Vi ho già raccontato di come al MomCamp di quest’anno ci sia stata l’occasione di scoprire tanti nuovi progetti online nati da idee o bisogni delle mamme. Non solo blog, quindi: sono rimasta davvero colpita dalla quantità di servizi presentati, servizi che configurano il web sempre più come un vero e proprio strumento di aiuto alle mamme e, più in generale, ai genitori.

Così ho pensato di raccontarveli a uno a uno. Si comincia con Reoose, il primo eco-store del riutilizzo e del baratto asincrono, dove gli oggetti non si vendono e comprano ma si scambiano per iniziare una seconda, terza, vita.

Come ha raccontato Irina, ideatrice del progetto e mamma di due bambini, “in Italia ben 1,6 miliardi di euro ogni anno vengono spesi in acquisti inutili, che finiscono in cantina o peggio in discarica. Non lo facciamo consapevolmente, me ne sono accorta io stessa qualche tempo fa. Luca ed io avevamo comprato un materasso, ci siamo accorti poi che non faceva al caso nostro e così abbiamo iniziato a chiedere agli amici e poi agli amici degli amici se a loro serviva. Niente. Dopo 3 mesi ci siamo visti costretti a chiamare l’AMSA per farlo portare via”.

Così è nato Reoose, luogo virtuale dove garantire una seconda vita a oggetti che non si usano più e dove le cose valgono per quello che sono. Una borsa è una borsa, non importa se firmata o no.

Come spiega Irina: “Le cose che non usi più possono servire a qualcun’altro. Se hai delle cose che non usi, gli scatti una foto, fai un account gratuito su Reoose e pubblichi l’annuncio con i particolari dell’oggetto. Se qualcuno è interessato ti contatterà e dallo scambio otterrai dei crediti che a tua volta potrai barattare con altri oggetti di altri utenti quando vuoi o donare i tuoi crediti alle Onlus partner. Quante tutine hai che tuo figlio ha messo solo una volta prima che gli andassero troppo strette? E il passeggino è in soffitta? Quanti scaldalatte hai avuto in regalo? Li usi tutti? Perché continuare a comprare cose nuove spendendo denaro quando queste cose sono ancora nuove e ri-utilizzabili?”

Liberarsi delle cose inutilizzate è una necessità per tutte le famiglie. Farlo scegliendo una soluzione green e, volendo, solidale è un’opportunità oggi possibile grazie a Reoose. Scopritela ;-)

Smamma

Comments Off