A causa del tasso di umidità che sfiora il 90% i mie capelli lisci sono diventati crespi! E dire che li porto dritti e non scalati, quindi dovrebbero essere meno esposti al crespo, ma forse non è una questione di taglio.

Ultimamente ho scoperto che anche da Acqua&Sapone, dove vado regolarmente a comprare i detersivi, ci sono prodotti validi per i capelli, senza spendere una follia. Uno di questi è BeCool Lisciante Antistatico, il nuovo finish che dona capelli lisci e lucenti effetto piastra.

La texture è in siero, quindi non appesantisce la chioma: avvolge ogni singolo capello con un micro-film, che svolge una potente azione lisciante e idratante, donando alle punte tono e consistenza.
Ho notato che riduce l’elettricità statica e i miei capelli sono tornati lisci e luminosi, anche se li asciugo all’aria e senza phon.

Commenta

In queste prime giornate calde i piedini risentono molto di una giornata sui tacchi o anche di una semplice camminata con le scarpe chiuse, così fare un pediluvio serale diventa essenziale per ristabilire la circolazione.

Oltre alla solita bacinella con acqua tiepida, sale marino grosso e bicarbonato ho provato una nuova ricetta che si è rivelata davvero rinfrescante. Ho aggiunto infatte foglie di salvia e petali di rosa, maggiorana o melissa: pare che queste piante abbiano un effetto molto utile contro le tossine e in più hanno un’azione drenante.

È importante che l’acqua non sia molto bollente ma di un grado appena più calda della temperatura corporea. Stare in ammollo per 10 minuti circa. E dopo stendere una crema ammorbidente.

L’effetto rilassante sarà assicurato: provare per credere!

Tacco a Spillo

1 commento

Addio rossori con il rusco!

Si parla di: Erbe officinali, Pelle

Con le temperatura polari di questi giorni la mia pelle sensibile si arrossa con facilità, soprattutto se passo da -12° a +35° del riscaldamento del mio condominio (…).

Le ho provate di tutte. Il vaporizzatore all’acqua termale è stra-consigliato, ma non basta. Le creme da giorno e da notte sono valide, certo, ma anche quello non basta.

Così ho chiesto ausilio alla mia erborista di fiducia. E mi ha consigliato una pomata eudermica (e già il nome mi piace: amica della pelle :-) ) a base di rusco, che sul momento non sapevo cosa fosse :-S. Non so nelle altri parti d’Italia, ma a Bologna ‘rusco’ indica ahimè ‘immondizia’ :D

Scherzi a parte, ho chiesto maggiori informazioni: sapete com’è…ci manca pure che mi spalmi ehm un rifiuto sulla faccia. E invece naturalmente il rusco è il classico pungitopo, sì, proprio quello delle feste natalizie.

L’erborista si è cautelata con me, avvisandomi che ha un odore cattivo, che rende difficile la sua tollerabilità. Ma che è molto efficace contro i rossori persistenti, e difficili da curare.

Così, molto prevenuta, mi sono applicata la pomata a base di rusco sulla pelle. Sia nei momenti di emergenza che in quelli di beauty care di routine. E devo dire che i rossori si sono decisamente attenuati.

E l’odore non è così male, pensavo peggio.

E voi cosa usate per i rossori?

Cassandra Chic

29 commenti

Ciao a tutte,
nel Ponte dell’Immacolata le mie gambe son state messe a dura prova, poichè ho visitato una capitale europea, girandola in lungo e largo a piedi. Ho preso anche la Metro, ma ho fatto così tanti scalini da non poterci credere.

La prima sera son tornata in albergo con le gambe completamente a pezzi, anche se indossavo scarpe basse.

Così, in una delle tante fornitissime parafarmacie di Parigi ho acquistato una crema per lenire il senso di affaticamento delle gambe. Non volevo la solita crema ‘farmaceutica’ da circolazione, ma cercavo un prodotto rinfrescante in gel da spalmare velocemente.
Così la farmacista francese mi ha consigliato un prodotto naturale senza parabeni che ho trovato miracoloso, poichè mi ha risolto immediatamente (e non scherzo) il problema delle gambe stanche.
Si tratta di un gel completamente naturale a base di Alghe Marine, 6 piante pro-circolazione e oli essenziali più Mentolo puro.
Ho tradotto gli ingredienti dal francese per voi: pensate che come primo ingrediente figura l’Acqua di mare (…) mai vista una roba del genere; seguono poi: Alghe, Mentolo. Estratti di Piante quali:
Agrifoglio – Castagno d’India – Hamamelis – Nocciola – Vite rossa – Ginkgo Biloba.
- Oli essenziali di Rosmarino e Salvia

Chissà se la ritroverò in Italia…In ogni caso, mi sembrano validi ingredienti per combattere le gambe stanche. E adesso che arrivano le feste, ne avremo senz’altro bisogno…!

Con affetto, Tacco a Spillo :)

45 commenti

Burrocacao Mania

Si parla di: Erbe officinali, Pelle

A volte mi sembra che ci sia tutta un’industria cosmetica che sembri scordarsi dell’importanza del burrocacao. Non vedo spot pubblicitari nè fotografie.
Ma visto che noi non seguiamo la moda, bensì la natura ;-) poco ci importa.

Da appassionata di burrocacao non ne posso fare a meno.
Ne ho uno in ogni stanza (…):
- in bagno c’è quello specifico pre-rossetto. Preferisco quello all‘olio di argan;
- sul comodino ho quello per la notte, per la quale scelgo quello al burro di karitè;
- sulla scrivania dell’ufficio ho i balsami al miele;
- in borsetta ho quell’aloe perchè è lenitivo.

Non amo particolarmente la propoli perchè non sopporto il sapore, ma riconosco le sue virtù.
Mi piacciono soprattutto quelli con le materie prime semplici: naturali ed eco-bio. Non gradisco le composizioni, ma vado matta per l’ingrediente unico.

E voi? Qual è il burrrocacao preferito?

A casa mi prendono in giro per questa mia mania, ma poi mi chiedono sempre consigli su quale burrocacao usare…oppure me lo rubano dai beauty ;-)

Un bacio al burrocacao a tutte ;)

Rossetto Rosso

23 commenti

Di solito comincio a pensare ai drenanti a metà primavera. Ma ho notato che è una scelta che non paga. Non è mai troppo tardi per carità contrastare la ritenzione idrica.

Tuttavia, se ci si sente gonfie perchè non pensarci anche d’inverno? Credo che bisogna smettere di pensare di essere in forma solo in vista della prova costume. Sì, lo so che non è l’abitudine di questo blog, che invece ha l’intento di essere in forma tutto l’anno :-)

Ho così fatto una ricerca sul “diuretico” naturale più efficace. Secondo i miei test su di me (…) quello che stimola la diuresi maggiormente (come direbbero i medici) è la BETULLA.
Io compro un preparato che si scioglie in acqua a base di betulla, cactus e meliloto. E’ una vera e propria preparazione galenica che realizza il mio farmacista di fiducia.

Ho scoperto che la betulla – se assunta regolarmente – contrasta la ritenzione idrica, causa della famigerata cellulite.

E voi con quale ingrediente vi trovate meglio?

34 commenti

FucusA causa di una serie di week-end, in cui ho un po’ “stra-mangiato”  e bevuto qualche bicchiere di vino di troppo, mi vedevo più gonfia. Anche se il mio fidanzato continuava a dirmi che stavo benissimo. Ok, tesoro, ti ringrazio, ma nell’abitino a bustier taglia 42 io DEVO entrarci come prima. E non voglio sentire ragioni di ogni sorta!

Ok, iniziamo una buona condotta alimentare, la dieta…bhe è sana, non è che devo eliminare chissà cosa, forse ridurre leggermente qualche porzione. Palestra, vado in bici….
Insomma, va tutto bene. Tuttavia, quel senso di gonfiore lo avvertivo, malgrado i fermenti lattici presi a gogo’.

Alla fine, interrogo il mio fidanzato – medico (…) – “patito” anche lui (anche se non è il termine giusto per un medico) di “cose naturali“. E mi suggerisce una pianta miracolosa, anzi un’alga, pur di farmi tacere ;-)

Si tratta del FUCUS, che avrebbe un’azione acceleratrice del metabolismo. Preso prima dei pasti, ne riduce l’assorbimento dei grassi. Quindi NON VA preso tutti i giorni,  ma in quelle occasioni critiche in cui si pensa di mangiar tanto: ristorante, pranzo domenicale, fritti vari, “maialate” come dicono nella Grassa Emilia ecc. :-P

Come dicevo, il fucus è un’alga che, provenendo dal mare, è ricca di sali minerali, iodio (quindi va bene per chi tende all’ipotiroidismo), Vitamina C e Carotenoidi (i precursoi della Vitamina A).

E in effetti, con dolcezza e gradualità, mi son vista più asciutta, soprattutto nella zona pancia-fianchi-sedere.

Grazie al suggerimento della mia dolce metà, ho preso il fucus fatto in una preparazione galenica da una storica farmacia della città in cui abito, che prepara ancora gli integratori secondo le ricette originali del laboratorio. Zero chimica, Tutta natura, ergo.

Anyway, il farmacista, malgrado gli abbia detto che me lo ha “prescritto” un medico (anche se legato a me per love&affair, ma lui non poteva saperlo), si è assicurato 100 volte che NON avessi problemi di tiroide. Come appunto è.

Quindi, mi raccomando, non prendete per oro colato ciò che vi ho detto ;-) Chiedete al pharma…

OK?

Con affetto,

Tacco a Spillo

52 commenti