Vi ricordate quando da piccoline c’erano i mitici dischetti con le favole da ascoltare? Io ne avevo tanti e adoravo ascoltarli quando ero a casa da scuola, nei freddi pomeriggi invernali.

Ora i tempi sono cambiati e la tecnologia ha fatto passi da gigante e le favole si possono tranquillamente scaricare da internet.

Quella che vi presento oggi è un’audiofavola ecologista. Racconta la storia di un buffo gallo e dei suoi amici che all’improvviso perdono la cosa a loro più cara, e si avventurano a cercarla: il gallo non trova più il suo amico sole, Gigino non trova più la sua mamma, la mamma ha perso la mucca, la mucca non ha più l’erba fresca da mangiare… in un crescendo di eventi insoliti che sfociano nella consapevolezza di dare troppo per scontate le cose belle che ci circondano.
La favola è adatta ai bambini, perché con la fantasia e con il linguaggio semplice degli animali della fattoria vengono accompagnati a conoscere il difficile tema dell’ecologia, ma vuol essere anche una provocazione per i più grandi, richiamando la loro attenzione sull’importanza di un quotidiano rispetto dell’ambiente.

L’audiofavola è scaricabile gratuitamente all’indirizzo http://www.aiutareibambini.it/fattoriamagica previa compilazione di un form anagrafico.

ChiaraConsiglia

Comments Off

Sono arrivati anche in Italia i Libri Gioco “Bambino Luk”, nati da un sistema di gioco edito in Germania da Westermann Lernspielverlag,  che ormai ha più di 40 anni ed è adatto ai bambini dai 2 ai 5 anni.

Sono stati portati in Italia da  CreativaMente, l’azienda lombarda che si occupa della produzione e commercializzazione di giochi di società educativi.  I libri gioco “Bambino Lük” sono altamente educativi con solide basi didattiche:
- allenano il senso dell’osservazione grazie ad  un gioco di associazione;
- migliorano  l’accuratezza e la precisione;
- abituano il bambino al confronto di oggetti ed immagini, colori e forme.
-sviluppa e allena il riconoscimento, l’abbinamento, l’attenzione e la concentrazione

Il libro gioco “Bambino Lük” è un libro illustrato con 11 semplici esercizi divertenti e coinvolgenti ed uno strumento di controllo, un astuccio composto da 6 tessere colorate, che serve al bambino per verificare se l’esercizio è stato svolto correttamente.

Come si gioca?

Per giocare è sufficiente selezionare un esercizio, aprire lo strumento di verifica e appoggiarlo sul libro, posizionando una alla volta le tessere con il disegno in rosso in corrispondenza dello stesso simbolo riprodotto sulla pagina del libro. Completata la preparazione, ha inizio il vero e proprio gioco: il bambino infatti dovrà prendere una delle 6 tessere, osservare l’immagine riprodotta sotto di essa sul libro e associarla ad una delle 6 immagini stampate nella pagina inferiore. Quando tutte le tessere saranno state posizionate al loro posto, si potrà chiudere lo strumento di controllo, capovolgerlo e confrontare il disegno ottenuto sul retro con quello riportato sul libro. Se il disegno sarà uguale a quello riportato sul libro, l’esercizio sarà stato svolto correttamente.

La collana “Bambino Lük” è composta da 14 libri di cui 5 sono disponibili al pubblico sia sfusi sia in un piccolo e simpatico cofanetto contenente anche lo strumento di controllo e suddivisi a seconda dell’età del bambino.

Uno dei plus di “Bambino Lük” è rappresentato dalla possibilità di acquistare la prima volta il cofanetto intero composto dal libro individuato per l’età del bambino e lo strumento di controllo. Successivamente il genitore non dovrà far altro che acquistare unicamente il libro, in quanto lo strumento di controllo è utilizzabile per tutti i libri della Collana “Bambino Lük”!
I 14 libri gioco  “Bambino Lük” sono disponibili al pubblico al prezzo eccezionale di Euro 5,50  e sono inoltre proposti 3 “pacchetti speciali”, ciascuno composto da 3 libri, al prezzo super scontato di 9,00 Euro!

Il cofanetto con lo strumento di controllo ed un libro è invece disponibile al prezzo di Euro 15,50.

www.creativamentesrl.it

2 commenti

“Un blog che raccoglie dal web, i libri e gli  eBook gratuiti per i bambini, genitori, educatori ed insegnanti”. Una bella idea, non vi pare?

Perfetta per fare scorta virtuale di “materiali” per il tempo libero e anche per trovare contenuti utili a mamma e papà. I libri, tutti rigorosamente in libero download, sono categorizzati sia per fascia d’età che per area d’interessa, in modo da semplificare la navigazione e la scelta di titoli utili.

Bimbook è un progetto nato di recente ma di grande interesse. Per farlo crescere e sostenerlo, segnalate libri disponibili gratuitamente online che conoscete e votate quelli che “testate” per aiutare i futuri utenti a orientarsi.

Per il momento, io mi sono scaricata il quaderno per le osservazioni degli insetti: tanto non facciamo altro, magari diventa un’attività più “strutturata” :-)

Smamma

Comments Off

Oggi vi voglio parlare di un libro e di un sito davvero speciale, dedicato alle mamme e ai loro bambini.
Scritto da Chiara Abrradi, contiene sei fiabe con protagoniste le fatine Fragorose e molte ricette ispirate alle fiabe raccolte nel libro. Un libro non soltanto da leggere ma anche da gustare. edito da Boopen, lo potete acquistare in www.boopen.it/a.
per avere maggiori informazioni sul libro e sulla scrittrice , vi invito a leggere la recensione che le ho dedicato recentemente su Chiara Consiglia.


Vorrei soffermarmi sul sito: www.lefragorose.it, dedicato al libro con tante novità e ricette sfiziosissime!
Potete anche far parte del club le Fragorose, basta inviare un’e-mail a info@lefragorose.it dall’indirizzo di posta elettronica a cui desideri essere ricontattato.
Scrivi nell’oggetto: ISCRIZIONE + IL NOME DI BATTESIMO TUO O DI TUO FIGLIO, ad esempio: ISCRIZIONE ANNA
Riceverai gratuitamente il kit di benvenuto nel Club.
Riceverai inoltre, sempre gratuitamente, la newsletter mensile con notizie, fiabe, ricette dal mondo delle Fragorose.

Ecco un assaggio delle innumerevoli risorse che troverete on-line: una ricetta che ci farà tornare alla mente la nostra nonna!

Minestrone del boscaiolo

Ingredienti
4 carote – 4 zucchine – 2 cipolle – 2 patate – un gambo di sedano – mezzo cavolo verza – 150 g di pomodori pelati – 150 g di funghi prataioli – 150 g di piselli – 100 g di pancetta – 1,5 l di brodo vegetale – uno spicchio d’aglio – un ciuffo di prezzemolo – un rametto di rosmarino – olio extravergine d’oliva – formaggio grana grattugiato – pasta tipo ditalini – sale – pepe.
Preparazione
Rosolare nella pentola la pancetta con le cipolle, lo spicchio d’aglio e il prezzemolo tritati. Aggiungere i pomodori, il cavolo tagliato a listarelle, i piselli, il rosmarino e tutte le altre verdure tagliate a dadini.
Versare il brodo caldo, salare e portare ad ebollizione.
Quando tutte le verdure sono diventate tenere, buttare i ditalini e cuocere ancora per il tempo indicato sulla confezione.
Prima di servire, condire il minestrone con una spruzzata di pepe, un filo d’olio ed abbondante formaggio grana grattugiato.

Vi ho incuriosito un pochino? Allora non vi resta che sbirciare il sito le Fragorose e leggere il libro, per immergervi in un mondo di sogno e di magia.

Comments Off

Melerè vi invita nel suo magico mondo, attraverso i libri audio-gioco che la vedono protagonista.
Editi dalla Società Editrice Fiorentina e realizzati dal team di Creativamente, “Melerè, La Musica Bambina” e “Melerè al Circofarfalla”, consentono ai bambini di vivere i libri attraverso esperienze multisensoriali. Non solo lettura, ma anche osservazione, ascolto e soprattutto gioco; questo ultimo aspetto è fondamentale. Da maestra mi trovo quotidianamente a confrontarmi con bambini che amano leggere e con altri più in difficoltà, che vedono il libro come un ostacolo. I libri gioco sono un modo nuovo per avvicinare i bambini alla lettura, a vedere il libro come un amico, da esplorare, consultare e leggere per puro piacere.
“Melerè, La Musica Bambina”
è la  storia  della piccola Melerè che riesce, grazie al suo entusiasmo, a far ritrovare il sorriso ad un bambino triste e povero che incontra sul suo cammino. A far da cornice alla storia ci sono dei curiosi e bizzarri personaggi, quali Figliettino, la mamma, il papà e il gatto Rimedio.
“Melerè al Circofarfalla” è il seguito del precedente libro, in cui la nostra protagonista incontra nuovi amici e vive nuove avventure. In particolare ci saranno gli stravaganti animali del Circofarfalla.

_________________________________________________________________________

Per quali età sono adatti?
Le due proposte sono consigliate  dai 4 anni in su.
Da che cosa sono costituiti?
Ogni libro è racchiuso in un cofanetto contenente il libro, un CD audio e un gioco.
Chi è l’illustratrice?
Le bellissime illustrazioni sono di Alessandra Vitelli.
Di chi è la voce narrante?
Le  favole sono narrata da Fabrizio Altieri mentre le musiche sono state composte da Marco Simoni.
Quali sono i giochi contenuti nei cofanetti?
Nel cofanetto  “Melerè, La Musica Bambina”c’è un gioco di tabellone con dado e pedine, mentre in  “Melerè al Circofarfalla” c’è un gioco di carte con un dadone colorato. I due giochi presenti nei rispettivi kit non sono semplici memory o domino con le immagini del libro, ma dei giochi veri e propri pensati a partire dalla favola, che ripropongono i personaggi e le situazioni in un modo appassionante per il bambino.

Per maggiori informazioni: www.creativamentesrl.it

Chiara Consiglia

Comments Off

1

Di libri e design per natale

Si parla di: design, libri e bambini

Oramai ci siamo, manca veramente pochissimo a Natale, come siete messe?

Se come me vi siete ridotte all’ultimo minuto la soluzione potrebbe essere fare un giro in libreria, non vi consiglio quelle online come farei di solito, perché rischiate che non arrivino a destinazione in tempo!
i tre porcellini - guernaccia
Quale libro? Decisamente un classico: I tre Porcellini.
Ma amando il design e credendo che non sia mai troppo presto per “educare” i nostri figli vi propongo la versione di Steven Guarnacciaun illustratore e designer di cui potete leggere una intervista sul design per bambini sul sito di radiomamma.
I tre porcellini sono gli architetti Frank Lloyd Wright, Frank Gehry e Le Corbusier, che costruiscono la casa di vetro, di rottami e di calce e mattoni sulla cascata…
Tra l’altro questa è la versione estesa della favola dei tre porcellini, quella dove il lupo cattivo dopo aver buttato giù le prime due case invita i porcellini al mercato alle 7:00.. confesso che non me la ricordavo e sia a me che ai miei bambini piace molto.
Ah! Il lupo cattivo è il terribile Philippe Starck a cavallo di una moto ;)
carte Più e Meno - Munari
In alternativa le carte Più e Meno di Bruno Munari, uno dei più eclettici artista-designer italiani, con una ricerca poliedrica sul tema del movimento, della luce e dello sviluppo della creatività e della fantasia nell’infanzia attraverso il gioco.
Più e Meno propone 72 carte con diverse immagini. Molte sono su fondi trasparenti, così da poterle sovrapporre per comporre altre immagini più complesse stimolando le capacità creative del bambino.
Dagli alberi si compongono i boschi, dalla pioggia si passa al sole alla luna creando nuove immagini, storie, mondi. Un gioco infinito e stimolante che non ho ma vorrei proprio avere per inventare storie o sentire quelle dei miei figli :D

Buon Natale!

www.mercatinodeipiccoli.com

1 commento

canzoni di natale in ingleseLa settimana scorsa quando sono andata a prendere mio figlio all’asilo stavano ascoltando un CD di musiche (non cantate) di Natale, in quel momento stava suonando il grande classico, Jingle Bells.

Poco dopo sento un paio di bambini che cantano Jingle bells, parole un po’ buttate lì, si capiva e non si capiva, ma decisamente quei bambini stavano cantando una canzone in Inglese, e di gusto.

Perchè Jingle bells sì e tutte le altre canzoni, di Natale e non, invece no? Perchè Jingle bells ormai la cantano veramente tutti, e invece se dobbiamo far ascoltare ai bambini un CD di Nursery Rhymes, o altre canzoni Inglesi, immancabilmente ci chiediamo “ma gli farà male? gli creerò confusione?”

Cantare in Inglese, o qualsiasi altra lingua, non crea mai confusione, l’unica differenza tra Jingle bells e tutte le altre canzoni di Natale è che Jingle bells ci viene propinata a tutti i momenti da tutte le direzioni mentre le altre canzoni dobbiamo essere noi a proporle, mettendo su un CD per esempio. E mettiamolo via! Che non fa male…

Sfruttiamo quindi il Natale per far entrare le canzoni in Inglese nella nostra quotidianità. Per esempio vi consiglio davvero questo libro, che trovate su Amazon.it: canzoni di natale in inglese per bambiniChristmas Songs Book and CD. E’ un bellissimo libro, veramente ben illustrato, e contiene i testi delle più famose canzoni di Natale Inglesi, che sono poi riportate anche nel CD allegato con degli arrangiamenti davvero ben fatti.

Però mi raccomando, finito il periodo del Natale si continua a cantare in Inglese, semplicemente si cambiano canzoni…

Immagine di kelp1966

Bilinguepergioco.com

1 commento

L’addormentamento dei bambini è uno dei momenti in cui il legame genitore- figlio si annoda e si infittisce sempre di più.

C’è chi stabilisce un rituale della nanna. Ai più piace raccontare una fiaba. Un gesto che racchiude insieme tanti gesti.

Una fiaba insegna l’abitudine alla lettura; insegna, di solito, una morale; insegna a strutturare le storie. Soprattutto è un momento in cui, noi genitori, possiamo interpretare la fiaba e darle la piega che vogliamo.

Per fare questo, fortunatamente oggi, non occorre avere una grossa libreria a disposizione. La tecnologia ci viene in aiuto.

Filastrocche.it, il famoso sito di filastrocche e canzoncine per bambini, ha presentato da qualche mese, alcune applicazioni che trasformano lo SmartPhone in un utile strumento educativo e di supporto per i genitori, divertendo e intrattenendo i bambini.

Al momento le applicazioni disponibili sono:

iFiabe e aFiabe
Il vostro Smartphone diventa un libro che propone ai genitori una fiaba al giorno da raccontare ai bambini. La cosa più carina è che le fiabe possono essere personalizzate con il nome del bambino dandole così una dimensione più reale nella quale il bambino si identifica e trae al meglio ogni insegnamento.

IFiabe è disponibile in versione gratuita (7 fiabe) e in versione a pagamento (oltre 70 fiabe che cresceranno a 365 nei prossimi 3 mesi con aggiornamenti gratuiti). È presente anche una versione in inglese (MyTales e aTales), per chi volesse iniziare i bambini al bilinguismo.

IFiabe è stato pensato anche per noi genitori; aprendo l’applicazione ogni giorno troveremo la fiaba consigliata in base alla data e – importantissimo – le indicazioni sulla Morale,  l’ambientazione e l’occasione dell’anno in cui la fiaba è particolarmente adatta.

Inoltre, IFiabe è pensato per funzionare nell’oscurità della cameretta. Ad ogni fiaba è abbinato uno sfondo che varia a seconda del colore più congeniale all’ambientazione del racconto. Al buio il vostro Smartphone fungerà anche da lampada che creerà un’atmosfera di intimità e, allo stesso tempo, di divertimento. Inoltre, a seconda del tipo di fiaba, un tappeto di effetti sonori rende il racconto magico.

iFiabe è disponibile in diverse versioni.

  • Su iTunes:
    iFiabe Lite per iPhone comprende 7 fiabe (una settimana completa): gratuita
  • iFiabe per iPhone comprende una fiaba al giorno per tutto l’anno 4,99 Euro
  • iFiabe HD per iPad comprende una fiaba al giorno per tutto l’anno: 5, 49 Euro
  • Su Androlib:
  • aTales Free comprende 7 fiabe in italiano e inglese (una settimana completa): gratuita
  • aFiabe comprende una fiaba al giorno per tutto l’anno: 4,99 Euro

Buona lettura!

2 commenti

Vi segnaliamo questo sito bellissimo:

IMPARO LA SICUREZZA GIOCANDO

E’ stato sviluppato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per istruire i nostri bimbi sulle regole di sicurezza ma utilizzando tecniche di gioco :)

Cliccando su GUARDA si conoscono tanti piccoli amici come Vanessa, Mario e altri che spiegano ai bimbi i pericoli in casa.

Non solo, successivamente si danno anche consigli sulle buone abitudini in casa…

Che ne pensate? Vi piace?

Lo fareste vedere ai vostri figli?

Segnalateci se avete avuto esperienze brutte, o che sarebbero potute diventare tali, in modo da condividere pericoli che spesso neanche consideriamo.

A presto!

Maria Cimarelli

Working Mothers Italy

Immagine: Essential Baby


Comments Off

5

Momo

momoDa qualche sera ho iniziato a leggere a mia figlia, che forse è ancora un po’ troppo piccola, visto i 3 anni non ancora compiuti, una meravigliosa favola che ricordo con tanta emozione ancora oggi: Momo, di Michael Ende.
La storia di una ragazzina scapigliata, riccioluta e sporca, con due enormi occhioni neri che interrogano il mondo. Una bimba sola, orfana ma forse semplicemente senza tempo, che vive in un anfiteatro abbandonato e per famiglia ha la terra, il mondo, gli abitanti della città, i bimbi che vanno a trovarla.
Momo ha un grande dono: sa ascoltare. I bambini e anche i grandi vanno da lei, raccontano le loro pene, i loro litigi, le loro incertezze, e parlano parlano parlano come un fiume in piena. E quando si alzano dagli scalini, e Momo non ha detto niente, i loro problemi sono spariti e loro sanno che è merito di Momo, che ha saputo ascoltarli.
L’ascolto come dono di pazienza e di lentezza. Questo forse ci voleve dire Michael Ende.
Forse ci voleva dire che la soluzione dei problemi è già dentro di noi, e basta trovare un amico vero che si prenda la briga di ascoltarci senza criticare, giudicare o esprimere un parere.

Momo è una bimba che vive lentamente.Una downshifter dei giorni nostri, potrei dire sorridendo. Ha bisogno di poco, mangia poco, possiede poco, ma ha il dono più grande di tutti: l’amicizia e il tempo di coltivarla. Ed è per questo che, quando in città arrivano gli Uomini Grigi, che sottraggono il tempo alle persone, Momo si batte con tutte le sue forze per impedire che i suoi amici, grandi e piccoli, sprechino il loro tempo dimenticandosi di vivere.
Momo viaggerà nel tempo, incontrando Mastro Hora, signore delle ore, e Cassiopea, la sua fidata tartaruga magica. Insegnando a tutti, soprattutto ai grandi, che la vita si regge su un bene preziosissimo che non va assolutamente sprecato: il tempo.

Invece di ottimizzarlo per fare sempre più cose, invece di rincorrerlo per stare dietro agli impegni, invece di pensarlo come fosse troppo breve… il Tempo va pensato come a un dono da ammirare, un dono di cui prendersi cura, un sorso d’acqua da bere lentamente.
Perchè, lo dimostra Momo, camminando lentamente si arriva più lontano. Camminando lentamente si resta vivi.

Barbara Mammafelice

5 commenti

Giò Giò a scuola di nuoto è il primo sito italiano dedicato ai piccoli nuotatori; le ideatrici di questo favoloso progetto sono Marisa Battaglini e Elena Mascarello. Scopriamo insime questo originale progetto!

Chi è Giò Giò?
Giò Giò è un simpatico bambino di 6 anni che deve imparare a nuotare e deve conoscere un ambiente nuovo: la piscina

Giò Giò a scuola di nuoto:I LIBRI
Nelle librerie potete acquistare i 3 libri di Giò Giò, il cui protagonista è Giò Giò, ovvero un bambino di 6 anni che deve imparare a nuotare insieme ai suoi compagni di classe e a degli originali istruttori.Nei libri trovate l’attestato, la medaglia di cartone da costruire e degli adesivi.

Giò Giò a scuola di nuoto : SCOPRI COME E’ FATTA UNA PISCINA
Gioco interattivo per bambini, che li aiuta a scoprire com’è fatta una piscina, i vari ambienti e le principali regole di comportamento.

Giò Giò a scuola di nuoto: IL CARTONE ANIMATO
Un cartone animato per imparare le regole della piscina e conoscere i suoi ambienti principali.

Giò Giò a scuola di  nuoto: IL PROGETTO DIDATTICO
Qualche indicazione su come utilizzare questo progetto all’interno delle classi di scuola primaria.

Per maggiori informazioni: Giogionuoto

Chiaraconsiglia

 

 

Comments Off

Unamamma.it è un sito che parla di mamme e di bambini. Un sito che oggi si è trasformato in un libro dedicato alle mamme . Un libro che non è un manuale per diventare una brava mamma, ma una sorta di guida per districarsi nella nuova vita che tutte le mamme devono affrontare, una vita fatta di corse, pannolini, dubbi, domande esistenziali… e anche paure da condividere.

Il libro è infatti una guida di pronta consultazione per trovare risposta alle proprie domande:

E’ un libro da consultare “in caso di necessità” per trovare risposte pratiche alle vostre incertezze, viverle con più serenità ed allegria, sdrammatizzando la figura della mamma che si prende troppo sul serio. Riprende i post migliori di questo sito, seguiti dai vostri commenti (anonimi) più emozionanti e significativi (quindi potreste essere tra i protagonisti del libro), arricchiti dalle citazioni delle letture che mi hanno maggiormente colpito negli ultimi anni.

Il libro uscirà in libreria la prossima settimana, con Morellini Editore. La presentazione ufficiale del libro si terrà invece Sabato 23 Ottobre alle 18 nella Libreria Coop di Piazza Castello 113 a Torino: in questa occasione, oltre all’autrice, interverranno le mamme che in questi anni hanno contribuito ad accrescere i contenuti del sito, commentando i post di www.unamamma.it

Il primo libro di Una Mamma
di Giuliana Girino
Collana: Pink generation – Morellini Editore
prezzo: 15,90 €
192 pagine
ISBN 9788862981118

 

Comments Off

Per chi come me è insegnante, il 1° settembre segna l’inizio dell’anno scolastico e in questi giorni che anticipano l’entrata degli alunni a scuola, si cerca in tutti i modi di trovare del materiale nuovo e accattivante da utilizzare per il nuovo anno. Mi è stato consigliato il sito http://ipiri.it che offre innumerevoli opportunità non solo per noi insegnanti ma anche e soprattutto per i bambini; scopriamole insieme!

Chi è Piri?
Piri è il protagonista del progetto, un simpatico personaggio con in testa tanti fogli di carta per raccogliere e condividere tante conoscenze. Piri ha anche molti amici, ma il suo compagno inseparabile è Lapis, una matita molto creativa

Gli ebook pronti da scaricare e stampare
All’interno del sito trovate degli ebook, scaricabili e stampabili, un libricino è omaggio mentre gli altri si possono acquistare pagando una cifra davvero irrisoria.

Piri School
In questa sezione troverete dei giochi e dei facilitatori linguistici per l’apprendimento delle discipline scolastiche; il tutto è suddiviso per materie: italiano, inglese, matematica, geometria, scienze, geografia

Area Giochi
Questa è la sezione che piacerà di più ai vostri bambini: giochi, idee, sfondi, disegni da colorare….tutto scaricabile gratuitamente.

Se il vostro bambino si innamorerà di Piri (cosa che accadrà sicuramente), non potrete non acquistare i gadgets con Piri nello shop on-line . Magliette e  tappetino mouse personalizzabili!
Non aggiungo altro, visitate il sito e registratevi per entrare nel magico mondo di Piri!

Buon divertimento!

http://ipiri.it/web/ 

 

www.chiaraconsiglia.it

3 commenti

LeggiLibroIl piacere della lettura con i bambini, si sa, non ha prezzo. Tuttavia, ci sono dei momenti in cui è fondamentale riuscire a impegnarli in un’attività autonoma per cucinare, sbrigare qualche faccenda o scrivere qualche post ;) Necessità che spesso aumenta nei mesi estivi quando i bambini non sono impegnati in attività scolastiche. Necessità che spesso viene “risolta” con un dvd o qualche trasmissione televisiva.

Se siete in cerca di alternative alla tv, fosse anche solo per il desiderio di variare le abitudini dei vostri figli, vi segnalo il Leggi Libro Disney. Si tratta di una “console elettronica” che permette al bambino di sfogliare le pagine di un libro e di ascoltare la lettura della storia.

Un po’ quello che già si faceva negli Anni Settanta ma senza la necessità di portarsi dietro il famoso “mangiadischi”. Compatto e funzionale, il Leggi Libro permette al bambino di seguire il racconto dei più famosi classici Disney in maniera indipendente, semplicemente girando la pagina al momento indicato da un suono preciso.

Il Leggi Libro si acquista completo di una cartuccia sonora e di un libro a un prezzo di circa 29.90. Le storie si possono acquistare poi singolarmente , con un costo di circa 14.90 euro (ma cercate bene, spesso di trovano in offerta a meno anche on line). Last but not least, esiste una serie di storie/cartucce sonore per Leggi Libro in inglese , edizioni adattate allo strumento del “celebre” corso firmato Disney Magic English.

L’età indicata è dai quattro anni in su, anche perché le pagine degli album sono piuttosto delicate. Mai quanto un iPad però ;)

www.smamma.net

2 commenti

zebukQuest’estate la creatività non va in vacanza: vi propongo infatti di giocare con noi ad un Contest estivo molto divertente e creativo, che si chiama Felici di creare, Felici di leggere.

Si tratta di un contest dedicato ai ragazzi da 0 a 14 anni di età, che possono  vincere decine di libri per ragazzi, inviando i loro disegni, temi, poesie e filastrocche, al sito di Zebuk .
La partecipazione è libera e gratuita, e ciascun ragazzo può inviare liberamente la creazione che più lo rappresenta, fosse anche un tema scolastico scritto quest’anno a scuola e piaciuto molto ai professori.

I ragazzi verranno suddivisi in 3 categorie, per età, e si ‘sfideranno’ a colpi di disegni, poesie, filastrocche, temi o racconti:
0-5 anni = nido e scuola dell’infanzia
6-10 anni = scuole elementari
11- 14 anni = scuole medie

Partecipare è semplicissimo: collegatevi a Zebuk e leggete il regolamento. C’è tutta l’estate per spedire il proprio disegno o la propria storia, e vincere tanti bellissimi libri.
La giuria che voterà i componimenti sarà formata da alcune blogger scelte tra autrici di libri per ragazzi, disegnatrici, scrittrici…

Ci divertiremo insieme a creare e a leggere. E ci terremo compagnia durante l’estate!

Barbara Mammafelice
per zebuk.it

Comments Off

CaldomorbidiPiove ancora, i bimbi continuano ad ammalarsi, e certe volte i pomeriggi passati chiusi in casa possono essere una vera fonte di stress: noi siamo stanche, i bimbi litigano, dobbiamo trovare qualcosa per intrattenerli senza farli annoiare e senza piazzarli troppo davanti alla tv…

Ecco allora una piccola e dolce idea da realizzare in questi giorni: leggere insieme una favola piena di buoni sentimenti, e poi realizzare insieme i Caldomorbidi, questi bei pompom di lana che servono per parlare di emozioni e sentimenti, e per gestire in modo più sereno la rabbia.

<< C’era una volta un luogo, molto, molto, molto tempo fa, dove vivevano delle persone felici. Fra queste persone felici ve n’erano due che avevano per nome Luca e Vera. Luca e Vera vivevano con i loro due figli Elisa e Marco.
Per poter comprendere quanto erano felici dobbiamo spiegare come erano solite andare le cose in quel tempo e in quel luogo. Vedete, in quei giorni felici, quando un bimbo nasceva trovava nella sua culla, posto vicino a dove appoggiava il suo pancino, un piccolo, soffice e caldo sacchetto morbido. E quando il bambino infilava la sua manina nel sacchetto, poteva sempre estrarne un… “caldomorbido”.
>>

La favola dei Caldomorbidi, scritta nel 1969 da Claude Steiner, si può leggere online sul sito dell’autore o acquistare comodamente su Ibs.

Come scrive Claudia, sul suo blog La Casa nella Prateria (foto):
<< “La favola dei caldomorbidi” non è una favola come le altre: è una metafora del bisogno umano di contatto e riconoscimento. Un utile strumento per una prima alfabetizzazione sulle emozioni e sulla comunicazione.
Non che prima da queste parti mancassero le coccole. Ma da quando i termini “caldomorbido” e “freddoruvido” sono entrati a far parte del nostro vocabolario, le discussioni sono diventate più semplici e i diverbi più rari, o quantomeno più brevi. >>

Per questo Claudia, in un tutorial fotografato , passo passo, ci spiega come realizzare questi pompom soffici e caldi, per portare in casa, in questi giorni di pioggia, un pizzico di quella felicità.

Barbara Mammafelice
www.mammafelice.it

Comments Off

Dove si comprano i libri per bambini in Inglese (o qualsiasi altra lingua)?

In molti si aspettano che io abbia qualche trucchetto per avere accesso ai libri in lingua. Purtroppo no. Modi facili per procurarsi libri in Inglese non ce ne sono. Nelle grandi città ci sono le librerie interazionali, purtroppo però la sezione bambini è spesso deludente, a volte molto deludente.Non rimangono che tre opzioni.

1) Accontentarsi. Fino ad un certo punto però… Se si trovano dei libri carini ma non entusiasmanti, può andare, se si trovano solo dei libri creati apposta per insegnare le lingue ai bambini, scappate, l’abbiamo già detto qui

2) Comprare in Internet. Personalmente uso Amazon, che in Europa ha un sito UK (in sterline), uno FR e uno DE, ma ci sono sicuramente anche altre librerie online.
E’ sicuro? Beh diciamo che su un sito fidato come Amazon io compro senza nemmeno pensarci, l’importante è che il sito sia sicuro, se usate una prepagata poi limitate al massimo i rischi.
Si trova buona scelta? Fantastica! Addirittura migliore di quella che si trova nelle librerie Inglesi, perchè la libreria ha problemi di stoccaggio, Amazon no, quindi hanno veramente una scelta vastissima da offrire.
Come si fa a scegliere i libri se non li si vede? Io leggo le recensioni che i vari lettori lasciano su Amazon, finora mi sono trovata molto bene, anche se devo confessare ho perso non poco tempo a spulciarle… Qui trovate libri, CD, ecc. che mi sento di suggerire, nelle varie lingue.
Tempi di consegna? In genere vengono indicati prima di completare il pagamento, comunque spesso sono rapidissimi, qualche giornata.
La spedizione si paga?
Sì, ma spesso il libro costa meno di quanto costa in libreria nel paese d’origine, certo meno del sovrapprezzo applicato nelle librerie Italiane, alla fine direi che si va in pari.

3) Andare in biblioteca.
Spesso hanno sezioni con libri in diverse lingue, accessibili gratuitamente.

Immagine da “A Journey Round My Skull”

Comments Off

La straordinaria invenzione di Hugo CabretSono tanti e belli i libri illustrati per bambini e per ragazzi (un po’ meno belli, questi ultimi, un po’ meno di numero) e personalmente mi incanto a sfogliarli, e faccio incantare i bambini a cui li leggo e mostro. La straordinaria invenzione di Hugo Cabret di Brian Selznick è un po’ più di un romanzo, e anche di una graphic novel… è quasi cinema scritto e mi/ci ha catturati in tanti.

Qui le parole illustrano le immagini. Così tante tavole a carboncino da non voler più tornare al colore! Il libro è segnalato per ragazzi tra i 12 e i 14 anni ma secondo me va bene per TUTTI! Forse ci vorrà più tempo con bambini più piccoli, ma non ne sono così sicura…

La straordinaria invenzione di Hugo Cabret, di Brian Selznick – Mondadori – 18 euro

Ingrandendo l’immagine si può vedere quanto veritiero sia il disegno degli ingranaggi… vero cuore della storia!

2 commenti

libri in Inglese che piacciono ai bambini.jpgLa settimana scorsa Bologna si è vestita di colori per la Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi. La Fiera in sè era per gli operatori, uomini e donne piuttosto seri. Non c’era alcuno spazio per i bambini ma poco male, perchè la città tutta si era attrezzata per offrire attività ai bambini in un evento parallelo, Bolibrì. Letture, laboratori, presentazioni, giochi e creazioni, una vera meravigliosa festa. Perchè il libro è la porta verso mondi meravigliosi, è lo strumento attraverso il quale grandi e bambini scappano dalla propria quotidianità e coltivano sogni e magia. I libri stimolano la creatività e la fantasia, doti che non solo ci rendono la vita più piacevole, ma sono anche indispensabili per il progresso e lo sviluppo.

Mi sono aggirata tra gli stand della fiera cercando libri così, magici e speciali, e ne ho trovati tanti, tantissimi, la fantasia umana non finisce mai di stupirmi. Solo in un caso ho trovato libri veramente brutti, e cioè quando ho dato un’occhiata (fuggevole e orripilata) ai libri creati per insegnare le lingue, e in genere anche i libri per la didattica in generale. Mamma mia!

Conclusione, non comprate i libri che promettono di insegnare i colori, i numeri e gli animali in Inglese ai vostri figli . Non fatelo per il loro bene! Comprategli invece un paio di libri seri, di quelli che le mamme Inglesi ( o Americane, o Indiane o che so io), usano per i propri figli. Scegliete libri da amare, non da usare. Vi garantisco che saranno più efficaci anche per l’apprendimento, perchè se gli togli alla magia, del libro non rimane molto…

Immagine di Tiffanywashko

Comments Off

Dinosaurs AlivePop up, finestrelle, suoni e luci e, tra poco, anche i libri per iPad . L’ultima novità, però, sono i libri con l’augmented reality , presentati alla Fiera del Libro per ragazzi di Bologna.
Ma cosa si intende per Realtà Aumentata? L’augmented reality, abbreviato in AR, è la sovrapposizione di livelli informativi che possono essere visualizzati con un telefonino di ultima generazione (come iPhone o Android ) o con un pc dotato di webcam. In pratica “puntando” il device verso il “codice” che indica la presenza di augmented reality è possibile “scoprire” video o comunque informazioni aggiuntive impossibili da visualizzare “normalmente”.

Accessibile al grande pubblico dal 2009, l’AR è già stata utilizzata per campagne pubblicitarie innovative e pare che i teenager la usino già per darsi appuntamenti grazie a messaggini sovrapposti alla realtà postati in luoghi specifici.

Se pensavate di poter rimandare l’incontro con questa nuova “tecnologia”, ricredetevi perché, come vi anticipavamo, sono già stati presentati libri per ragazzi dotati di Realtà Aumentata. Carlton Books , infatti, ha già inserito in catalogo Dinosaurs Alive! , un titolo che contiene cinque pagine da “sfogliare con la webcam” per vedere un gigante preistorico animarsi. Per le ragazze, in arrivo una storia dedicata a magia e fatine.

Fate una prova con qualche pubblicità o con una di quelle free card promozionali che si trovano in giro: resterete sbigottite. E non vedrete l’ora di animare per il vostro bambino un bel Tirannosauro o una deliziosa fatina…

www.smamma.net

Comments Off