Quando a svegliarti è la terra.

Si parla di: sonno

La terra trema.
E lo fa senza preavviso, senza dare il tempo di raccogliere il necessario prima di uscire di casa, senza dare il tempo di pensare, capire o piangere, senza neanche, a volte, dare il tempo di attivare l’istinto di sopravvivenza.
E lo fa anche di notte. Svegliando ancora quei genitori che da giorni dormono come sentinelle, svegliando i nostri bambini che hanno imparato che, da un po’, andare a dormire con la tuta da ginnastica è meglio.
Quel risveglio per loro è così veloce, ovattato, impastato e strano da non accorgersi che chi li tiene in braccio corre più veloce della paura. E il buio condiviso, lì fuori in strada, rotto dal rumore delle vibrazioni, terrorizza più di ogni altra cosa. Perché l’angoscia è contagiosa, ormai la strada è il teatro di un’epidemia, e non c’è nessuno che sappia consolare perché non c’è nessuna consolazione.
Ci sono solo i sogni di quei bambini che sono alla terza o quarta notte passata in macchina e che sperano.
“Mamma, ma quando torniamo a casa?”
Sognano la routine, quella rassicurante, quella fatta anche dal litigio tra fratelli, quella in cui le lacrime si versano su un giocattolo e non sull’asfalto. Quella in cui gli occhi della mamma sorridono e non sono incastrati in un presente dove non c’è prospettiva per il futuro.
E magari pregano anche, chiedendo solo l’opportunità di una nuova vita normale nella quale la terra rimane ferma sotto i piedi e non ti crolla sulla testa.

Ho sentito da poco dei cari amici che sono in Emilia e ho sentito la loro paura che tutto, da un momento all’altro, possa crollarti sotto i piedi. E mi hanno raccontato quello che ho scritto su con le parole imbevute di panico. E il mio pensiero, oggi, è con loro e con i loro bambini che questa notte avrebbero voluto passarla nel loro lettino. E invece.

Bismama

Comments Off

Parliamo ancora di Victoria Beckham.

Contrariamente a quanto si possa pensare, non ce l’ho con lei, anzi trovo che sia un’icona di stile (outfit del matrimonio reale a parte, s’intende). E’ che, a mio avviso, i coniugi Beckham sono il re e la regina indiscussi del gossip formato famiglia e parlare di loro regala sempre una certa soddisfazione.
Inoltre, questo episodio che sto per raccontarvi è davvero troppo carino per non  condividerlo.
Forse lei non sarà dello stesso parere, ma che importa? Se non è divertente che gossip è?

Victoria ha recentemente raccontato a Vanity Fair America di quella volta che ha dimenticato il figlio Brooklyn (13 anni) a casa:

“Mi sono alzata presto insieme ad Harper. Ho preparato la colazione per tutti e una volta pronti ho detto: <<Forza ragazzi, dobbiamo andare a scuola o faremo tardi! >> Sono salita sulla mia Range Rover, ho messo Harper nel suo seggiolino e ho messo su l’iPod – ovviamente importantissimo – e mi sono diretta a scuola. Solo dopo un po’ di strada, vista la troppa calma in auto, ho ricordato di aver lasciato Brooklyn in cucina. Così mi sono messa ad imprecare e mi sono sentita una vera idiota. Ho fatto inversione e sono tornata in fretta indietro. Harper era in macchina, io ero in macchina, eravamo sulla via della scuola ma non avevamo il ragazzo che doveva andare a scuola.”

Non so voi, ma io ho immaginato Victoria imprecare, con nonchalance e classe mentre, magari, Harper dal sedile posteriore la guardava come fosse un’aliena in preda a una crisi isterica premestruale.
Allora non è esattamente vero che la gravidanza ti rende multitasking. O forse quattro figli sono troppi anche per una ex Spice girl?

E a voi è mai capitato un episodio del genere?

Bismama

Comments Off

mercatino dei piccoli sconti

Un post un poco autoreferenziale, ma a forza di scrivere di oggetti per bambini innovativi funzionali e di design ci è venuta voglia di non limitarci a raccontarli.
Lo sapete a dicembre abbiamo inaugurato il primo temporary shop di prodotti per bambini a prezzi promozionali!
Avete creduto in noi, abbiamo ritentato a febbraio e ancora una volta ci avete accolte a braccia aperte. Come non ricambiare?

Questa volta il nostro negozio a tempo determinato però sarà aperto per un periodo di tempo più lungo, anche se ancora una volta i prodotti saranno disponibili in quantità limitata e solo per 2 o 3 settimane al massimo. Questo per potervi offrire dei prezzi con sconti fino al 30% introvabili altrove  e se così non fosse fatecelo sapere!

Cosa troverete questa volta?

  • una ed una sola meravigliosa culla sospesa in tessuto con struttura in legno.
  • una avvolgente amaca in cui accoccolarsi insieme al proprio bebè
  • i giocattoli in legno nati dal riciclo creativo di Alicucio, dei pezzi unici e bellissimi esposti anche al KidsRoomZoom 2 in occasione del Fuorisalone 2012 a Milano
  • cruciverba personalizzati per arredare la cameretta e fissare i ricordi della nascita o dei momenti per noi importanti di cui abbiamo già scritto anche qui
  • vestiti realizzati a mano in cui ogni colore e stoffa è scelta con cura – di cui mi sono follemente innamorata – nati dalla passione di Laura di like a paper doll
  • l’antistress più desiderabile e design che ci sia: Punch ‘n Cuddle perfetto per far sfogare bambini e… genitori ;)
  • e tante tante altri accessori utili per il bagnetto e la nanna e il gioco…

…venite a scoprirli, diteci cosa ne pensate, magari anche cosa desiderate trovare la prossima volta, così magari riusciamo a farvelo trovare e a prezzo scontato!

Ma affrettatevi il tempo scorre e le occasioni fuggono ;)

10…9…8…7…6…5…4…3….2…1

Mercatino dei Piccoli

Comments Off

Qualche settimana fa vi avevo parlato dei piccoli cuochi, il nuovo fenomeno che si sta affacciando anche in Italia.

Oggi volevo mostrarvi qualche altro accessorio dedicato ai piccoli cuochi, ma non solo……credo che queste cose piaccino molto anche alle mamme!!!!
Pirottini colorati, kit per muffin e cupcakes, decorazioni di tutte le forme, completano i già più noti cappelli da cuochi e grembiuli.

Trovo sia bellissimo poter stimolare la creatività dei nostri bambini con i giusti accessori; i bambini amano i colori, facciamo in modo che ci sia colore anche nella nostra cucina, che ne pensate?

Per maggiori informazioni: Pol & Cler

Comments Off

Tenere in ordine la cameretta dei bambini è un’impresa davvero difficile, e più crescono e più è difficile!
L’ideale è acquistare dei grandi contenitori in plastica, comodissimi e molto economici sono quelli dell’Ikea, sia nella versione trasparente che in quella nera.

Però molto spesso il problema è la camera; al momento dell’acquisto è bene tenere presente non solo l’estetica (colore, forma…) ma anche la praticità e la capienza dei mobili, che spesso trascuriamo abbagliate dai colori e dalle forme divertenti che ci vengono proposte. Inutile riempirle di giochi, tanto sappimo tutte che i bambini difficilmente giocano in camera….di solito sono in soggiorno e in cucina. Per cui è bene scegliere una camera che ci consenta di riporre una buona quantità di vestiario, scarpe, libri, materiale creativo.


Dimenticate i piccoli e romatici armadi per bambini, ma optate per grandi armadi, perchè i bambini crescono e anche le loro esigenze.

Pensate ad una scrivania comoda, con mensole  possibilità di inserire anche un computer; utilissimi i letti con cassettone incorporato per coperte, piumini, lenzuola. Se avete problemi di spazio, acquistate i letti a castello, e date maggiore spazio agli scaffali.

Ottime soluzioni arrivano dal sito Pol&Cler, che nella nuovissima sezione Il Mondo dei Bambini, vi propone camerette personalizzabili, componibili in base alle vostre esigenze.

Comments Off

Succede che il tempo passa ma, in rete, fra le mamme, l’argomento più gettonato rimane il sonno dei bambini. Anzi, il sonno che vorrebbero far fare ai bambini ma che, evidentemente, non riescono a gestire.

Più vado avanti e più aumentano le mamme che arrivano al mio blog digitando “Non dorme, cosa devo fare?”. Riesco perfino a immaginare il tono in cui quella frase, potendo, verrebbe pronunciata dal vivo. Perché è abbastanza un luogo comune che, se hai un bambino poco incline al sonno, incontrerai solo donne profondamente appagate dalle performance di Morfeo. Mamme che giurano che l’unica notte persa in tutta la loro vita è stata quella in cui hanno partecipato a quel rave che ci andavano tutti. E magari sarà anche la verità per alcune, ma è una percentuale irrisoria. Le altre mentono, ormai ne sono certa. Almeno una volta tutte le mamme (o in alcuni rarissimi casi, i papà più coraggiosi) si sono trovati a chiedere al dipinto della Vergine Maria una grazia. Una sola! O, al massimo, avere la soluzione al conflitto tra il sonno e il proprio bambino. Così, solo per mero desiderio di sopravvivenza. E per favore, non ditemi di no. Lasciate illibata questa mia convinzione.

Se poi, davvero esistono quelle mamme che non hanno (o hanno avuto) problemi di sonno coi propri bimbi, li avranno avuti con la gestione dell’addormentamento a saltello alternato doppio carpiato. Nella remota ipotesi che nessuno di questi casi si sia verificato allora c’è solo una spiegazione: queste donne hanno degli angeli custodi che ci sanno fare alla grande.

In rete, si sa, ci si parla e ci si dispera senza filtri, cercando addirittura di barattare su Subito.it, l’iPhone 4 per qualche ora di sonno. Intanto, nell’attesa di ricevere quella grazia, quello che mi salva è proprio leggere le insonnie altrui (spesso specchio delle mie) e le pacche di solidarietà di chi può capire e di chi, a quel rave, non c’è andata ma non ha dormito lo stesso.

Consoliamoci: passerà.

2 commenti


Favolosi e divertentissimi i nuovi sacchi termici di Picci;

Si chiamano Mucky e sono una novità in casa Picci, ideali per tutte le mamme che non vogliono rinunciare alla funzionalità, alla comodità e alla moda.

I sacchi termici Mucky sono dei sacchi a pelo per i più piccoli, disponibili nella versione da carrozzina e da passeggino.

Vediamo insieme le caratteristiche:

  • -sono ideali sia per carrozzina che per passeggino
  • Alcuni hanno il  sacco con l’orsetto ricamato sopra
  • Tutti i modelli sono traspiranti
  • Possono essere con interno sintetico oppure in vera piuma d’oca
  • Innumerevoli e di tendenza sono le colorazioni disponibili.
  • Sono realizzati con materiali di alta qualità e super tecnici – antiacqua, rifrangenti per la notte, anticondensa e tutti interamente lavabili in lavatrice.
  • I sacchi termici si aprono tutti fin sotto i piedi e sono dotati di appositi fori per il passaggio delle cinture di sicurezza.

Siete ancora in tempo a regalarvi o a regalare Mucky nella versione che preferite e farete sicuramente un figurone perché i sacchi termici sono racchiusi in un simpatico sacchettino che può essere usato come una borsa trasparente.

Per maggiori informazioni: www.picci.it

Chiara Consiglia

Comments Off

Frizzante, ricca, scoppiettante, divertente, innovativa.
Così i visitatori avevano definito lo scorso anno la prima edizione di CURIOSA, la mostra-mercato organizzata da ModenaFiere. Oltre 41.000 visitatori: un ottimo risultato in assoluto, ancora più eclatante  per una manifestazione appena nata.

E quest’anno CURIOSA ritorna con molte riconferme e significative novità per la gioia di chi già la conosce e per tutti quelli che la devono ancora scoprire. L’appuntamento è dal 3 all’8 dicembre sempre al quartiere fieristico di Viale Virgilio, per immergersi nella magica atmosfera delle sue tre sezioni: “Idee Regalo”, “Io Creo” e “Enogastronomia”. Un luogo ideale per trovare tutte le novità e le cose più sfiziose da regalare e da regalarsi per il prossimo Natale, dove il visitatore è anche e soprattutto protagonista di una manifestazione sempre più interattiva e coinvolgente.

E a CURIOSA saranno protagonisti anche i più piccoli, con un’area a loro dedicata.
Da non perdere l’appuntamento con Babbo Natale in carne, ossa e… barba a cui si potranno consegnare direttamente le letterine coi desiderata.

Grande novità di quest’anno,  i laboratori di Natale di Mastro Gufo: quelli pratici (“Mela & Riccio”, “Chef per Uccelli!” e “Il gufo naif”), quelli educativi (“Indovina il seme”, “Indovina la penna”) e quelli emozionali (“I canti degli Uccelli” e “Il laboratorio e le pozioni magiche della Strega Alice”), dove ornitologi, biologi e naturalisti specializzati insegneranno ai bambini il rispetto della natura e degli animali attraverso il gioco e il divertimento.

Consultate l’anteprima su http://www.curiosainfiera.it/download/mastro_gufo.pdf

Info complete, news, prezzi d’ingresso e orari della manifestazione su www.curiosainfiera.it

Chiara Consiglia

1 commento

Anche questa settimana vorrei darvi qualche idea regalo per Natale, stavolta riservata ai maschietti. Si tratta della linea di costruzioni Toolbox; i Toolbox sono una linea di costruzioni dedicata ai bambini dai 3 ai 6 anni, giochi ideali per familiarizzare con la meccanica e per sviluppare coordinazione motoria e capacità manipolativa.

Le costruzioni Toolbox vanno montate con i tipici attrezzi fai date che usano anche i “grandi” e questo farà sentire i nostri bambini dei piccoli ometti.

Tecno ToolBox

In una pratica valigetta con manico sono contenuti il cacciavite a taglio, il cacciavite a stella, la chiave inglese, la chiave a brugola e poi ancora viti, bulloni e rondelle da avvitare alla tavoletta filettata, insieme con le forme, per creare infinite composizioni sia piatte che tridimensionali.


Sono presenti inoltre 4 ruote e assali, un volante ed il suo giunto per costruire grazie a Tecno Toolbox un’auto fantascientifica e assolutamente high-tech!

Prezzo: 24.90 euro

Link: www.quercettistore.com/prodotti/tecno-toolbox-0

Geoville Toolbox

Geoville Toolbox”, un prodotto con il quale è possibile costruire le casette di un incantevole villaggio dove ogni casa ha il suo giardino alberato delimitato da graziose staccionate. Tutti i pezzi, realizzati in morbida plastica infrangibile, si infilano facilmente nei solchi della tavoletta di base e il bambino potrà combinarli in mille modi diversi, seguendo la propria fantasia, creatività ed immaginazione.

Geoville è una costruzione facile, un primo approccio con il mondo delle costruzioni, ideale quindi per i maschietti dai 3 anni in poi.

La valigetta, con un manico pratico che la rende trasportabile ovunque, contiene 12 piastre di base, 12 moduli parete, 6 moduli finestra, 6 moduli scalinata, 6 moduli porta, 6 moduli vetrata, 6 staccionate, 6 alberi, 4 tetti, 15 personaggi, 1 piastra di base e gli attrezzi per “montare” il gioco.

Prezzo: 10.90

Link:www.quercettistore.com/prodotti/geoville-0

ChiaraConsiglia

Comments Off

Finalmente in Italia il gioco dell’anno 2010, grazie a Creativamente!!!!!

Si avvicina il Natale e il laboratorio CreativaMente si arricchisce di una incredibile novità in arrivo direttamente dalla Francia dalla Casa Editrice Libellud: Dixit.

Carico di successi e di riconoscimenti internazionali, premiato infatti quale miglior gioco dell’anno in diverse nazioni Europee, Dixit è entrato a far parte del catalogo di CreativaMente, la realtà italiana produttrice di giochi di società altamente educativi, che è lieta di poter distribuire in esclusiva nelle librerie questo due affascinante gioco.

In linea con tutti i prodotti CreativaMente, anche Dixit è un gioco estremamente intelligente che aiuta il bambino, dagli otto anni in su, a sviluppare e a stimolare la propria fantasia ed immaginazione.


L’IDEATORE

Dibxit è stato ideato da Jean-Louis Roubira,

COS’E’ DIXIT

Dixit è un gioco di carte molto semplice e coinvolgente ideale per un pubblico familiare, che propone dei meccanismi di gioco in grado di accrescere ed incentivare il dialogo e la socializzazione grazie all’elemento base che è la narrazione.

CHE COSA CONTIENE LA SCATOLA

Dixit è composto da:

-84 carte illustrate con disegni favolosi realizzati a mano da Marie Cardouat, vere e proprie opere d’arte ricche di colori e poesia, che aiutano il giocatore a stimolare maggiormente la fantasia, vera protagonista del gioco.

- plancia per il punteggio stampata all’interno della scatola
-6 segnalini in legno colorati a forma di coniglio
-36 segnalini di cartone colorati in 6 colori diversi su un lato e numerati da 1 a 6 dall’altro per ogni colore
il libretto di istruzioni

LE REGOLE

-ogni giocatore ha una dotazione di 6 carte distribuite dal mazzo e reintegrate a ogni turno di gioco.
-Il Narratore, ruolo ricoperto a turno da ciascun giocatore, sceglie una delle sue carte e dice a voce alta una frase, o anche semplicemente una parola, che sia in qualche modo “collegata” all’illustrazione della carta scelta.
- Gli altri giocatori selezioneranno segretamente una tra le loro carte, che possa identificarsi nella frase del Narratore e, una volta che tutte le carte sono state selezionate, ogni giocatore voterà, utilizzando il segnalino-voto del proprio colore, per quella che ritiene possa essere la carta giusta: la carta segreta del Narratore.

SCOPO DEL GIOCO

Lo scopo del gioco è riuscire ad indovinare la carta a cui il Narratore si è ispirato per formulare la propria frase. Ma non solo: se tutti i giocatori indovinano la carta, ciò significa che il Narratore non è stato sufficientemente bravo a “mascherare” la propria carta, poiché tutti l’hanno indovinata. Analogamente, se nessun giocatore indovina la carta significa che la frase scelta dal Narratore era troppo fantasiosa. In entrambi i casi il Narratore non guadagna alcun punto. Più volte si indovina la carta e più punti si ottengono per la vittoria finale, che premia il giocatore con il punteggio più alto quando vengono esaurite tutte le 84 carte del mazzo.

Dixit è un’esclusiva di CreativaMente:  www.creativamente.eu

ChiaraConsiglia

Comments Off

Ci vuole un fiore propone feste sostenibili a domicilio! Maddalena sta realizzando questo straordinario progetto che spiega così:

“Mi muovo per la città con uno zainone da trekking pieno di stoviglie di plastica colorata non usa e getta, tovaglie di stoffa, carte di recupero e bussolotti degli ovetti kinder. I bambini si divertono e allo stesso tempo apprendano l’arte del riciclo e l’importanza dell’ambiente

C’è sempre più attenzione all’ambiente e tutto sta diventando ecosostenibile….anche le feste e gli incontri di animazione di Ci vuole un Fiore!

Il servizio offerto da Ci vuole un Fiore:
- Inviti personalizzati tramite mail
-Animatore
-Addobbi
-Giochi
-Tovaglie e stoviglie non usa e getta
-Regalini
- Palloncini
- Servizio truccabimbi  gratuito per i possessori di Radiomamma card

Le feste possono in parte essere pagate con un baratto, ed è questa la straordinaria novità!

Nelle nostre feste i bussolotti degli ovetti di cioccolato per esempio non mancano mai. Se il tema scelto è quello delle principesse facciamo finta che siano le perle della collana di Cenerentola, che per colpa di una sorellastra si rompe e che i suoi amici topini si preoccupano di ricomporre; se i protagonisti sono i cartoni animati facciamo finta che i bussolotti siano le bombe di Capitan Uncino, da cui Peter Pan e i bimbi sperduti devono difendersi; se il festeggiato ha una passione per Scooby Doo facciamo finta che i bussolotti siano degli hamburger da cui farsi tentare. E cosi via”.

Per ulteriori informazioni:

Maddalena Cassuoli – Civuoleunfiore

333-7376278

www.civuoleunfiorebimbi.tk

civuoleunfiore@live.com

blog: civuoleunfiore-bimbi.blogspot.com

Chiara Consiglia

Comments Off

Carissime amiche mamme, è arrivata in casa Quercetti la nuovissima pista delle biglie Big Cars 2!!!!!

La nuovissima versione di “BIG” è dedicata all’ultimo lungometraggio d’animazione prodotto dalla Pixar e distribuito dalla Walt Disney, sequel di “Cars – Motori Ruggenti”.

Ogni bambino potrà rivivere le incredibili corse in pista di Saetta McQueen e degli altri simpatici personaggi ed organizzare gare emozionanti proprio come nel film. Con “Big Cars 2” di Quercetti è infatti possibile costruire, con estrema facilità, fantastici circuiti per biglie, posizionando scenari che ricreano l’atmosfera ed inserendo segnali ed ostacoli lungo tutto il percorso.
E’ stata accuratamente progettata e realizzata con pezzi facili da montare e smontare, alla portata di tutti i bambini perché possano divertirsi e giocare in piena autonomia senza l’aiuto dei genitori.

Il gioco contiene 88 pezzi: ponti, dossi, curve mozzafiato, una macchinina lancia biglie a molla a forma di Saetta McQueen, 4 bandiere, 5 segnaposto, 12 segnavia e 2 tralicci. Nella confezione sono presenti inoltre 4 scenari e 5 poster.

Alla partenza del circuito è posizionata la mitica macchina rossa di Saetta McQueen con una “molla” che i bambini dovranno utilizzare per lanciare la propria biglia.

La pista nasconde trucchi ed inganni che solo i grandi campioni riusciranno a sconfiggere; la particolare superficie del circuito rallenta infatti, in alcuni tratti, la velocità delle biglie fermandole in posizioni strategiche.

Il packaging è stato creato a valigetta con una pratica maniglia per poter essere trasportata ovunque; è un gioco infatti da poter utilizzare in casa propria, nel salotto di amici o addirittura all’aria aperta su una superficie piana.

“Big Cars 2” non è solo un gioco dinamico e divertente, stimola anche interessanti osservazioni e scoperte del mondo della fisica e ne suggerisce intuitivamente i principi fondamentali.

Rappresenta, quindi, un grande valore educativo per tante ore di gioco in piena sicurezza.

Visita il nuovo sito Quercetti www.quercetti.com e potrai acquistare online i numerosi prodotti dell’intera collezione!

chiaraconsiglia

Comments Off

Molti bambini sognano di andare sullo spazio a bordo di fantastiche navicelle spaziali o missili velocissimi;  Elifly è il nuovissimo gioco spaziale che permette ai nostri bambini di sognare con il naso all’insù!

Fascia d’età: 6 -10 anni ma non è detto che non piaccia anche agli adulti….

Che cos’è Elifly:   Elifly è uno straordinario missile colorato da lanciare con la fionda che sale velocemente in alto con traiettoria rettilinea e atterra lentamente, senza alcun danno, grazie all’incredibile apertura delle pale che, entrando in rotazione, ne frenano la caduta. Il nuovo super missile è dotato di evoluti meccanismi aerodinamici che regolano al meglio il “volo” durante il lancio e ne garantiscono la massima efficienza.

La confezione: la confezione contiene il missile già montato, una fionda con elastico, 2 pale di ricambio ed un foglietto di decalcomanie per personalizzare e rendere più particolare il missile.

Marchio: Quercetti

Prezzo: euro 9.90

Dove acquistarlo: Store Quercetti

www.quercetti.com

Chiara Consiglia

2 commenti

Sono arrivati anche in Italia i Libri Gioco “Bambino Luk”, nati da un sistema di gioco edito in Germania da Westermann Lernspielverlag,  che ormai ha più di 40 anni ed è adatto ai bambini dai 2 ai 5 anni.

Sono stati portati in Italia da  CreativaMente, l’azienda lombarda che si occupa della produzione e commercializzazione di giochi di società educativi.  I libri gioco “Bambino Lük” sono altamente educativi con solide basi didattiche:
- allenano il senso dell’osservazione grazie ad  un gioco di associazione;
- migliorano  l’accuratezza e la precisione;
- abituano il bambino al confronto di oggetti ed immagini, colori e forme.
-sviluppa e allena il riconoscimento, l’abbinamento, l’attenzione e la concentrazione

Il libro gioco “Bambino Lük” è un libro illustrato con 11 semplici esercizi divertenti e coinvolgenti ed uno strumento di controllo, un astuccio composto da 6 tessere colorate, che serve al bambino per verificare se l’esercizio è stato svolto correttamente.

Come si gioca?

Per giocare è sufficiente selezionare un esercizio, aprire lo strumento di verifica e appoggiarlo sul libro, posizionando una alla volta le tessere con il disegno in rosso in corrispondenza dello stesso simbolo riprodotto sulla pagina del libro. Completata la preparazione, ha inizio il vero e proprio gioco: il bambino infatti dovrà prendere una delle 6 tessere, osservare l’immagine riprodotta sotto di essa sul libro e associarla ad una delle 6 immagini stampate nella pagina inferiore. Quando tutte le tessere saranno state posizionate al loro posto, si potrà chiudere lo strumento di controllo, capovolgerlo e confrontare il disegno ottenuto sul retro con quello riportato sul libro. Se il disegno sarà uguale a quello riportato sul libro, l’esercizio sarà stato svolto correttamente.

La collana “Bambino Lük” è composta da 14 libri di cui 5 sono disponibili al pubblico sia sfusi sia in un piccolo e simpatico cofanetto contenente anche lo strumento di controllo e suddivisi a seconda dell’età del bambino.

Uno dei plus di “Bambino Lük” è rappresentato dalla possibilità di acquistare la prima volta il cofanetto intero composto dal libro individuato per l’età del bambino e lo strumento di controllo. Successivamente il genitore non dovrà far altro che acquistare unicamente il libro, in quanto lo strumento di controllo è utilizzabile per tutti i libri della Collana “Bambino Lük”!
I 14 libri gioco  “Bambino Lük” sono disponibili al pubblico al prezzo eccezionale di Euro 5,50  e sono inoltre proposti 3 “pacchetti speciali”, ciascuno composto da 3 libri, al prezzo super scontato di 9,00 Euro!

Il cofanetto con lo strumento di controllo ed un libro è invece disponibile al prezzo di Euro 15,50.

www.creativamentesrl.it

2 commenti

tavolino lavagna rotondo

Oggi mi è tornato in mente il primissimo post che ho scritto per il blog del Mercatino dei Piccoli.
Un tavolino lavagna realizzato da me stessa di cui sono moltoe orgogliosa per la cameretta di mio figlio – allora era ancora figlio unico ;) .
L’ispirazione mi è venuta dopo esser stata alla ludoteca della Casina di Raffaello a Villa Borghese a Roma – se non la conoscete vi consiglio un giro – All’interno della sala lettura/svago ci sono dei tavolini gioco bellissimi ed utilizzatissimi, la superficie di questi tavolini per bambini è ad effetto lavagna, ed infatti subito i piccoli scrivono disegnano scarabocchiano tutti felici e creativi!
Questo tavolino si chiama Woody Chalkboard table è un pezzo di design dal prezzo piuttosto elevato: $499 (quando scrissi il post costava 100 $ di meno…).
In alternativa vi propongo la mia soluzione per realizzare un tavolino lavagna economico in legno e su misura per i bambini.
Non vi serve altro che:

  • Un piano 40×50 con angoli arrotondati fatto fare su misura in uno di questi centri fai da te per la casa
  • 4 gambe Vika oleby
  • Un barattolo di pittura lavagna da 250 ml, esiste anche in più colori se non vi piacesse il nero

Assemblate le gambe al piano in legno. Coprite la superficie del tavolino con 2 o 3 mani di vernice lavagna – mi raccomando fatelo all’aperto!- ed ecco il tavolino lavagna fa da te per la cameretta dei vostri bambini!

www.mercatinodeipiccoli.com

Comments Off

Insegnare la geografia ai nostri bambini è sempre più difficile e anche a scuola non è sicuramente la materia preferita dai miei alunni…….
CreativaMente nell’ultima edizione della fiera del libro di Torino, ha lanciato il suo ultimo gioco educativo: Giro Giro Mondo. Il gioco ideale per i bambini e i loro genitori che vogliono conoscere nuovi luoghi e nuove culture dei diversi Paesi del Mondo!


Giro Giro Mondo è un prodotto consigliato per tutta la famiglia, bambini, genitori e nonni, come conferma il bollino sulla scatola che indica una fascia d’età dagli 8 fino ai 99 anni.
Giro Giro Mondo  aiuta ad  arricchire conoscenze geografiche , scoprire importanti valori, aprire la mente al nuovo e al diverso imparando il rispetto per le culture.
Il gioco contiene:

  • un tabellone gigante suddiviso in 12 aree all’interno dei 5 continenti
  • 65 pedine in legno suddivise in 5 colori (uno per ogni continente)
  • 160 carte.

La grande novità consiste nel fatto che per viaggiare non si deve rispondere a domande, né usare dadi ma saranno gli stessi luoghi del mondo, rappresentati dalle carte “STATO”, che si trasformano in biglietti da viaggio se solo si dimostrerà di conoscere bene queste mete.
Si potranno superare prove ad ogni turno diverse, come ad esempio “ORDINA questi Stati per dimensione”, oppure “INDOVINA in quale di questi Stati ti trovi se stai mangiando l’Injera”.

Obiettivi di Giro Giro Mondo

  • Ampliare le competenze geografiche mettendo in relazione le caratteristiche fisiche e demografiche dei 90 Stati del mondo (superficie, popolazione, distanza dall’Italia, latitudine etc.), scoprendo informazioni su ricette, lingua, curiosità relative a nuove popolazioni.
  • Scoprire i veri valori legati al viaggio: l’amicizia con le persone del luogo, il rispetto e la curiosità verso la cultura diversa, la condivisione di tratti di viaggio, la reciproca ospitalità.

Scopo del gioco: tornare a casa con 3 amici di 3 continenti diversi che nel corso della partita si sono aggiunti al Giro Giro Mondo!ù

Giro Giro Mondo è disponibile al pubblico al costo di 33 euro.
Per maggiori informazioni: www.creativamentesrl.it
Chiara Consiglia

2 commenti

1

Bambini abbronzati in sicurezza

Si parla di: attualità

Si avvicina l’estate, periodo di vacanze per i bambini e anche per noi genitori.
Molti sceglieranno di partire per la montagna, altri per la campagna, il lago o il mare.
Quasi tutti, però, avranno a che fare con i raggi solari.
La pelle delicata dei nostri bambini dovrà essere estremamente protetta e come ogni anno passeremo al setaccio delle creme solari da applicare in abbondanza.
E’ un’immagine ricorrente che salta subito davanti ai nostri occhi quella delle mamme che corrono dietro ai loro sgambettanti pargoli in piena attività ludica!
E ognuna, almeno una volta nella vita si domanda: dopo quanto dovrò fare la seconda applicazione?
Il sole sarà troppo violento?
Io, per conto mio, me lo domando spesso, pur avendo una bambina con una carnagione olivastra!
Così gironzolando in rete sono incappata in questi piccoli adesivi da applicare sulla pelle. E ho pensato fosse utile segnalarveli.
Saprete ormai che noi mamme del Mercatino dei Piccoli siamo attratte dagli oggetti di design e del fai -da -te ecc. ecc. ma ci piace anche dare consigli pratici. E perciò eccoli qui per voi sul blog Mommy Pride.
Si chiamano UV Sun Signals Sensors e vengono dagli Stati Uniti.
Una volta posizionati sulla pelle dei nostri piccoli vacanzieri cambiano colore durante l’esposizione al sole reagendo alla potenza dei raggi UV.

Basterà dare una rapida occhiata al braccio di vostro figlio per rendervi conto di quando ripetere l’applicazione del solare o far fare una pausa all’ombra al bambino per non aver più timore di abbrustolirli !

Li potete ordinare qui sul loro shop online!

Buona abbronzatura!

www.mercatinodeipiccoli.com

1 commento

La preoccupazione più grande di noi mamme quando è il momento di partire per le vacanze è il viaggio.
Cominciamo a porci un sacco di domande su come affronteranno il viaggio i nostri figli: continueranno a lamentarsi? Quante soste dovrenno fare? Si annoieranno? Quante volte chiederanno “quanto manca”?
Una soluzione potrebbe essere quella di portare con noi dei giochi da viaggio, comodi e soprattutto di piccole dimensioni, perchè l’auto è già piena di bagagli!!!!!
Quercetti  propone una nuova linea di giochi da viaggio, per soddisfare anche i gusti dei bambini più difficili.Vediamo nel dettaglio i giochi da viaggio Quercetti:

Mini Pallino
Da 25 anni sul mercato, è u gioco ssolutamente versatile ed educativo. Premendo dei bottoni si possono creare dei disegni o dei mosaici, facendo cadere le palline al posto giusto…..il tempo passa senza che i vostri figli se ne accorgano. Garantito!

_______________________________________________________________________

Mini Rami
Un gioco educativo che introduce i bambini nel mondo dei numeri, dell’algebra e dell’informatica. Lo scopo è quello di creare dei circuiti per le palline, affinchè giungano alla giusta destinazione.

Per maggiori informazioni vi invito a visitare il sito della Quercetti, azienda italiana, leader nella realizzazione di giochi educativi: www.quercetti.com

Chiara Consiglia

Comments Off


Per una volta uscirò dalla “rubrica” delle mamme e lavoro per ripercorrere una domenica romana di pioggia in famiglia.
Roma è una città bellissima con il sole o comunque quando il tempo consente di fare passeggiate con i bambini ma…
questo week-end purtroppo non è andata così!!
Perfino il nostro terrazzo era “inondato” e la piccoletta mi ha guardato con aria sconsolata…

Ho quindi approfittato per fare con lei una serie di attività che mi ero ripromessa, scattando i momenti più belli in casa con la mia nuovissima Kodak Easyshare M590 e condividendoli in Facebook e via email con i miei amici.


Abbiamo iniziato con l’invitare per un pomeriggio-serata-con-cena alcuni amici con i bimbi, quindi impastando e impiastricciando per cucinare una buonissima forma di pane integrale!

Mentre il pane cuoceva in forno finalmente siamo riuscite a creare una serie di giochini con la carta nonché a finire

il piccolo puzzle “con le ballerine” (come dice Lavi) che le hanno regalato e che è stato apprezzatissimo da quando va a danza :)


Sfornato il pane (mmmh che profumino..) è iniziato il gioco dei travestimenti abbinando dall’armadio accoppiamenti improbabili di vestiti, cappelli e calze!
Inutile dire che il tempo è volato.

In preparazione della cena ci siamo divertite con uno sfiziosissimo pinzimonio di verdure, tanto semplice quanto apprezzato a cena dai nostri amici e bambini.
Anche questa giornata di pioggia è passata (non sarà l’ultima immagino :( …) ma in questi casi…

ne approfitto per liberare la fantasia con la mia piccola programmando tutte le cose che “avremmo sempre voluto fare” e per le quali non c’è mai tempo.

A presto!
Maria

Maria Cimarelli

Working Mothers Italy

Comments Off

calendario-avventoE’ quasi ora: se come noi attendete il primo Dicembre per fare il conto alla rovescia per arrivare a Natale, potete procurarvi un Calendario dell’Avvento, che aiuti i bambini a capire quanto tempo manca all’arrivo di Babbo Natale.
Se avete un po’ di manualità, potete realizzare un pannello di stoffa e feltro da appendere al muro: basta cucire 24 tasche, che serviranno per proporre ai bimbi ogni giorno un diverso regalino o una diversa attività.

Se invece non avete manualità, o semplicemente vi manca il tempo di cucire un Calendario dell’Avvento casalingo, potete seguire le idee di Martha Stewart: tanti calzini colorati appesi a un cordino, appesi con delle semplici mollette di legno. Perfetti, allo scopo, saranno i calzini vecchi dei vostri bimbi, quelli che ormai sono troppo stretti o sono un po’ consumati. Basta decorarli con nastrini colorati e numeri di feltro, per ottenere un risultato gradevole e utile.

E cosa si può mettere dentro il Calendario dell’Avvento? A me piace mettere dei dolcetti, magari ovetti o cioccolatini, ma anche biglietti con filastrocche e poesie da recitare, idee per giochi da fare insieme a mamma e papà, o anche piccoli regalini che ai bimbi fanno sempre piacere, e che costano pochi euro: i braccialettini in silicone che adesso vanno tanto di moda, una scatola di pastelli a cera, gomme colorate e profumate, quadernetti per scrivere, accessori per le Barbie o macchinine e trattori per i maschietti, elastici e mollette per capelli, oppure una confezione di brillantini o di gel per chi ha i capelli a spazzola. Ci si può sbizzarrire acquistanto piccoli oggetti di poco conto, che però faranno sicuramente felici i bambini, anche quelli più piccoli, più che altro per l’effetto sorpresa derivante dall’attesa.

E il 24esimo giorno, tutti a letto presto per aspettare Babbo Natale! Si prepara un piattino con latte e biscotti pronti sul tavolo, per quando Babbo Natale porterà i suoi regali, e tutti a nanna!

4 commenti