Il 62° Festival della Canzone Italiana volge al termine e domattina sapremo finalmente chi è il vincitore – o meglio, la vincitrice, dato che Emma Marrone e i suoi televotanti avranno quasi certamente la meglio. Qualche anticipazione sulla serata? L’apertura di Ezralow sarà una celebrazione dell’amore piena di melassa: ballerini seminudi arriveranno sul palco avvolti dalla bandiera della pace e decine di coppie di tutte le età e etnie (ma solo una coppia lesbica) inizieranno a baciarsi (non mi sto inventando niente, ho già visto tutto nelle prove – sentendomi un triste guardone, peraltro); arriveranno Geppi Cucciari (finalmente si ride sul serio, speriamo), i Cranberries (bentornato, 1997!) e Celentano.
Celentano.
NO.

Non si sa di preciso quando farà la sua comparsa nella scaletta, ma vi preparo già un po’ di link per passare il tempo durante il suo intervento. Chessò, il campionato dei Carli di Celeste Gaia?
Marco Guazzone che canta “Carlo” e Casillo?
Erica Mou che è adorabile?
O i retroscena del caso Shaggy-Civello?

Vi ho anche preparato il pagellone da stampare e completare e il drinking game per assicurare la sbronza (triste) davanti alla TV.

Continua…

44 commenti

Ce l’abbiamo fatta. Siamo arrivati vivi alla serata finale e, mentre aspettiamo di fare il liveblog come da tradizione, vi ho preparato pagellone e drinking game. Salvatelo, stampatelo, giocatelo (ma bevete responsabilmente ché non si fa, non si beve, io non ho nulla contro gli alcolizzati, io amo gli alcolizzati, ecc.).

9 commenti

In questi giorni, se qualcuno nomina Celeste Gaia, la parola successiva è sempre “tormentone”. Abbiamo incontrato la cantante di “Carlo” e indetto il Primo Torneo Internazionale dei Carli.

Celeste ci ha anche raccontato quali sono le canzoni della storia del festival per lei più significative:


Continua…

5 commenti

Abbiamo chiesto ad alcuni amici e colleghi della sala stampa dell’Ariston: chi è il vostro artista preferito di questo Sanremo? E chi pensate che vincerà? Ecco cos’hanno risposto:

3 commenti

Come avrete capito dall’immagine, l’unico evento degno di nota di questa serata di duetti italiani è l’inedito terzetto Gigi, Bertè, Fargetta. Chi ha avuto la fortuna di vedere in prova questa esibizione ce la descrive come un delirio di smoke machine e effetti speciali con invasione di palco da parte di decine di zarri danzanti.
Insomma, non vorremmo esagerare, ma sarà il nostro Super Bowl.

Vedremo inoltre l’esordio italiano degli One Direction. Se hai più di tredici anni, non puoi conoscerli, quindi ti spiego chi sono. Trattasi di una boyband inglese nata durante la penultima edizione di X Factor UK, quando il genio del male che risponde al nome di Simon Cowell ha unito con lo scotch cinque solisti minorenni (ora maggiorenni) e ha dato loro motivetti orecchiabili. Prendi Alessandro Casillo e moltiplicalo per cinque. Sono primi in classifica in questo Paese (sì, questo Paese, il tuo) e puoi iniziare a preoccuparti.


Continua…

61 commenti

I veri protagonisti di ieri sera sono stati loro: Shaggy e Chiara Civello. Hanno aperto il Festival nel modo più assurdo e stonato che potessimo immaginare, ma ciò che ci ha più colpito di questa coppia era sicuramente IL FEELING. Secondo i maligni, il giamaicano e la jazzista si sarebbero conosciuti da poco e sarebbero stati accoppiati più o meno a caso solo per l’occasione del Festival. Ma noi siamo giornalisti d’inchiesta e non ci fermiamo alle apparenze. Abbiamo fatto le nostre ricerche e possiamo offrirvi la verità: Shaggy e Chiara non erano affatto estranei. Anzi.

Partiamo con una carrellata di foto inequivocabili scattate nei giorni scorsi.


Continua…

6 commenti

Abbiamo assistito a uno showcase di Marco Guazzone e i suoi STAG, che ironicamente (o forse no) hanno eseguito “È vero” del favoritissimo Alessandro Casillo.

Non contento, Guazzone ha interpretato anche “Carlo”, la canzone di Celeste Gaia eliminata dalla gara durante la seconda serata ma già diventata un caso in rete e in radio:


Continua…

3 commenti

Benvenuti alla terza serata. Quest’anno non ho ancora detto “dall’incantevole cornice”. Dall’incantevole cornice – quella della sala stampa – vi forniamo il liveblogging del Festival, ché ormai abbiamo capito che l’unico modo per sopravvivere a quattro ore di diretta sono i social. Riepiloghiamo: Twitter, Facebook, Instagram.

Stasera abbiamo i duetti internazionali su 14 canzoni italiane famose nel mondo (si fa per dire) e 14 canzoni originali degli ospiti. Vedremo anche l’esecuzione dei 4 artisti eliminati ieri, col ripescaggio di 2. Facendo un rapido calcolo: 14 + 14 + 4 = 32 CANZONI. Boom. Siete ancora in tempo per andare al cinema? Per ricordarvi di un improvviso impegno? Per andare a trovare parenti che normalmente non avreste voglia di vedere? Per iscrivervi a un corso di curling per mancini coi tutorial di YouTube? No? E allora vi tocca seguire questa scaletta.
Guardiamo il lato positivo: questa sera non vedremo né Soliti Idioti né il solito idiota (lui torna sabato, pare).

20:45
Non contento delle 32 canzoni in scaletta stasera, Morandi ne canta altre tre nei primi dieci minuti di programma. Ci vogliono proprio viziare. E ancora tanto, tanto ritmo nei siparietti di Papaleo e Ivana “esisto!” Mrazova.

Il primo duetto bislacco è Chiara “Chi?” Civello con Shaggy. Mister Lova Lova entra su “Bombastic” e poi accompagna la jazzista convertita in “You Don’t Have To Say You Live Me”. Hanno entrambi scollature vertiginose e sembrano avere appena scoperto di dover cantare o essere cantanti. La Civello col ritmo nel sangue (ma è emofiliaca) e Shaggy bavoso pappone giamaicano imborghesito. Vi ricordo che questo tamarro di periferia coi pantaloni del pigiama è stato nominato per cinque Grammy e ne ha vinto pure uno. È contemporaneamente il momento più bello e più brutto di SEMPRE. Sarà veramente dura fare di meglio stasera.

Continua…

23 commenti

Abbiamo intervistato la più promettente tra nuove proposte di quest’anno: Erica Mou. Le abbiamo chiesto di ricordare tre momenti nella storia del Festival a cui è particolarmente affezionata e di farci un resoconto della sua esperienza sanremese finora.


Continua…

4 commenti

Iniziamo subito con un po’ di DRAMA: il mistero sull’assenza di Ivana Mrazova s’infittisce. La valletta, intervistata da Facchinetti a Radio Kiss Kiss oggi pomeriggio, ha dichiarato in lacrime che non l’avrebbero fatta salire sul palco. Dopo il sì di Belen e Elisabetta, infatti, la modella ceca avrebbe perso il suo posto nel Festival e la cervicale dei giorni scorsi sarebbe solo una scusa.

    “Io ho vent’anni. Non si può trattare persona come pu**ana. Io sarei andata al Festival solo se non sarebbero andate loro.”

(Lo so, ragazzi, questa cosa è interessantissima, forse troppo interessante! Il mio interesse è alle stelle.) Un Facchinetti imbarazzatissimo (cough cough Lucio Presta cough cough) ha poi interrotto l’intervista per non complicare ulteriormente la situazione. Qualche ora dopo, LA SMENTITA. Era tutto uno scherzone! Non era nemmeno la vera Ivana, a quanto pare. Ah, ma che trovata intelligente e spiritosa per far parlare di più di questo Festival riuscitissimo.

Fine del DRAMA. Stasera continua il nostro liveblog. Vedremo esibirsi i giovani (li abbiamo già presentati qui) e si batteranno in scontri a eliminazione diretta. Rivedremo anche i big, e quattro torneranno a casa.

Questa è la scaletta, con chiusura prevista per le 24.36. Non un minuto di più, non uno di meno.


Continua…

73 commenti