A causa del tasso di umidità che sfiora il 90% i mie capelli lisci sono diventati crespi! E dire che li porto dritti e non scalati, quindi dovrebbero essere meno esposti al crespo, ma forse non è una questione di taglio.

Ultimamente ho scoperto che anche da Acqua&Sapone, dove vado regolarmente a comprare i detersivi, ci sono prodotti validi per i capelli, senza spendere una follia. Uno di questi è BeCool Lisciante Antistatico, il nuovo finish che dona capelli lisci e lucenti effetto piastra.

La texture è in siero, quindi non appesantisce la chioma: avvolge ogni singolo capello con un micro-film, che svolge una potente azione lisciante e idratante, donando alle punte tono e consistenza.
Ho notato che riduce l’elettricità statica e i miei capelli sono tornati lisci e luminosi, anche se li asciugo all’aria e senza phon.

Commenta

Buongiorno!
Si parla tanto di preparare la pelle al sole. Anzichè dare i soliti consigli arcinoti su cosa fare prima di esporsi (esfoliare, idratare, assumere betacarotene), preferisco indicare sugli errori da non fare.
Motivo? Son tante le amiche che commettono quei piccoli grandi errori al sole, esponendosi al rischio di macchie e scottature. …Una scottatura di oggi sarà una ruga di domani….non solo: un ‘errore solare’ a inizio stagione rischia di trasformarsi in macchia scura per tutta l’estate.
Pronte, allora?

1. Non fare peeling chimici troppo aggressivi, sia sul viso che sul corpo. Bandito l’acido glicolico e altri acidi pochi giorni prima di esporsi.

2. Vietato spalmarsi una crema a base di acidi fruttati (o altri acidi esfolianti) di giorno a meno che non si indossi una crema solare ad alto fattore di protezione.

3. Non idratare a sufficienza la pelle (sia del viso che del corpo)

4. Fare la ceretta e immediatamente dopo fare una lampada UVA: il rischio macchie è assicurato.

5. Non usare lo stick sulle zone sensibili anche in città (labbra, naso, contorno occhi).

6. Fidarsi della propria capacità di non scottarsi, non proteggendosi a sufficienza. Soprattutto i primi giorni.

5 commenti

In queste prime giornate calde i piedini risentono molto di una giornata sui tacchi o anche di una semplice camminata con le scarpe chiuse, così fare un pediluvio serale diventa essenziale per ristabilire la circolazione.

Oltre alla solita bacinella con acqua tiepida, sale marino grosso e bicarbonato ho provato una nuova ricetta che si è rivelata davvero rinfrescante. Ho aggiunto infatte foglie di salvia e petali di rosa, maggiorana o melissa: pare che queste piante abbiano un effetto molto utile contro le tossine e in più hanno un’azione drenante.

È importante che l’acqua non sia molto bollente ma di un grado appena più calda della temperatura corporea. Stare in ammollo per 10 minuti circa. E dopo stendere una crema ammorbidente.

L’effetto rilassante sarà assicurato: provare per credere!

Tacco a Spillo

1 commento

Non so voi, ma la mia carnagione in questo periodo mi deprime. È bianca bianca come quella di Biancaneve: perfetta in inverno per carità, ma in primavera fa un po’ ‘malaticcia’, soprattutto se con i capelli neri.

Non sono certo la tipa che si rovina la pelle con lampade abbronzanti. Ho provato in passato, ma è troppo noioso: devi non solo trovare il tempo, ma anche prenotare, poi devi cambiarti, spalmarti un minimo di protezione, stare in posa per 10-12 minuti, rischiare un attacco claustrofobico, e poi rivestirti con l’odore gradevole della reazione ossidante (e sottolineo ossidante delle lampade)……..per poi non essere sicura del risultato. No, grazie, dopo 2 stagioni di questa storia, ho mollato da tempo.

Ma il problema PELLE COLOR MOZZARELLA resta. Così, scovando nei super ho trovato delle salviettine con Acceleratore di Abbronzatura.
Sono fanatica di tuto ciò che è preparazione della pelle al sole, e cerco sempre soluzioni nuove, ma questa non l’avevo mai trovata da nessuna parte.

La cosa simpatica è che non devo spalmare l’ennesimo prodotto, ma solo passare il fazzolettino imbevuto di beta-carotene naturale.

E anche l’odore è ottimo. Ho provato a metterlo sulla faccia e decolletè, mettere una crema idratante da giorno con filtro UV e andare in bici. Non sono nerissima, ovvio, però ho già acquistato quel colorito sano, da gita all’aria aperta.

Ve lo consiglio vivamente! Ciao, Rossetto Rosso

6 commenti

E ci risiamo con la cellulite…!

Alzi la mano chi non ha acquistato un prodotto nel giro di 2 settimane!?!

A parte che secondo me ormai non c’è nulla da vergognarsi, anzi…Io penso che prendersi cura del proprio corpo sia un sintomo di volersi bene. Risaputo, ma è così. Ci avete pensato quanto è faticoso spalmarsi una crema – soprattutto sul corpo – quando si è un po’ giù? Basta solo questo esempio a spiegare che anche occuparsi di se stesse è un sintomo di benessere. Ovvio, non è un discorso che va preso per oro colato, però sdoganare l’anticellulite dalla sua eco di ‘frivolezza o peggio prodotto solo per ciccione’ ci vuole.

Così, oltre ad aver provato quel nuovo prodotto che vi ho consigliato, l’anticellulite alla caffeina con cellule staminali di Cadey, ho aggiunto un aiutino. Si tratta nientepocodimeno che di un segreto di Cindy Crawford. In pratica, ci si spazzola il corpo con le spazzole in setole con i fondi di caffè, sì proprio ciò che rimane una volta che la macchina del caffè è stata utilizzata.

Condicio sine qua non è che il corpo sia asciutto, quindi si fa PRIMA della doccia.  Funziona: almeno superficialmente la pelle è più liscia e senza la caratteristica buccia d’arancia tipica della cellulite.

Provate!

Commenta

A volte capita di sentirsi la pelle del corpo un po’ ruvida, quasi come se desse prurito, soprattutto quando si è fuori casa. Può baste un colpo di vento, una giornata all’aria aperta, una crema idratante che ha finito il suo effetto.

Vi immaginate che orrore indossare un vestitino senza maniche e presentare le braccia ruvide?

Così ho trovato una soluzione da borsetta: mi sono procurata delle salviettine perfette da usare in tutte le situazioni, al lavoro, in viaggio, nel tempo libero
o in vacanza… in una confezione compatta e glamour!

Sono salviettine idratanti e tonificanti, non per struccare, hanno così un’azione emolliente e ammorbidente.

Contengono Olio di Argan, vero e proprio elisir di bellezza. Grazie alle sue proprietà antiossidanti e idratanti, dona alla pelle un’incredibile morbidezza, lasciandola vellutata, senza ungere. La Vitamina E, inoltre, contrasta il processo di invecchiamento cutaneo stimolando l’ossigenazione della pelle.

E soprattutto non ungono e non lasciano la pelle appiccicosa. Più comode di così?

2 commenti

Maschera superidratante post-inverno

Si parla di: Pelle

Ad inverno finito, ci si può ritrovare con la pelle provata, leggi: disidratata e ruvida, anche se ci si è fatte scorpacciate di creme idratanti.

A volte, sembra che niente basti ad idratare una pelle ‘impoverita’ dalle passate temperature polari.
Mi son divertita così a realizzare una maschera in casa tutta naturale. Ho trovato la ricetta in un libricino di rimedi della nonna vintage che ho comprato a Parigi quest’inverno. Mi sembra una trovata (economica) perfetta per il cambio di stagione, e per preparare la pelle ai trattamenti dei prossimi mesi.

Come si fa?

Mescolate un cucchiaio di miele con uno di polline e uno di panna, aggiungete un tuorlo d’uovo e un cucchiaino di pappa reale. Amalgamete bene (il composto deve risultare morbido e cremoso) e, aiutandovi con un pennellino piatto, applicate sul viso, evitando il contorno occhi.

L’ideale è cospargersi il viso con questa maschera mentre si fa un  che faccia penetrare i principi attivi nella pelle del viso.

E voi come reidratate il viso dopo l’inverno?

Sono curiosa :-)

Tacchi a Spillo

Commenta

Marzo, ovvero iniziare a pensare alla silhouette. Senza farsi venire l’ansia da prova costume, suppongo che Maggio sia tardi per ridurre o prevenire la cellulite. Così ho fatto un giro nei supermercati e grande distribuzione per vedere se esiste qualche prodotto naturale anche in questi canali di vendita.

Lungi da me dal fare la campagna terroristica anti-chimica, però scoprire che anche un anticellulite sia fatto solo con ingredienti naturali è stata una felicità :-)

Ho trovato così un prodotto che si chiama Staminaline Anticellulite della Cadey, che mi pare efficace.
Ho iniziato ad usarlo 2 settimane fa: ho già trovato dei miglioramenti sull’aspetto della pelle.

Cosa contiene? Caffeina Vegetale che stimola la microcircolazione, ha un effetto drenante e riducente e favorisce il rassodamento dei tessuti cutanei.

Insomma, mi è sembrato che agisca in tempi rapidi. E last but not least, il portafogli non ha pianto ;-)

15 commenti

Addio rossori con il rusco!

Si parla di: Erbe officinali, Pelle

Con le temperatura polari di questi giorni la mia pelle sensibile si arrossa con facilità, soprattutto se passo da -12° a +35° del riscaldamento del mio condominio (…).

Le ho provate di tutte. Il vaporizzatore all’acqua termale è stra-consigliato, ma non basta. Le creme da giorno e da notte sono valide, certo, ma anche quello non basta.

Così ho chiesto ausilio alla mia erborista di fiducia. E mi ha consigliato una pomata eudermica (e già il nome mi piace: amica della pelle :-) ) a base di rusco, che sul momento non sapevo cosa fosse :-S. Non so nelle altri parti d’Italia, ma a Bologna ‘rusco’ indica ahimè ‘immondizia’ :D

Scherzi a parte, ho chiesto maggiori informazioni: sapete com’è…ci manca pure che mi spalmi ehm un rifiuto sulla faccia. E invece naturalmente il rusco è il classico pungitopo, sì, proprio quello delle feste natalizie.

L’erborista si è cautelata con me, avvisandomi che ha un odore cattivo, che rende difficile la sua tollerabilità. Ma che è molto efficace contro i rossori persistenti, e difficili da curare.

Così, molto prevenuta, mi sono applicata la pomata a base di rusco sulla pelle. Sia nei momenti di emergenza che in quelli di beauty care di routine. E devo dire che i rossori si sono decisamente attenuati.

E l’odore non è così male, pensavo peggio.

E voi cosa usate per i rossori?

Cassandra Chic

29 commenti

Ciao a tutte,
nel Ponte dell’Immacolata le mie gambe son state messe a dura prova, poichè ho visitato una capitale europea, girandola in lungo e largo a piedi. Ho preso anche la Metro, ma ho fatto così tanti scalini da non poterci credere.

La prima sera son tornata in albergo con le gambe completamente a pezzi, anche se indossavo scarpe basse.

Così, in una delle tante fornitissime parafarmacie di Parigi ho acquistato una crema per lenire il senso di affaticamento delle gambe. Non volevo la solita crema ‘farmaceutica’ da circolazione, ma cercavo un prodotto rinfrescante in gel da spalmare velocemente.
Così la farmacista francese mi ha consigliato un prodotto naturale senza parabeni che ho trovato miracoloso, poichè mi ha risolto immediatamente (e non scherzo) il problema delle gambe stanche.
Si tratta di un gel completamente naturale a base di Alghe Marine, 6 piante pro-circolazione e oli essenziali più Mentolo puro.
Ho tradotto gli ingredienti dal francese per voi: pensate che come primo ingrediente figura l’Acqua di mare (…) mai vista una roba del genere; seguono poi: Alghe, Mentolo. Estratti di Piante quali:
Agrifoglio – Castagno d’India – Hamamelis – Nocciola – Vite rossa – Ginkgo Biloba.
- Oli essenziali di Rosmarino e Salvia

Chissà se la ritroverò in Italia…In ogni caso, mi sembrano validi ingredienti per combattere le gambe stanche. E adesso che arrivano le feste, ne avremo senz’altro bisogno…!

Con affetto, Tacco a Spillo :)

45 commenti