutto sarà inutile…si ricorderanno solo del cibo!

Ecco perchè con le mie spose insisto sempre nel prestare molta attenzione alla scelta del fornitore che si occuperà della ristorazione.  Non si può scegliere sulla base del prezzo!!!

Cercate quante più informazioni possibili, tramite i forum, i blog e il sempre valido passaparola…solo dopo un’attenta analisi potrete identificare il vostro fornitore ideale.

Altro step fondamentale dell’organizzazione è la scelta del menù: la sua struttura, la sua durata e, ovviamente, i piatti da servire.

Gli aspetti principali sulla base dei quali scegliere il menù sono sicuramente:

- stagione

- orario

- tipologia degli ospiti

E’ chiaro infatti che anche se adorate il formaggio eviterei i vari risotti con fondute varie a luglio, così come  le insalatine  fresche a dicembre. Cercate di inserire nei piatti gli ingredienti di stagione e sicuramente non sbaglierete!

Attenzione anche agli orari in cui avverrà il banchetto: se per esempio scegliete una cena valutate con precisione i tempi del ervizio per evitare di servire alle 23 il secondo di carne e avere a mala pena il tempo di tagliare la torta entro mezzanotte.

Sottolineo l’importanza di valutare chi saranno gli ospiti perchè, anche se divetente e di gran moda,  un banchetto di nozze totalmente a buffet non sarà gradito dagli invitati over 60.

Ultimo consiglio: evitate di chiamare in causa nella scelta del menù tutti i parenti…non ne verrete a capo e creerete solo confusione.  Non mi stancherò mai di dire che il matrimonio è degli sposi!

Buona scelta!

Commenta