il blog delle sfilate
La moda in diretta

Domenica 26 settembre, ore 20: abbiamo concluso la nostra giornata con la sfilata di Ter Et Bantine. Come i veri fotografi che rincorrono gli eventi della Fashion Week, siamo arrivati correndo. Pensavamo di non farcela ma grazie al consueto ritardo con il quale iniziano le sfilate siamo riusciti ad entrare e a guadagnarci una buona posizione per fare le foto.

Marchio sempre molto attento a combinare il proprio stile con altre forme d’arte, Ter Et Bantine ha presentato la sfilata in un’ambientazione molto raffinata, semplice ma di grande forza emotiva. La passerella alta mezzo metro, posizionata su un lato della sala, era interamente realizzata con assi di legno scuro, e sullo sfondo una vetrata scandita da bianchi telai rettangolari ricordava una serra, uno di quei giardini d’inverno dell’Ottocento. Tutte le pareti erano bianche, quasi a sottolineare la purezza della collezione.

La stilista Manuela Arcari, madre di due figli, definisce Ter Et Bantine come la sua “terza figlia”, e dice di averli cresciuti tutti e “tre” con amore e attenzione, proteggendoli senza mai far mancare disciplina e rigore, non risparmiando le critiche anche feroci, per permettere loro di conquistare la libertà di essere quello che vogliono. Così è stato per questa collezione primavera estate 2011, forte, capace di emanare eleganza e sicurezza.

Postato da: http://wwwmycupofcoffee.blogspot.com/

E tu cosa ne pensi?


Switch to our mobile site