Mi contatta Claudia de la casa nella prateria, mi chiede se voglio provare la pasta per modellare Ludidou che trovatee sul suo shop online insieme ai bellissimi Mei Tai di sua creazione ed altre cose creative. Io le confesso che l’avevo già adocchiata sul blog e che era proprio mia intenzione scriverle per saperne di più ed acquistarla!

Me la invia e dopo un paio di giorni arriva a casa in un pacchetto bianco personalizzato con le sei faccine della sua famiglia, lei, lui i loro tre bambini ed i loro cane, e già questa cosa mi è piaciuta molto, non so spiegarvi perché, mi ha dato un senso di familiarità.

Il mio tigre, quasi quattro anni, ha subito voluto sperimentarla. Abbiamo organizzato il tavolo della cucina, preso gli attrezzi per lavorarla ereditati da altre paste per modellare che hanno avuto fini tragiche perché seccatesi irrimediabilmente dopo esser state composte tutte insieme dando vita ad un colore che preferisco non ricordare…

Ed ecco che apriamo la confezione, la pasta Ludidou è veramente leggerissima, leggera come non ti immagineresti ed è il primo commento stupito di chiunque la tocchi, io, tigre, il marito. .. L’unica che non ha potuto commentare è stata LittleG perché con i suoi 15 mesi e la tendenza a portare qualsiasi cosa in bocca non ha potuto partecipare suo malgrado all’attività ;)

La pasta è bianca, noi ne abbiamo staccato dei pezzi e l’abbiamo impastata con le tempere per colorarla, perché quelle avevamo a disposizione, ma è possibile utilizzare anche con pennarelli evidenziatori, etc.  Poi abbiamo creato delle pizze: la base bianca, il pomodoro rosso, le foglie di basilico verdi ed ovviamente dopo le abbiamo “messe nel forno” ;)

Non ho potuto sperimentare il fatto che una volta seccata basti un poco di acqua per reidratarla e ricominciare a giocare, certamente lo proverò e vi farò sapere. Nel frattempo potete leggere le testimonianze di chi l’ha sperimentata sulla pagina di Ludidou o quelle di altri blogger che come me l’hanno provata: SmammaBraviBimbiFarmaciaSerraGenovaJolanda-MammaCheSpasso.

Personalmente posso affermare che manipolare questa pasta è veramente piacevole e… diverso dal manipolare le altre paste simili che sono certa avrete provato, sia industriali che autoprodotte, io ad esempio ho lavorato a lungo con sia la pasta di sale sia con quella a base di farina di mais, assolutamente diverse! Sicuramente ognuna ha le sue caratteristiche ed offre quindi stimoli differenti.
Questa secondo me merita veramente di esser provata!

www.mercatinodeipiccoli.com

Comments are closed.