In questi giorni ho seguito alcune delle gare azzurre. Soprattutto quelle tinte di rosa. E dopo quell’urlo che ha attraversato la Manica, bucato lo schermo, emozionato tutti, ho deciso che, per me, Valentina Vezzali è, più di tutte, la porta bandiera delle mamme italiane.
Ed è record. Mai nessuna donna aveva raggiunto un tale traguardo alle Olimpiadi.
E sono fiera di poter dire che è una nostra connazionale, ma sono ancor più fiera di poter dire che è una mamma (di Pietro e di un altro figlio che ha voglia di avere e che vorrebbe fosse femmina, Ginevra).
Una mamma che ha dimostrato più volte e continua a dimostrare quanto la passione conti più di uno stato di famiglia o di un ruolo sociale rinchiuso dentro a due rigidissime parentesi.
Una mamma che fa la mamma, la donna, la moglie e la sportiva eccellendo – a quanto pare – in ognuna delle prove in cui si cimenta.
E questa è una delle lezioni di vita che difficilmente si cancelleranno dalla mia memoria. Come quell’urlo.
Una dimostrazione che gli ormoni non inibiscono l’attività dei neuroni e che una persona va giudicata dalle proprie opere e non da quanti pannolini (e se) abbia cambiato.
Spero che un giorno, non lontano, la meritocrazia che finora ho visto vincere alle olimpiadi di Londra 2012 possa riflettersi anche in quello reale.
Sognare non costa nulla, soprattutto in tempo di podi e medaglie.

Serena Sabella – Bismama.com

Comments Off

Da Kate Winslet a Naomi Watts passando per Hilary Duff.
Cosa hanno in comune?
Sono tutte mamme vip che hanno deciso di abbandonare le forme burrose post gravidanza a favore di un fisico più asciutto e tonico. La Duff è l’unica che, concedendosi piccoli sgarri alimentari, non è ancora tornata in forma dopo il parto; ma è una neo mamma, starà affogando lo stress post parto nel gelato variegato. Concediamoglielo.
Regime alimentare a parte, tutte fanno movimento seguendo il trend che dilaga nello star system: il Pilates.
Il pilates è una tecnica dolce molto diffusa anche in Italia, costituita da circa 500 esercizi differenti. Si basa soprattutto sul controllo del movimento dei muscoli, in particolare quelli posturali (addominali, lombari, dei glutei e dell’interno coscia).
L’esecuzione degli esercizi avviene coordinando la fluidità dei movimenti alla respirazione, per un basso numero di ripetizioni: così si rafforzano e tonificano i muscoli, senza incrementarne eccessivamente la massa.

Naomi Watts faceva Pilates prima di rimanere incinta e non ha smesso di farlo neanche durante la gravidanza. E a guardare i risultati, io avessi un pancione, non esiterei a imitarla.
Tra l’altro è anche abbastanza semplice visto che esistono appositi libri che spiegano quali esercizi eseguire e come farli.
Uno di questi è Pilates facile in gravidanza – AVallardi (€ 8,90), in libreria dal 19 luglio.

Pilates facile in gravidanza” è uno strumento utile per tutte le donne incinte. Le sessioni di Pilates illustrate dall’autrice sono semplici, efficaci e sicure: ogni posizione è accompagnata da una descrizione e da un’immagine così da evitare errori di postura ed eventuali danni. Gli esercizi sono mirati a mantenere il benessere nelle diverse fasi della gravidanza (primo, secondo e terzo trimestre) e a ritrovare la forma quando il figlio è nato. La sequenza delle azioni può essere adattata al tempo che si ha a disposizione.

Allora siete ancora lì o state già srotolando il tappetino? La strada per la tartaruga sulla pancia passa attraverso la galleria della sofferenza.
Ma fa anche qualche rallentamento in prossimità delle gelaterie.

Photo credits: bismama.com

Serena Sabella – Bismama.com

Comments Off

Katie Holmes lascia Tom Cruise.

Si parla di: mamme vip

Katie Holmes e Tom Cruise si erano sposati nel 2006 nel castello Odescalchi sul Lago di Bracciano. Dalla coppia nasce Suri (5 anni) che viene etichettata dalle riviste americane come una baby icona di stile fino a diventare la baby vip più fotografata della storia.

La notizia, da giorni, fa il giro del web, dei social e dei blog di rumors. Chi ha lasciato chi? E soprattutto, perché?
Alcune indiscrezioni vogliono Cruise colpevole di avere atteggiamenti strani ed essere  troppo devoto a Scientology tanto da portare la Holmes a difendere la figlia.
“La preoccupazione principale di Katie rimane, come sempre è stato, il bene di sua figlia” dichiara l’avvocato di Katie alla rivista People. E forse, per una volta, lasciando da parte i tacchi di Suri, il make up e il guardaroba multimilionario, sono d’accordo.

In generale credo che uno dei principali doveri di noi genitori, sia insegnare ai figli come si ama, cos’è l’amore. E se non cominciamo a fargli vedere che amiamo noi stessi per primi, come faremo a fargli credere che possiamo amare qualcun altro?
Sento ancora molte voci a favore della separazione in casa o dello stare insieme per il bene dei figli e questo va contro la mia filosofia.
Un uomo e una donna possono essere due genitori felici – e di conseguenza avere dei figli felici –  anche senza condividere lo stesso tetto. Stare insieme per forza e sottoporre liti e discussioni al giudizio dei bambini che conseguenze avrebbe?
In ogni caso, forza Suri.

Serena Sabella – Bismama.com

Comments Off


L’allattamento al seno è da sempre uno degli argomenti che, insieme al parto, generano più polemiche.
Alanis Morisette, subito dopo la copertina provocatoria del TIME  ha deciso di comunicare il proprio pensiero in un’intervista a Access Hollywood e di schierarsi: lei è pro-breastfeeding.

Non so spiegarne il motivo ma, così a pelle, non avrei mai creduto che la cantante simpatizzasse così tanto con l’allattamento al seno. Forse per quella sua vena rock e l’aspetto da bella (bellissima a mio avviso) e dannata?
Il suo bambino ha attualmente 16 mesi e Alanis precisa che non ha alcuna intenzione di smettere.

“Allatto e allatterò mio figlio finché non sarà lui a decidere di svezzarsi. Penso che doni forza al bambino durante la crescita; per me, proteggere la sua sicurezza, il suo benessere e il suo attaccamento è molto importante in questa fase dello sviluppo ”.

La loro è una famiglia (Alanis e il marito Mario Treadway) che promuove il contatto pelle a pelle e che pratica il co-sleeping.
E voi? Dopo quanto tempo avete svezzato il vostro bambino e perché?

Serena Sabella – Bismama.com

2 commenti

Parliamo ancora di Victoria Beckham.

Contrariamente a quanto si possa pensare, non ce l’ho con lei, anzi trovo che sia un’icona di stile (outfit del matrimonio reale a parte, s’intende). E’ che, a mio avviso, i coniugi Beckham sono il re e la regina indiscussi del gossip formato famiglia e parlare di loro regala sempre una certa soddisfazione.
Inoltre, questo episodio che sto per raccontarvi è davvero troppo carino per non  condividerlo.
Forse lei non sarà dello stesso parere, ma che importa? Se non è divertente che gossip è?

Victoria ha recentemente raccontato a Vanity Fair America di quella volta che ha dimenticato il figlio Brooklyn (13 anni) a casa:

“Mi sono alzata presto insieme ad Harper. Ho preparato la colazione per tutti e una volta pronti ho detto: <<Forza ragazzi, dobbiamo andare a scuola o faremo tardi! >> Sono salita sulla mia Range Rover, ho messo Harper nel suo seggiolino e ho messo su l’iPod – ovviamente importantissimo – e mi sono diretta a scuola. Solo dopo un po’ di strada, vista la troppa calma in auto, ho ricordato di aver lasciato Brooklyn in cucina. Così mi sono messa ad imprecare e mi sono sentita una vera idiota. Ho fatto inversione e sono tornata in fretta indietro. Harper era in macchina, io ero in macchina, eravamo sulla via della scuola ma non avevamo il ragazzo che doveva andare a scuola.”

Non so voi, ma io ho immaginato Victoria imprecare, con nonchalance e classe mentre, magari, Harper dal sedile posteriore la guardava come fosse un’aliena in preda a una crisi isterica premestruale.
Allora non è esattamente vero che la gravidanza ti rende multitasking. O forse quattro figli sono troppi anche per una ex Spice girl?

E a voi è mai capitato un episodio del genere?

Bismama

Comments Off

Giorgia, Maryl Streep, Demi Moore, Cindy Crawford, Gisele Bundchen, Felicity Huffman, Lisa Bonet, Pamela Anderson, Jade Jagger, Kelly Preston, Nelly Furtado, Carole King, Stella Tennant, Ricki Lane, Elle McPherson.

Sono tutti nomi di donne che hanno scelto la propria casa per diventare madri; le loro storie sono raccontate tutte nel libro ”Il parto in casa – Istruzioni per l’uso” (E. Malvagna, Red Edizioni) che ho letto in una sera con gli occhi incollati alle pagine.

Io ci ero vicina. Poi, però, una manciata di motivazioni, che oggi sarei pronta a smontare una a una, mi hanno fatto prendere un’altra decisione. Potessi tornare indietro ci ripenserei, giocandomi l’ospedale come ultimissima carta.

Voi, come lo vedete il parto in casa? Fareste mai una scelta del genere? E cosa pensate di chi decide di avere in casa, con l’aiuto delle ostetriche, il proprio bambino?

Bismama

3 commenti

In questi giorni Milano è in fermento per la Fashion week.

Nei giorni scorsi, quasi in contemporanea con l’Italia, si è svolta la settimana della moda Newyorkese che ha visto impegnata Victoria Beckham a presentare la sua collezione A/I.

L’ex Spice, tra una passerella e l’altra, ha lasciato il segno con una dichiarazione che ha un po’ spiazzato:

“Mi piace essere mamma e i miei bambini sono la mia priorità. Non sono contraria all’avere altri figli. Mi sento fortunata con i bambini che ho. Mi piace essere incinta. Ma sicuramente non ancora. In questo momento voglio godermi i bambini che ho già. Noi non vogliamo perdere nulla nella loro vita, mai”.

Ma sicuramente non ancora? Io avrei detto: “Mi piace essere incinta ma non posso mica ripopolare il pianeta da sola. Ho già dato abbastanza, avanti la prossima!”

Le piace fare la mamma. E anche a me piace ma al pensiero di cinque figli, svengo. Qual è il segreto? Perché c’è un segreto, vero?

Lasciate da parte i risvolti pratici che, volendo e avendone la possibilità, si risolvono con una babysitter, una tata e una governante ma, l’aspetto psicologico?
Non credo riuscirei a seguire cinque figli nello stesso modo in cui ne sego due. Non puoi dare le stesse attenzioni a tutti, è impossibile.
E forse Victoria ha già qualche clone e un esercito di scienziati che la riproducono: una mamma per ogni figlio. O dei robot con le sue sembianze. Non lo so.
Riuscireste mai a pensarvi, a immaginarvi mamme di cinque figli?

Bismama

Comments Off

Da pochi mesi, anche Alessia Marcuzzi è bis-mamma: di Tommaso (11 anni) e Mia (4 mesi).

Ora devo svelarvelo: io adoro la Marcuzzi. Non sono il tipo che segue il gossip in maniera maniacale nè ho i vips-idols come quelli che si hanno in adolescenza. Lei, però, per me è una specie di icona soprattutto di comportamento e di stile.
E quindi, che son fan della Marcuzzi, s’è capito. Il fatto è che ieri su Facebook mi è capitato davanti un aggiornamento di stato della sua pagina (ndr fan!):

La cosa più divertente e stravagante sono i commenti. C’è addirittura chi appoggia la filosofia fantozziana del “Pina vai in cucina!!!” e prova anche ad argomentarla. Magari con clava e geroglifico.
Lo so, ci scherzo ma… che amarezza!

Ora, comunque, la buona notizia è che non vedo l’ora di incontrare un uomo in ufficio, guardarlo dritto negli occhi, imbruttirlo e, puntandogli il dito indice – che fa sempre la sua bella figura melodrammatica – urlargli un bel: “Vergognati! Pensa a fare il padre invece di venir qui a lavorare”.

Potete scommettere sui minuti che passeranno prima che venga chiamato il 118. Per me.

2 commenti

2

Claudia: mamma burlesque.

Si parla di: educazione, mamme vip

Claudia 32 anni, mamma di un bimbo di 9 anni, moglie e performer burlesque. Attualmente anche concorrente del Grande Fratello 2012.

Ed è polemica.

La rete e i giornali hanno sentenziato: avendo un marito e un figlio, secondo molti, non solo non avrebbe dovuto partecipare al programma ma neanche fare di quell’arte della seduzione un mestiere. Tutti a lanciare giudizi come fossero freccette. Potrebbe seriamente diventare uno sport olimpico. Credo.

Sempre più per la serie: “sei maschilista e credi nella filosofia della donna oggetto? Ti stiamo cercando!”

Ci ho riflettuto molto e, in effetti, questo atteggiamento maschilista e profondamente bigotto mi disturba molto. Insomma non stiamo parlando di prostituzione ma di arte. Arte sexy, ok. Ma sempre arte. Cosa ha di diverso Claudia dalle ballerine che, (s)vestite ballano in tv. Alcune di loro anche mamme?

E qui, s’è accesa la lampadina. Ancora preconcetti e pregiudizi sulla maternità. E forse è proprio questo? A molti da fastidio che la maternità possa essere anche sexy?

Le hanno appiccicato l’etichetta. Come Demi Moore ne “La lettera Scarlatta”: mamma burlesque. Ormai è così che la chiamano tutti. E sono convinta che anche qualora lei dovesse dimostrare di avere altre doti oltre a quella dello sculettamento acrobatico a ritmo di musica, nessuno gliene renderebbe merito. Lei oramai è Mamma Burlesque per tutti gli spettatori diretti e indiretti del GF2012. Punto. Non c’è altro da sapere no?

Quello, però, che mi lascia perplessa e mi fa riconsiderare tutti quelli che, di primo acchito, sembrano giudizi e condanne gratuite  è: come vive questa situazione un bambino di nove anni? Probabilmente, fino ad ora, per lui sarà stata “normalità”. Adesso, magari, la situazione è diversa e lontana dal pettegolezzo di paese. Per questo, come farà un bambino così piccolo e che attraversa a nuoto la preadolescenza, a sostenere questa situazione? È giusto che tutti quelli che – nei loro articoli – dichiarano di preoccuparsi di questo bambino e del suo futuro, non facciano altro (forse me compresa?) che immergerlo sempre più in questo impeachment?

Non ho ancora trovato una risposta degna di questo nome.

Bismama

2 commenti

Non ci si improvvisa mamme vip.

Si parla di: mamme vip

Qualche giorno fa son successe due cose.

Il 20 ottobre, a Parigi, nasce la figlia di Carla Bruni e Nicolas Sarkozy. All’inizio si conosceva solo il nome della clinica (La Muette) e il numero delle stanze prenotate con mesi di anticipo per la sig.ra Bruni e per il personale della sorveglianza. Non sono trapelate indiscrezioni sul parto e il vero nome della bambina è stato reso noto non subito. Per un breve periodo si è chiamata Dalìa, poi mutato in Giulia. Una cosa è certa: la parola d’ordine all’Eliseo, in questi giorni, è stata discrezione. Una mossa che, forse, non tutti s’aspettavano.

Rimettete indietro gli orologi di ventiquattro ore.

Il 19 ottobre, a Roma nasce Gabriel. Il figlio di… quello che era fidanzato con Guendalina Tavassi. Guendalina, eh quella che era nel GF11. Ecco, si, quello. Ma come, non lo conoscete? Magari se vi dico il nome: Remo Nicolini. Ora ce l’avete presente eh? Bello, stampato in testa. E niente, i giornali parlano di loro da una settimana perché il parto è stato seguito in diretta dalle telecamere di Pomeriggio Cinque. Dal travaglio all’uscita attraverso la porta rossa. In perfetto stile GF, d’altronde.

In questo caso, niente sorveglianza. In ospedale si contavano più operatori tv che operatori sanitari. Anzi, diamo alle cose il proprio nome, c’è stato un congelamento dei servizi in alcuni reparti dell’ospedale Santo Spirito in Saxia (Roma) proprio a causa di queste presenze.

Ok, all’inizio ho sorriso. Lo ammetto. Poi, però, ci ho pensato giusto un attimo su. Il sospiro viene fuori da solo, seguito da un “che amarezza” quasi obbligato. Ma questo è abbastanza scontato. Quello che mi fa riflettere, invece, è prendere coscienza di come la corsa alla popolarità (il successo è ben altra roba) sia totalmente prima di senso etico. Vendere un momento così intimo è talmente fuori luogo che non ha una definizione che calzi bene.

Tuttavia, ho imparato una cosa. Essere delle mamme vip non vuol dire mettersi in posa, sorridere e fare un paio di copertine, bensì saper gestire la popolarità che ne deriva senza coinvolgere i figli che, questa “popolarità”, non l’hanno mica scelta.

Bismama

Comments Off

La notizia è questa:

È nata lo scorso 10 luglioHarper Seven, la quartogenita di casa Beckham, ma primo fiocco rosa della coppia. A meno di due mesi dal lieto evento le prime foto di Victoria mostrano una donna che ha davvero poco della neomamma, perché già tornata estremamente filiforme. Secondo i ben informati, citati dal Daily Mail, già dopo 5 giorni dal lieto evento l’ex Spice Girl avrebbe intrapreso una dieta ferrea, chiamata Five hands, cinque mani, ossia praticamente cinque pugni di cibo al giorno: porzioni minuscole di salmone affumicato, gamberi con peperoncino, sushi di tonno e uova strapazzate, escludendo gli zuccheri.

Fonte notizia: Sanihelp.

Nulla di nuovo. Una notizia che ha già fatto il giro del web tre volte, doppiando pure l’apecar dell’ Estathe e tutti i ciclisti in maglia rosa. Ho aspettato un mese per parlarne perché se

lo avessi fatto subito sarei stata poco oxfordiana e molto incline al turpiloquio. Nonostante questo, avevo deciso di volerne parlare.

Ora, i giudizi a cascata non sono il mio forte, anzi, li odio proprio a prescindere. In questo caso, però, un giudizio ti scappa; fugge dal compartimento stagno del cervelletto e scivola giù fino alle corde vocali. Ed esce fuori. Spesso senza filtro.

Siamo donne e almeno una volta nella vita (per amore, salute, bellezza o altro) ci siamo trovate a imprecare contro l’ago della bilancia. Maledetto!

Io amo le donne che hanno cura del proprio corpo; se sono mamme le adoro proprio. Perché con questo comportamento, oltre che sfatare miti e leggende della mamma modello Matrioska, insegnano l’amor proprio ai figli.

Quando la cura di se sfocia nella mania sfiorando le vette dell’anoressia il giudizio è lì che picchetta prepotentemente sulla tua spalla e sbatte il piedino destro per attirar la tua attenzione. E non c’è niente che tenga. Notizie così ti fanno pensare. O meglio, a me che ho un particolare rapporto con il cibo, fanno pensare.

Da una donna che ha scelto consapevolmente quattro maternità mi aspetto un comportamento forse più maturo o comunque diverso. Un approccio non ossessivo con il bello e con il peso, magari sarebbe il primo passo. Migliorarsi imparando ad accettare i propri limiti fisici, il secondo.

Esempio: Monica Bellucci. È una Donna (D) ma anche mamma. Il suo passo trasuda sicurezza, charme e femminilità. Non è un grissino ma una femmina che mette orgogliosamente in mostra le proprie curve e il proprio corpo segnato dai cambiamenti (seppure lievissimi) conseguenti alle gravidanze.

Uno dei pochi esempi di assioma perfetto: donna, lavoratrice e mamma presente. Un quadro teorico di riferimento.

Sempre più spesso sembra che alcune mamme vip siano adolescenti alle prese con la cacca di Baby bua. Devo elencarvene qualcuna?

Voglio pensare che la realtà sia diversa. Voglio pensare che siano i giornali a ingigantire le notizie, al solito. Voglio pensare.

Voi, invece, cosa volete pensare? Come avete vissuto il vostro post partum in relazione al peso?

13 commenti

Victoria Beckham, torna a far parlare di sè.

Dopo la fugace (ma efficace) apparizione al matrimonio di William e Kate, qualche giorno fa é stata di nuovo catturata dagli obiettivi dei paparazzi.

Lo sfondo é quello della Walk of Fame di Hollywood e l’occasione é la consegna della stella a Simon Fuller, creatore dei celebri talent show American IdolSo you think you can dance.

Al solito bellissima e glamour. Un’icona di stile anche con il pancione di otto mesi che “spunta” da sotto al vestito nero che, slancia ancora di più la sua figura, ma sottolinea (a chi ancora non lo avesse chiaro) il pallore che deriva dal suo rapporto maniacale -ormai risaputo – con l’ago della bilancia.

Comunque, il giorno in cui diventerà per la quarta (!) volta mamma sembra essere vicino. Da voci di corridoio, rumors e indiscrezioni che circolano sul web sembra che la bimba nascerà il 4 Luglio con un parto cesareo elettivo chiesto dai genitori stessi.  La data è legata all’arrivo della famiglia Beckham negli USA, dove ormai vive da diversi anni.

Insomma, che si parli di mamme VIP o di VNM (Very Normal Mum), sembra che il parto cesareo prenotato come fosse la manicure dall’estetista, sia la nuova frontiera. E a tante domande, seriamente, non riesco a trovare risposta: fino a che punto arriverà la medicalizzazione della gravidanza e del parto? Quando la fisiologia di questi eventi sarà cancellata per sempre? E, soprattutto, è davvero questo quello che vogliamo noi donne?

Bismama

5 commenti

Carla Bruni: incinta o no?

Si parla di: mamme vip

Gossip, indiscrezioni, voci di corridoio.

Ormai, per tutti, un’unica certezza: Carlà Bruni, la prèmiere dame francese, darà presto un erede Nicolas Sarkozy. O forse due?

Addirittura, il settimanale francese Voici, ci ricama sopra e annuncia, non solo una Carlà in attesa ma, per di più, di due gemelli. Per la serie, quando mi ci metto faccio le cose per bene!

Nella stessa rivista, le foto della modella che si lascia andare allo shopping da H&M acquistando – in compagnia della sua guardia del corpo – 300 euro di abiti premaman.

Che la scelta Politically correct del negozio mirasse a risollevare l’indice di gradimento della coppia presidenziale viene in mente a molti, i sondaggi, però, non confermano: la (presunta) gravidanza di Carla Bruni non aiuta Sarkozy a riguadagnare popolarità. Secondo gli ultimi sondaggi il consenso per il presidente è sempre meno ampio.

Beh, non tutti i mali vengono per nuocere. I consensi in discesa potrebbero regalare al presidente più tempo da dedicare alla famiglia in imminente esplosione.

A rendere, comunque, tutto più pepato è il fatto che la notizia non sia stata confermata né smentita.

La Bruni, qualche giorno fa, ha rilasciato solo poche parole che, però, continuano a infiammare il gossip: “Preferirei non rispondere a domande sulla mia famiglia”.

Aspettiamo fiduciosi, non potranno essere certo più di nove mesi d’”attesa”.

Bismama

Comments Off

Mariah Carey ha partorito il 30 Aprile alle 12 Eastern Time!

La cantante, è diventata Bis-Mamma. Che colpo!

Ha dato alla luce, infatti, due gemelli: un maschio e una femmina. I nomi, sono ancora segretissimi.

L’animo delle più romantiche sarà solleticato dalla notizia che la nascita dei due gemellini è avvenuta nel giorno del terzo anniversario di matrimonio della Carey con il marito, l’attore Nick Cannon.

E adesso? Festeggeranno l’anniversario o il  compleanno dei gemelli?

Inoltre, voci di corridoio riferiscono che dopo la nascita, i neo genitori, hanno ascoltato insieme ”We belong together”, incisa dalla cantante nel 2005.

La portavoce della Carey ha reso noto che i bimbi sono nati in un ospedale di Los Angeles. Pesano circa 2,2 kg ciascuno e stanno bene così come la neo-mamma.

Dopo che la Carey anni fa ha avuto un aborto spontaneo, le facciamo tantissime congratulazioni!

Bismama


1 commento

1

Kate Middleton incinta entro l’anno.

Si parla di: mamme vip

Ok. Kate Middleton non è ancora mamma, quindi non dovrebbe essere taggata come mamma vip. Uno a zero per voi.

Nonostante tutto la Principessa -da un giorno- Katherine è già oggetto di scommesse e previsioni riguardanti il suo sistema riproduttivo.

A partire dai bookmaker per arrivare a Andrew Morton, ex confidente di Lady D e profondo conoscitore degli usi e costumi della famiglia reale. Il 57enne scrittore ritiene che i neo-sposi “sigilleranno” il loro status reale con il concepimento immediato di un figlio. La Regina Vittoria, la Regina Elisabetta, nonna di William, e Lady Diana sono tutte rimaste incinta non più tardi di 12 mesi dal fatidico “sì”. Che sia un marchio di fabbrica dei Windsor?

Quello che, però, fa più discutere non riguarda tanto le tempistiche di “riproduzione reale”, quanto il contratto prematrimoniale firmato da Kate e in particolare la clausola riguardante i futuri figli della principessa.

In caso di divorzio, la bella Kate, rinuncerebbe ai soldi di William, al titolo, agli alloggi reali e (udite udite) alla custodia degli eventuali figli avuti dal matrimonio.

Ora io, dopo aver seguito lo streaming del matrimonio minuto per minuto, con l’emozione e i lucciconi che si dividevano i pop corn con me, auguro a Kate e William una lunghissima vita insieme, la domanda che però mi ronza in testa da ieri è: era davvero necessario scegliere tra l’amore e l’eventuale maternità?

Io mi sentirei un po’ una sforna eredi. Sono la sola?

Bismama

1 commento

Dopo che, nelle ultime settimane, le pagine dei rotocalchi sono state coperte da foto di presunti (o veri?) tradimenti, di suppliche e ritrattazioni, di conferme e smentite, finalmente una notizia veramente rosa:

Juliana Moreira è incinta!

La showgirl Brasiliana, conduttrice del programma tv “Paperissima Sprint” a breve comincerà a sentire dei piccoli calcetti e dei passettini di Samba anche nella sua pancia. Si sa, i Brasiliani non diventano ballerini, ci nascono!

In questo caso, si tratterà di una ballerina. Si, Juliana Moreira e Edoardo Stoppa – inviato che si occupa dei maltrattamenti sugli animali per Striscia La Notizia – aspettano una bimba.

È stata proprio la showgirl a rivelare la notizia, comodamente seduta nel salottino di Silvia Toffanin a Verissimo. Ha annunciato la sua gravidanza dicendo anche che si vede ingrassata e gonfia. Sono la sola a trovarla in ogni caso bellissima?

Aspettiamo di sapere il nome, dato che Juliana ha rivelato che per ora la chiamano Emenegiuda. Sarà un nome italiano o brasiliano?

Una cosa è certa, la showgirl ha le idee chiare.

Perchè la piccola dovrebbe avere solo il cognome di lui? Li avrà entrambi: Stoppa Moreira.

Evviva Juliana che fa valere le proprie idee anche se unconventional.

Bismama

Comments Off

Finalmente una piccola rivincita di noi VNM (Very Normal Mum) nei confronti delle mamme VIP!

Stavolta sono loro a doversi sentire – forse – inadeguate. Stavolta siamo noi a poterle guardare dall’alto in basso con lo sguardo intriso di rimprovero e un “tsè” di sottofondo. Ma la cosa che più dona soddisfazione, perchè diciamocelo, non si vive di solo pane, nutella e cellulite, è la direzione dalla quale provengono gli ammonimenti: le loro figlie.

Le teenagers non contestano loro il modo di fare le mamme, ma – tenetevi – il loro look spesso esageratamente eccentrico e volgare, quasi vogliano fermare il tempo. Per carità, parliamo di donne bellissime, ma anche “mature” e che, comunque, vestite da teenager diventano abbastanza ridicole.

Seriamente, il sito Britannico MyVoucherCodes.co.uk ha recentemente lanciato un sondaggio proprio sull’abbigliamento delle mamme vip.

1/3 delle fanciulle inglesi preferirebbe essere ripudiata piuttosto che continuare a vedere la propria madre vestita in maniera non appropriata all’età. 2/3 del campione, addirittura, neanche emulerebbe mai il look della madre giudicato “troppo rivelatore”, mentre solo 1/3 approva il look materno.

Le mamme vip inglesi sono state messe, seriamente al tappeto da un bel gruppo di fanciulle in erba!

L’ideatore del sondaggio, Mark Pearson, cogliendo il lato ironico della cosa suggerisce: “Forse le figlie dovrebbero aiutare le madri a fare shopping, così da trovare vestiti che vadano bene ad entrambe e che non provochino imbarazzo”.

E voi? Cosa ne pensate dei look a volte troppo giovanili delle mamme vip attempate anche se con un bellissimo fisico (Madonna &co)? Pensate possano essere spinte da una sorta di competizione con le figlie?

Dopo aver letto questo sondaggio credo ci convenga seguire meggiormente le mode abbinate alle fasce d’età!

2 commenti

Si aggiunge un nuovo nome alla lista delle mamme vip 2011! Questa volta, si tratta di una pancia Made in Italy:  Luisa Ranieri compagna di Luca Zingaretti, che da qualche anno interpreta il Commissario Montalbano, personaggio protagonista dei romanzi di Andrea Cammilleri.

È la stessa Luisa a dare l’annuncio ufficiale sulle pagine del  settimanale “Diva e Donna” dove, in copertina, sfoggia la sua pancia vip.

Dichiara di aver lasciato da pochi giorni il ruolo di protagonista nello spettacolo teatrale di L’oro di Napoli.

Gli esperti di gossip aspettavano questo annuncio che hanno accolto senza troppo stupore viste le dichiarazioni della scorsa estate di Zingaretti:

“Non si ha voglia di un figlio in maniera astratta, si ha voglia di un figlio con una persona specifica. Speciale. Finora non ci avevo mai pensato, ma Luisa in questo momento è la mia vita e spero lo rimarrà per sempre“.

Luisa, sempre la scorsa estate, aveva dichiarato che in caso di gravidanza avrebbe accantonato per un pò il lavoro.

Aspettiamo il vero scoop allora: sarà un maschietto o una feminuccia?

1 commento

Orlando Bloom, il nostro pirata dei Caraibi Hollywoodyano e sua moglie, Miranda Kerr, top model australiana, diventano genitori. I due sono neosposi da sei mesi, cioè da poco dopo l’annuncio della gravidanza di Miranda.

Forse i primi VipParents del 2011? Chi può averne la certezza?

Il parto è avvenuto giovedi scorso in una clinica di Los Angeles e, sembra che, fortunatamente,  sia filato tutto liscio e senza alcun problema.

Il piccolo Bloom è già blindato da paparazzi e gossippari. Se ne sa pochissimo, soltanto che gode di ottima salute, che poi è quello che più importa.

I fans curiosi, però, aprono la corsa al totonome. Chissà se i due vips saranno tradizionalisti o confermeranno le mode degli ultimi tempi che vedono nomi alternativi alle vette delle classifiche dei più usati?

Lo sapremo presto.

Intanto auguri ai neo genitori e benvenuto a babyBloom.

Comments Off